Skip to content

Le richieste della Mencarelli (M5S) creano il panico nella maggioranza

22 aprile 2015

Luana Mencarelli

Luana Mencarelli

E’ bastato che la consigliera Luana Mencarelli del M5S presentasse un Ordine del Giorno per impegnare il Sindaco e la Giunta alla coerenza sulle promesse fatte, per creare il panico nella maggioranza. Vi ricordate quando quest’amministrazione dichiarava “Serve poi un metodo di fondo, necessario per una reale valutazione dell’azione amministrativa, ….spostare la centratura dell’azione pubblica dall’esito al processo, passando dalla “trasparenza” alla “comprensione di quello che accade”..”. Promettevano addirittura molto di più della trasparenza, peccato che ogni giorno che passa dimostrino che era solo uno sbiadito slogan elettorale.
Nello specifico il M5S chiedeva che il Sindaco Volpi mettesse regolarmente al corrente consiglieri e cittadini delle riunioni degli organismi di cui fa parte, come Gaia ad esempio, che decidono delle nostre bollette dell’acqua, in via preventiva della posizione dell’amministrazione rispetto agli argomenti trattati e successivamente delle decisioni conclusive. Una più che lecita richiesta da parte nostra, portavoce dei cittadini, che ha scatenato una bagarre pesantissima provocata soprattutto dall’intervento del Vicesindaco Berti, a cui si è unito anche l’assessore Rutili, con cui ha ribadito che le comunicazioni sono “su base volontaria”, per cui il Sindaco informa solo se e su cosa vuole lui.
E’ un’affermazione aberrante, ma evidentemente condivisa da questo schieramento di maggioranza che ha votato contro questo documento, con la giustificazione di non voler creare ingolfamenti dei Consigli con gli inevitabili interventi di molti dei consiglieri che “sanno fare solo strumentalizzazione”. Un plauso alla consigliera Lazzarini che ha avuto la decenza di votare a favore, mentre non riscontriamo nessun coraggio nel non votare o abbandonare il Consiglio prima della votazione, perché non ha pesato in alcun modo per il successo di questa richiesta: Sottolineiamo invece la scelleratezza del cambio di voto di una consigliera di maggioranza, per permettere all’ultimo secondo di arrivare al risultato di 12 favorevoli e 12 contrari, quindi respinto per voto INFRUTTUOSO.
“A mio avviso” dichiara la Mencarelli  “significa solo che quest’amministrazione ha paura del confronto sui contenuti”, tanto che preferisce calpestare i diritti dei cittadini e i propri doveri anziché affrontare una democratica discussione e chi vuol fare una sana opposizione e fornire strumenti ai cittadini per comprendere veramente ciò che accade sulla loro testa, è sotto scacco.
Venite ad assistere ai Consigli comunali e potrete giudicare voi stessi.

Approvata la proposta del M5S di istituire il Registro Tumori a Massa

20 aprile 2015

Schermata 2015-03-30 alle 18.22.09Approvato dal Consiglio Comunale di Massa, l’Ordine del giorno presentato dalla consigliera Luana Mencarelli del Movimento 5 Stelle, che chiedeva l’istituzione di un Registro dei tumori accreditato dall’Airtum (Associazione Italiana Registri Tumori), in modo da garantire alla città uno strumento adeguato per orientare nel modo migliore le scelte amministrative a favore della tutela e salute del cittadino.
Considerando i dati preoccupanti dell’Airtum che certificano in netto aumento il numero dei malati di cancro in Italia, e tenendo presente che
“il nostro territorio è particolarmente sottoposto all’inquinamento ambientale ed elettromagnetico”, l’istituzione di tale Registro permetterà l’attivazione di un sistema di monitoraggio dell’andamento della patologia neoplastica. In questo modo sarà possibile analizzare i fattori di rischio eventualmente presenti nell’ambiente o rilasciati da una o più fonti d’inquinamento, che potrebbero in questo modo essere identificate.
Secondo il M5S l’istituzione del Registro tumori e l’analisi dei dati storici in esso riportati permetterà al Comune, qualora i numeri lo rendessero consigliabile, di attuare controlli ed eventuali interventi per rimuovere le cause incidenti.
Come afferma la consigliera Luana Mencarelli “Attivare una sorveglianza sui rischi epidemiologici dello stato di salute dei cittadini può aiutare l’amministrazione a intervenire in caso di necessità. Le potenziali fonti di inquinamento presenti sul nostro territorio non mancano. La verifica della loro incidenza su eventuali patologie registrate e la valutazione di eventuali variazioni statistiche nel corso degli anni credo sia un preciso dovere di un’amministrazione”.

Ora attendiamo le risposte della ASL che dovrà rendere operative le indicazioni del Consiglio Comunale.

Luana Mencarelli

Luana Mencarelli

Agorà con Alessandro Di Battista

18 aprile 2015

11000500_663650810435595_550144964281649633_oDomenica 19 Aprile ore 10.00

Porto di Marina di Carrara

Democrazia Diretta e Legalità
quali Strumenti per la difesa del Bene Comune dalle Apuane alla Costa

Parteciperanno:

☆ I nostri Portavoce alla Camera e al Senato
Alessandro Di Battista
Alfonso Bonafede
Sara Paglini
Laura Bottici

☆ Il Candidato Portavoce alla Presidenza della Regione Giacomo Giannarelli

☆ Il Candidato Portavoce a Sindaco di Pietrasanta Michele Lari

☆ Il Candidato Portavoce a Sindaco di Viareggio Giulio Zanni

☆ I Candidati Portavoce al Consiglio Regionale del nostro territorio

☆ Il Portavoce locali del Comune di Massa Luana Mencarelli e di Carrara Francesco De Pasquale

Scrutatori di seggio, piccola vittoria del M5S

13 aprile 2015

Schermata 2014-05-04 alle 14.56.54Grazie ad una “battaglia” iniziata dal Movimento 5 Stelle Massa nel marzo 2014, con la presentazione di un Ordine del giorno, respinto dal Consiglio Comunale, e proseguita con una petizione popolare, nella prossima tornata elettorale regionale, disoccupati e studenti troveranno uno spazio preferenziale per la nomina di scrutatore di seggio.
La proposta iniziale del Movimento però era quella di introdurre un vero e proprio Regolamento Comunale che disciplinasse le modalità di scelta degli scrutatori di seggio, nel rispetto della legge, con criteri basati su principi di equità e attenzione alle fasce più deboli della società, con
un vero principio di ROTAZIONE, ovvero la stessa persona non doveva poter ricoprire la carica di scrutatore di seggio per più di due tornate elettorali consecutive, e una selezione basata sul SORTEGGIO; due modalità che avrebbero contribuito a sradicare definitivamente il consueto sistema clientelare delle nomine, evitando così la presenza dei soliti “volti” ai seggi.
Principi bocciati, evidentemente poco graditi dal nostro Consiglio Comunale, che ha preferito mascherare da nuove le vecchie modalità di scelta. Si procederà quindi ad una nomina tra le fasce svantaggiate, ma pur sempre in maniera arbitraria e personale. Anche la rotazione sarà “tarocca” perché le persone rimarranno le stesse, ma cambieranno solo il seggio. I cittadini avranno la sensazione che le cose siano cambiate pur restando uguali: tecnica PD.
Nonostante tutto la consideriamo una piccola vittoria, sollecitata anche dall’ultima interpellanza depositata dal Movimento il 17 febbraio 2015, che ha incalzato l’amministrazione a rendere pubbliche le modalità di selezione in tempi utili, divulgazione avvenuta il 3 Aprile.

A questo proposito, ricordiamo a tutti i cittadini iscritti all’albo degli scrutatori, interessati alla nomina in occasione della prossima tornata elettorale regionale, che possono presentare all’Ufficio Elettorale Comunale, entro il 26 aprile 2015, un’autocertificazione redatta secondo il modello reperibile sul sito del Comune all’indirizzo web: http://www.comune.massa.ms.it/…/scrutatori-preferenza… che attesti lo status necessario per la selezione.

 

Week end firma day Regionali 2015

10 aprile 2015

10686643_10203831935146775_1804566236779517129_nContinua nel week end del 11-12 Aprile la raccolta firme, per la presentazione della lista M5S alle prossime Regionali, circoscrizione di Massa Carrara Lunigiana.

 

Ecco i punti raccolta firme in provincia di Massa Carrara:

MASSA:

Sabato mattina 11 Aprile – Poste centrali Massa

Sabato pomeriggio 11 Aprile – Piazza Bertagnini Massa ( davanti all’ex cinema Astor)

Domenica pomeriggio 12 Aprile – Pontile di Marina di Massa

CARRARA:

Sabato 11 Aprile, tutto il giorno, passeggiata del molo di fronte a La Tuga

Domenica 12 Aprile, tutto il giorno, passeggiata del molo di fronte a La Tuga

LUNIGIANA:

Sabato 11 Aprile, mattino , Aulla (a fianco del Comune)

Anche oggi Firma day regionali 2015

4 aprile 2015

10686643_10203831935146775_1804566236779517129_nContinua oggi la raccolta firme, per la presentazione della lista M5S alle prossime Regionali, circoscrizione di Massa Carrara Lunigiana. . Sabato 4 Aprile ore 15,00-18,30 Via Bastione (fronte Astor) Massa. Vi aspettiamo numerosi!

Salvo condizioni meteo molto avverse, noi ci siamo!

Senza acqua si Spuzza

2 aprile 2015

1549226_1621185961451586_3612002962794272454_nLa cronaca di questi giorni ci ha raccontato del ritrovamento di oltre centotrenta avvisi di sospensione di fornitura dell’acqua abbandonati in una strada di Massa. Al di là del deprecabile episodio che lede la privacy di diversi cittadini e li espone a ulteriori problemi per il mancato recapito dell’avviso, il dato preoccupante che emerge  è il numero sempre più crescente di persone che non riescono più a pagare le bollette dell’acqua.

La Toscana, del resto, ha le tariffe del servizio idrico più alte d’Italia e solo nell’ambito di GAIA, la morosità – per bollette scadute e non pagate dopo l’emissione – ammonta a oltre 32 milioni di euro. L’acqua è un elemento fondamentale nella vita delle persone, non serve solo per bere, ma anche per cucinare, per lavare e lavarsi. Su questa base il M5S ha presentato un ordine del giorno, approvato dal consiglio comunale di Massa, che impegna il Sindaco a farsi mandatario nelle istituzioni che governano il servizio idrico delle province di Massa-Carrara e Lucca, per modificare la carta dei servizi di GAIA, affinché sia cancellata la norma che prevede la sospensione dell’acqua per morosità e introduca il minimo vitale garantito: 50 litri di acqua al giorno gratuiti a persona, un diritto, tra l’altro, sancito da una risoluzione dell’ONU di aprile 2010. La stessa proposta è stata portata in discussione perfino nella commissione Ambiente del parlamento europeo Europea grazie  al portavoce del Movimento 5 Stelle Marco Affronte, relatore, per il gruppo dell’EFDD, del rapporto Right2Water.

Ultimo ma non da meno, altro aspetto che questa vicenda di “perdite” di avvisi di sospensione ci rivela è che GAIA, nonostante vanti il numero di personale per abitante tra i più alti della Toscana, si permette di esternalizzare servizi che potrebbero essere gestiti tranquillamente all’interno dell’azienda, a vantaggio di bollette meno care! Non è un caso quindi che tra le diverse proposte politiche presentata dal M5S per calmierare le tariffe dell’acqua, e approvate dal consiglio comunale, ci siano quelle di azzerare le costose esternalizzazioni, sia come consulenze che come servizi che, se messe in colonna, raggiungono e superano il milione di euro l’anno.
Ma dopo il DIRE – cioè dopo l’approvazione delle proposte del M5S, ora patrimonio di tutto il consiglio comunale di Massa – c’è il FARE: “Caro Sindaco Volpi quante sospensioni di un servizio vitale come l’acqua dobbiamo ancora aspettare prima che dia seguito a quelli che oggi sono solo buoni propositi? Questo immobilismo ci asseta”

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 8.568 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: