Skip to content

Newsletter M5S Massa nr.35

10 dicembre 2017

I fiumi da sempre rappresentano lo specchio delle città che attraversano, raccogliendo quello che i luoghi rilasciano al loro passaggio. I fiumi lunghi si connotano dei molti paesi nei quali scorrono e i fiumi brevi riflettono in maniera netta un territorio. Il nostro Frigido è a tutti gli effetti la cartina tornasole dei massesi, ormai un fiume quasi morto dal punto di vista biologico a causa della marmettola che ha cementificato il suo alveo e le sue acque diventano bianche ad ogni temporale. I ciottoli di risulta dell’attività estrattiva hanno riempito il suo letto e nella parte finale il fondale è talmente alto che basta una pioggia un po’ più forte per rischiare l’esondazione.

Il Frigido fa paura, non è più quella piacevole presenza che generalmente i corsi d’acqua donano ai territori. Dobbiamo recuperare il rapporto con il nostro fiume, cari massesi, e bisognerà agire in diverse direzioni eliminando i problemi a monte e ripristinando il corso a valle, recuperando così quel rapporto mare-monti che rende così unico e bello il nostro territorio perché il fiume è uno solo ed è di tutti noi.

Buona lettura

ARTICOLI

Turismo “Soddisfazione per l’incontro tenuto a Villa Cuturi”

Il M5S di Massa ringrazia i numerosi intervenuti all’incontro dibattito “Il turismo dimenticato – cultura, sport, montagna”, primo passaggio del proprio programma. La senatrice Montevecchi ha esposto come Cultura e Turismo, dati alla mano, possano rappresentare la miglior opportunità da cogliere per il nostro paese che vanta il maggior numero di siti UNESCO al mondo. Dello stesso parere anche Luana Mencarelli che ha ribadito…leggi tutto

Fondi europei “Luana Mencarelli a Bruxelles”

Nei prossimi giorni Luana Mencarelli sarà a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo, per frequentare un corso riguardante i fondi europei per gli enti locali, un argomento importantissimo e strategico. Purtroppo l’Italia non è un paese virtuoso per l’utilizzo dei fondi a noi destinati, riusciamo ad assicurarci solo una piccolissima parte dei 42 miliardi destinati alla nostra nazione. “Un vero peccato e una grande opportunità invece da cogliere” commenta Luana Mencarelli chiudendo…leggi tutto

Fiume Frigido “Bastano piogge moderate per evidenziare criticità”

Il Frigido è in piena con la pioggia di oggi, intensa si, ma non preoccupante dal punto di vista dell’accumulo totale, unita a delle condizioni di mare non eccessivamente mosso ha evidenziato una criticità che preoccupa migliaia di persone, specialmente della zona di Marina di Massa. Dopo i lavori di questa estate costati diverse migliaia di euro, interventi dei quali ancora ad oggi non ne viene evidenziata l’utilità, l’alveo del Frigido…leggi tutto

VIDEO

. Il regolamento del Consiglio Comunale di Massa non viene applicato correttamente, le interpellanze rimangono per anni senza risposta come evidenzia la Consigliera Luana Mencarelli in questo duro intervento verso la Presidenza del Consiglio…guarda il video https://youtu.be/WjiYU0eQBUw

. Il Consigliere M5S Riccardo Ricciardi interviene a sostegno di una dipendente comunale che sta lavorando in evidente difficoltà da molto tempo a causa dell’inefficienza della Giunta…guarda il video https://youtu.be/ZBHbYo3GhC4

. Riccardo Ricciardi sottolinea in maniera perentoria l’impreparazione della Presidenza del Consiglio Comunale dopo 50 minuti di stallo dovuti alla non conoscenza dei regolamenti…guarda il video https://youtu.be/gnsLNT_ypbQ


Firmate ai nostri banchetti per salvare Massa dai veleni, tutti i fine settimana a Massa e Marina di Massa

Iscriviti alla Newsletter scrivendo “iscrizione NL” a info@massa5stelle.it

Aiuta il M5S Massa:

– diffondendo questa Newsletter ai tuoi amici e contatti.

– mettendo “mi piace” alla nostra pagina FB Movimento 5 Stelle Massa

– diventando nostro follower su Twitter @massa5stelle

Annunci

M5S, fiume Frigido “Bastano piogge moderate per evidenziare criticità”

8 dicembre 2017

Massa 08/12/2017. Il Frigido è in piena con la pioggia di oggi, intensa si, ma non preoccupante dal punto di vista dell’accumulo totale, unita a delle condizioni di mare non eccessivamente mosso ha evidenziato una criticità che preoccupa migliaia di persone, specialmente della zona di Marina di Massa.

Dopo i lavori di questa estate costati diverse migliaia di euro, interventi dei quali ancora ad oggi non ne viene evidenziata l’utilità, l’alveo del Frigido in seguito allo spostamento dei materiali dal centro del letto ai lati, è stato rialzato specialmente e pericolosamente in prossimità degli argini. Osservando le immagini e i video e tralasciando le considerazioni sul colore delle acque del fiume, si può vedere come le acque stesse abbiano raggiunto quasi il livello della sponda che delimita il percorso pedonale. Ci chiediamo cosa potrebbe succedere se il fiume in seguito a precipitazioni più intense si trovasse ad esondare dal suo alveo naturale al letto di inondazione che è delimitato dagli argini in terra battuta. Gli argini dei quali parliamo non sono mai stati manutenuti e di conseguenza ad oggi non sappiamo né le reali condizioni di tenuta né lo stato di conservazione.

L’intero corso del fiume dalle sorgenti alla foce è stracolmo di detriti di ogni genere che hanno pericolosamente alzato il livello dell’alveo rispetto agli argini. La foce per esempio è quasi completamente occlusa da un cordolo di sabbia e sassi che non permette il regolare deflusso delle acque. Occorre un intervento risolutivo e duraturo per poter superare con relativa tranquillità situazioni che potrebbero presentarsi in seguito ad eventi atmosferici più intensi.

M5S, fondi europei “Luana Mencarelli a Bruxelles”

6 dicembre 2017

Luana Mencarelli

Nei prossimi giorni Luana Mencarelli sarà a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo, per frequentare un corso riguardante i fondi europei per gli enti locali, un argomento importantissimo e strategico.

Purtroppo l’Italia non è un paese virtuoso per l’utilizzo dei fondi a noi destinati, riusciamo ad assicurarci solo una piccolissima parte dei 42 miliardi destinati alla nostra nazione. “Un vero peccato e una grande opportunità invece da cogliere” commenta Luana Mencarelli chiudendo la riunione del gruppo di lavoro sui fondi UE del M5S Massa “Ogni sette anni l’Europa redige il Piano dei finanziamenti da mettere a disposizione dei vari Paesi ed è indispensabile accederci vista la continua riduzione delle entrate per gli enti. Dalle rilevanze risulta che le maggiori difficoltà stanno nella progettazione e conoscenza delle risorse disponibili, a tal proposito stiamo formando degli attivisti che avranno poi il compito di promuoverne l’utilizzo anche nell’imprenditoria locale. Nel nostro “Comune ideale” ci dovrebbe essere uno sportello dove i cittadini possano essere informati su queste risorse e dovrà poi essere creata una vera e propria task-force per il reperimento dei finanziamenti destinati agli enti locali.

Il corso avrà la durata di tre giorni ed è organizzato dal gruppo consiliare M5S in Europa. A fare da ospite il neo vice-presidente del Parlamento Europeo, Fabio Massimo Castaldo, che sarà prossimamente a Massa in visita al gruppo locale.

M5S, turismo “Soddisfazione per l’incontro tenuto a Villa Cuturi”

4 dicembre 2017

Il M5S di Massa ringrazia i numerosi intervenuti all’incontro dibattito “Il turismo dimenticato – cultura, sport, montagna”, primo passaggio del proprio programma.

La senatrice Montevecchi ha esposto come Cultura e Turismo, dati alla mano, possano rappresentare la miglior opportunità da cogliere per il nostro paese che vanta il maggior numero di siti UNESCO al mondo. Dello stesso parere anche Luana Mencarelli che ha ribadito sia un’opportunità da cogliere anche per Massa: “ci siamo abituati a guardare la città con occhi rassegnati” dice la consigliera “se impareremo a guardarla con piú ambizione capiremo quante bellezze abbiamo intorno noi da valorizzare e di cui essere orgogliosi”.
Sono intervenuti poi Riccardo Ricciardi che ha sottolineato come il settore turistico sia stato dimenticato dalle amministrazioni e come sia imprescindibile per parlare di turismo, avviare le bonifiche dei siti inquinati, alcuni proprio in riva al mare, e nominare persone competenti negli enti preposti.

Elda Baldi ha approfondito il settore cultura, focalizzandosi sul castello Malaspina, il gioiello architettonico della nostra città, un castello con caratteristiche uniche dal punto di vista strutturale che potrebbe essere sede di eventi di altissima qualità e spessore culturale.
Mario Pegollo ha ricordato invece come l’orto botanico, fiore all’occhiello delle nostre montagne, sia stato abbandonato dal Parco delle Apuane e poco considerato dall’amministrazione mentre per il M5S deve essere messo al centro del turismo montano che potrebbe trovare sostegno dalla creazione di un albergo diffuso nei nostri paesi per conservarne il patrimonio edilizio e culturale.
Ha chiuso Attilio Ferri che, statistiche alla mano, ha dimostrato come il turismo sportivo crei un giro di affari di milioni di euro e che la nostra zona ha caratteristiche territoriali tali da poter cogliere con successo questa opportunità, creando eventi destagionalizzati che dilaterebbero la classica stagione estiva con le ovvie ricadute sul territorio.

Newsletter M5S Massa nr.34

3 dicembre 2017

Questione di metodo, la vicenda del parcheggio Grendi, che doveva sorgere in via Massa Avenza, rappresenta in pieno le carenze di questa amministrazione. Per chi non conoscesse bene la vicenda facciamo un breve riassunto: a Settembre viene annunciata da parte della Giunta Volpi la realizzazione di un accordo di programma con la Grendi per la realizzazione di un’area di sosta per i TIR del Gruppo che fanno la spola tra la Liguria e il porto di Marina di Carrara; progettazione a carico del Comune di Massa realizzazione a carico della ditta in cambio di una concessione per 30 anni e un indennizzo di un milione e 300mila euro in tre anni per il miglioramento della viabilità locale che gli stessi camion contribuiscono a danneggiare.

Gli abitanti della zona, essendo giustamente preoccupati per l’impatto che questa opera potrebbe produrre alla loro qualità di vita, iniziano una raccolta firme per opporsi alla realizzazione del parcheggio. Come ormai sappiamo bene l’avvicinarsi delle elezioni produce effetti “strani” sulla politica e, quando il rappresentante del comitato si presenta in Consiglio Comunale con 500 firme, magicamente il progetto viene fermato.

Perché quindi è una questione di metodo? Perché se avessero fatto un confronto con i residenti prima della realizzazione dell’accordo probabilmente avrebbero scoperto che c’erano delle criticità e avrebbero cercato altre soluzioni evitando un pasticcio, ora chi paga se la Grendi fa rivalere i propri diritti verso il Comune? Come sempre i cittadini…

Buona lettura

ARTICOLI

Ato costa rifiuti “Qual’è la vera posizione di Volpi?”

“Siamo contenti che Volpi e alcuni altri sindaci del PD abbiano cambiato rotta e abbiano espresso la loro contrarietà all’apertura al socio privato in RetiAmbiente spa, perché corrisponde alla posizione del M5S dichiarata da sempre. Certo non possiamo invece far passare la professione di coerenza fatta dal sindaco Volpi in Consiglio comunale e in commissione a motivazione della sua scelta, perché gli ricordiamo che appena a fine Marzo 2017…leggi tutto

Evento “Il turismo dimenticato”

Sabato 2 Dicembre alle ore 16 a Villa Cuturi, il Movimento 5 Stelle inizierà a presentare quello che sarà la proposta di programma per le Amministrative della prossima primavera. Lo faremo partendo da un argomento che sarà una delle priorità della nostra proposta di governo: il turismo. Consapevoli del fatto che, in una sola giornata, sarebbe stato impossibile affrontare l’argomento nella sua organicità, abbiamo deciso di concentrarci su quel turismo che abbiamo definito “dimenticato” da tutte le Amministrazioni che si sono succedute in questa città: il turismo culturale, sportivo e quello della montagnaleggi tutto

Sfratto Fuji Yama “Provincia e Comune cerchino una soluzione”

“Una lenta e assurda agonia quella della Società Sportiva Fuji Yama” commenta la Consigliera del M5S Luana Mencarelli “Possibile che si decida ad un tratto di sfrattare degli atleti senza una motivazione concreta visto che non è ancora stato presentato un progetto per l’utilizzo dei locali? Si potrebbe pensare ad un’impuntatura personale di qualcuno, ma l’unico dato di fatto ad oggi, è che la comunità massese perderà dei locali adibiti a palestra, in una città come la nostra con grandi carenze di strutture sportive…leggi tutto

VIDEO

Servizio Antenna 3 su evento Turismo dimenticato

Diretta completa evento “Turismo dimenticato – cultura, montagna, sport”


Firmate ai nostri banchetti per salvare Massa dai veleni, tutti i fine settimana a Massa e Marina di Massa

Iscriviti alla Newsletter scrivendo “iscrizione NL” a info@massa5stelle.it

Aiuta il M5S Massa:

– diffondendo questa Newsletter ai tuoi amici e contatti.

– mettendo “mi piace” alla nostra pagina FB Movimento 5 Stelle Massa

– diventando nostro follower su Twitter @massa5stelle

M5S, sfratto Fuji Yama “Provincia e Comune cerchino una soluzione”

1 dicembre 2017

Massa 01/12/2017 “Una lenta e assurda agonia quella della Società Sportiva Fuji Yama” commenta la Consigliera del M5S Luana Mencarelli “Possibile che si decida ad un tratto di sfrattare degli atleti senza una motivazione concreta visto che non è ancora stato presentato un progetto per l’utilizzo dei locali? Si potrebbe pensare ad un’impuntatura personale di qualcuno, ma l’unico dato di fatto ad oggi, è che la comunità massese perderà dei locali adibiti a palestra, in una città come la nostra con grandi carenze di strutture sportive, alle quali si aggiungerà questa ulteriore perdita. Vero è che nessuna soluzione alternativa accettabile è stata prospettata alla società presente, oltretutto disposta anche a pagare un affitto maggiore e ad accollarsi spese ordinarie e straordinarie, pur di restare in quei locali”.

“Invito il Presidente della provincia Lorenzetti a farsi presentare il progetto per l’utilizzo dei locali attualmente occupati dalla Fuji Yama, perché dopo un’adeguata analisi potrebbero essere trovate delle alternative alle richieste avanzate, chissà magari scopriamo che ad esempio un archivio potrebbe trovare sistemazione in altri spazi adeguati e lasciare la palestra al suo posto. La politica assolverebbe così al suo ruolo, trovare soluzioni alle problematiche di cittadini e non favorire un’associazione a discapito di altre. Sono molto preoccupata per la carenza cronica degli impianti sportivi massesi, ma soprattutto della leggerezza con cui si trovano i rimedi: un palazzetto piazzato in un’area a forte dubbio di inquinamento e il liceo Fermi costretto a svolgere attività fisica in un pallone con spogliatoi e servizi angusti e negli scantinati. Dovremo lavorare molto per risolvere questa problematica” conclude la Consigliera.

M5S, evento “Il turismo dimenticato”

30 novembre 2017

Sabato 2 Dicembre alle ore 16 a Villa Cuturi, il Movimento 5 Stelle inizierà a presentare quello che sarà la proposta di programma per le Amministrative della prossima primavera.
Lo faremo partendo da un argomento che sarà una delle priorità della nostra proposta di governo: il turismo. Consapevoli del fatto che, in una sola giornata, sarebbe stato impossibile affrontare l’argomento nella sua organicità, abbiamo deciso di concentrarci su quel turismo che abbiamo definito “dimenticato” da tutte le Amministrazioni che si sono succedute in questa città: il turismo culturale, sportivo e quello della montagna.

Tutta la parte del turismo balneare, delle Colonie, degli alberghi e dei campeggi sarà affrontata a breve in successive assemblee. Sabato cercheremo di dare un senso a due delle parole che sentiamo maggiormente (ma che non vengono mai applicate) da tutti i partiti: valorizzare e destagionalizzare. Noi non diciamo semplicemente di volerlo fare ma proponiamo come farlo, con diverse azioni realizzabili in tutti questi settori. Presenteremo un progetto che ha tre linee guida fondamentali: la visione a lungo termine, il sistema nella sua interezza, la partecipazione dei cittadini.

Lo faremo con Luana Mencarelli e Riccardo Ricciardi, consiglieri comunali e Michela Montevecchi, senatrice M5S e membra della Commissione Cultura. A seguire tre attivisti del Movimento 5 Stelle esporranno i tre argomenti: per la cultura Elda Baldi, per la montagna Mario Pegollo, per lo sport Attilio Ferri. La giornata si concluderà con un dibattito aperto a tutti i cittadini che si vorranno confrontare sul tema. Le nostre idee, come sempre accade e sempre accadrà nel Movimento 5 Stelle, sono sintesi di un confronto continuo, durato quattro anni, con tantissime persone che continuerà fino al momento della stesura definitiva del programma.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: