Vai al contenuto

M5S, studio agenti cancerogeni domani a Palazzo Rosso

16 novembre 2018

Sabato 17 Novembre alle ore 16:00, presso il Palazzo ducale in Massa, nella sala dell’ex presidenza, Laura Agea, Eurodeputata e capo delegazione per il M5S, presenterà il report legislativo in discussione al Parlamento europeo sul pericolo degli agenti cancerogeni sul posto di lavoro, di cui lei è relatrice.

Durante l’evento saranno presentati anche i risultati dello studio “Agenti cancerogeni e mutageni sul posto di lavoro” realizzato per il gruppo EFDD.

Oltre a Laura Agea interverranno:
> Fabio Massimo Castaldo, Vicepresidente del Parlamento europeo
> Dario Tamburrano, Portavoce M5S del Parlamento europeo
> Avv. Massimiliano Paolicchi, esperto in materia di malattie professionali
> Avv. Ezio Bonanni, avvocato e presidente dell’Osservatorio Nazionale Amianto
> Dott. Alessandro Badiale, consulente legale.

 

Annunci

M5S, interrogazioni al Sindaco. “Barriere architettoniche, Palazzo Ducale e legge 124”

12 novembre 2018

Luana Mencarelli

Durante il consiglio comunale di lunedì 5 Novembre, la consigliera Luana Mencarelli, raccogliendo le istanze di alcuni cittadini, ha presentato diverse interrogazioni al Sindaco e, per competenza, ad alcuni membri della sua Giunta.

L’interrogazione è uno degli atti che permette ad un consigliere di rivolgere sia una domanda scritta sull’operato dell’amministrazione, sia di portare all’attenzione del Consiglio i disagi e le richieste di tutti i cittadini.

La prima interrogazione aveva come oggetto il paradossale abbattimento delle barriere architettoniche in via Palestro. Il marciapiede infatti è stato oggetto di interventi che lo hanno dotato di scivoli per l’accesso ai disabili resi però inutilizzabili dai parcheggi che insistono sulla strada adiacente. Si chiedeva al Sindaco e all’assessore competente quale fosse il provvedimento che intendessero adottare per eliminare l’ostacolo alla fruizione degli scivoli e con quale tempistica. La risposta dell’assessore Guidi, se da una parte ci dice che la situazione attuale è dovuta al fatto che detti lavori non sono ancora terminati, dall’altra non dà una alcuna tempistica di fine lavori.

Nella seconda interrogazione “incidenza su degrado e decoro cittadino” si chiedeva all’amministrazione se fosse a conoscenza del fatto che la presenza delle impalcature lungo gran parte del perimetro di Palazzo Ducale impedisce la pulizia della porzione di strada chiusa all’interno della tamponatura e che quindi, in tale spazio, si sono accumulati, oltre alla spazzatura gettata per inciviltà, rifiuti trasportati dal vento e carogne di piccioni e ratti; nella risposta l’assessora Lama ha affermato che, anche per eliminare gli inconvenienti segnalati, l’amministrazione comunale ha preso contatti con l’azienda Asmiu e che nella mattina di lunedì era stato pulito il fronte del palazzo. Nella stessa interrogazione, la consigliera Mencarelli ha richiamato l’amministrazione a verificare se la provincia sia tenuta o meno a versare al Comune la tassa per l’occupazione di suolo pubblico.

L’ultima interrogazione chiedeva invece informazioni sulle misure organizzative adottate in seguito all’entrata in vigore della Legge 124 del 2015 che prevede la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. In pratica l’amministrazione avrebbe dovuto promuovere nuove modalità di prestazione lavorativa che avrebbero permesso ai dipendenti e alle dipendenti di tutelare le cure parentali e realizzare il principio di bi-genitorialità ovvero il legittimo diritto del bambino a mantenere un rapporto stabile con entrambi i genitori. Purtroppo, ad oggi, non risulta adottata alcuna misura, l’assessora Marnica ha risposto che si impegnerà ad avviare una serie di iniziative volte a supportare l’avvio di tale processo innovativo, il tutto nei limiti delle risorse disponibili.

Che dire? Al netto del giudizio politico, bisogna riconoscere al Movimento Cinque Stelle sia il merito di essere portavoce delle istanze dei cittadini, quelle della Mencarelli sono state infatti le uniche interrogazioni all’ordine del giorno, sia quello di portare all’attenzione dell’amministrazione situazioni altrimenti ignorate.

M5S, superare GAIA. Paolo Menchini “Deve essere azienda di diritto pubblico”

10 novembre 2018

Massa, 10 Nov 2018. “Abbiamo voluto dare un senso alla mozione su Gaia intervenendo direttamente sul dispositivo che impegna il Sindaco e la Giunta, altrimenti sarebbe stato approvato un atto troppo generico senza un chiaro percorso politico”, molto diretto il consigliere del M5S Paolo Menchini che continua illustrando l’emendamento presentato durante il consiglio di lunedì scorso:

“Nonostante l’ora, erano quasi le 11 di sera, nonostante la pesantezza di cinque ore di consiglio comunale che ha visto bocciare in modo pretestuoso tutte le nostre mozioni, con la collega Luana Mencarelli abbiamo comunque deciso di chiedere una sospensione dei lavori per poter illustrare la nostra modifica. Alla fine ci possiamo definire soddisfatti del testo approvato, abbiamo chiesto di superare Gaia Spa, ma andando verso un’azienda di diritto pubblico che possa integrare forme innovative di coinvolgimento attivo dei cittadini e dei lavoratori dell’azienda all’interno di un ambito territoriale più piccolo di quello attuale quindi per bacino idrografico.”

A questo punto la palla passa all’amministrazione, che si dovrà confrontare con gli altri Sindaci soci di Gaia per dare forma a una richiesta sostenuta nel recente passato da oltre 20mila firme.

M5S, cave. La Lega vacilla ancora, in commissione dice si e in Consiglio fa retromarcia.

9 novembre 2018

Massa, 09 Nov 2018. Per la seconda volta in un mese, la maggioranza che sostiene il Sindaco Persiani, boccia una mozione del Movimento 5 Stelle rovesciando il voto favorevole espresso qualche giorno prima dalla commissione consigliare. Per la seconda volta l’amministrazione cambia opinione su una discussione che riguarda le cave.

Perplesso il consigliere del M5S Paolo Menchini: “Abbiamo chiesto all’amministrazione di prendere parte all’Osservatorio dei prezzi del marmo, nato recentemente sotto la spinta del comune di Carrara e subito sposato dalla Regione Toscana e da altri comuni interessati da cave. Soprattutto ora che si profila un cambio del metodo tariffario sugli agri marmiferi, e sulla scorta degli infiniti contenziosi in cui si è trovata coinvolta Carrara negli anni passati, la nostra proposta pareva la cosa più sensata del mondo. L’altra richiesta era l’immediata redazione del regolamento degli agri marmiferi che il nostro Comune aspetta da quasi 20 anni.”

“Sono state le motivazioni del no a destare stupore” continua la capogruppo del M5S, Luana Mencarelli: “perché il Sindaco ha comunque dichiarato di non escludere una futura partecipazione del Comune di Massa all’Osservatorio dei prezzi del marmo e che una bozza di regolamento è in fase di ultimazione da parte degli uffici così da poterla successivamente sottoporre alla competente commissione; allora perché bocciare la nostra mozione che tra l’altro ha dovuto aspettare più di 40 giorni dal protocollo prima di approdare in aula? L’impressione è che basti il logo del M5S per ricevere un voto contrario, un modo davvero deprimente di fare politica”.

M5S, parcheggio Grendi. Mencarelli “Gravissimo non aver condiviso il progetto con i cittadini”

8 novembre 2018

Massa, 8 Novembre 2018. Giunta Persiani in forte affanno durante il Consiglio Comunale.

Il motivo è stata la discussione dell’atto relativo alla realizzazione del parcheggio per camion in via Massa-Avenza, presente una folta rappresentanza del comitato dei cittadini residenti che nei mesi passati aveva raccolto 700 firme per contestare la realizzazione del progetto in quel sito proponendo un’area alternativa lontana dalle case.

Forte motivo di attrito è stato il mancato ricevimento dei rappresentanti del comitato da parte del Sindaco, nel video il deciso intervento della consigliera M5S Luana Mencarelli in difesa del diritto di partecipazione dei cittadini sulla questione.

M5S, la “non risposta” di Persiani sulla massoneria

6 novembre 2018

Massa, 06 Nov 2018. L’interpellanza dei Consiglieri 5 Stelle era chiara, chiedeva al Sindaco, per un principio di trasparenza verso la città, se ci sono iscritti a logge massoniche nella sua giunta o tra gli incaricati nelle società gestite dal Comune.”

La risposta del Sindaco Persiani invece è stata meno chiara perchè afferma di aver rivolto questa domanda a tutti i suoi incaricati e riferisce al consiglio che nessuno di questi ha dichiarato di essere iscritto a logge massoniche “segrete”.

A questo risponde la Consigliera Luana Mencarelli replicando che se ci fossero iscritti a logge segrete certo non lo avrebbero dichiarato e che la domanda era se ci fossero iscritti alla Massoneria ufficiale e su questo il Sindaco lascia una risposta sospesa nel vuoto della sala consiliare.

 

Anticipazioni sui Consigli Comunali 5/6 Novembre

4 novembre 2018

Anticipazioni sui prossimi Consigli Comunali del 5 e 6 Novembre. Con Luana Mencarelli e Paolo Menchini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: