Skip to content

M5S, MAFIA “MASSA ZONA GRIGIA, ECCO PERCHE’. RICORDIAMO APPELLO PROCURATORE ANTIMAFIA E ARRESTO PREOCCUPANTE”

13 luglio 2017

Sen. Michele Giarrusso

Massa 13 luglio 2017. “La mafia sotto le apuane esiste e solo grazie alla politica dello struzzo che ci ha governato finora la parte sana delle nostre comunità non se n’è resa conto” così i consiglieri comunali M5S Massa in una nota sull’incontro di domani venerdì 14 luglio “SICUREZZA. MAFIA SOTTO LE APUANE” con il senatore m5s in Commissione Antimafia, Mario Michele Giarrusso, e Renato Scalia, ex ispettore della Direzione Investigativa Antimafia.

“Da quattro anni il Procuratore Nazionale Antimafia Roberti continua a ripetere che dopo aver smaltito al Sud per vent’anni i rifiuti tossici prodotti al Nord, ora la camorra napoletana sta portando i rifiuti campani altrove, in primis in Toscana. E Massa è nel perimetro delle zone grigie quanto si parla di sversamenti illeciti, discariche abusive e inquinamento senza cognome. Non dimentichiamo che lo stesso incendio della ErreErre aveva molto di azione intimidatoria mafiosa” proseguono i Cinque Stelle.

“Certo non ci conforta sapere che agli inizi del 2015 fu arrestato proprio a Massa Diletto Alfonso, un uomo punta della cosca dei Grandi Aracri, nell’ambito della famosa indagine Aemilia. La popolazione dovrebbe porsi delle domande se prende residenza a Massa un “uomo cerniera” tra organizzazioni malavitose di questo calibro. Anche per questo invitiamo tutti i cittadini a venire al Parco della Comasca domani ore 16:30 per conoscere dalla viva voce di chi ha analizzato e perseguito la mafia come fare a riconoscerla e combatterla” concludono Mencarelli e Ricciardi.

Domani inizia 5 Stelle in Festa, ecco il programma completo

13 luglio 2017

Prenderà il via domani alle 16:00 la terza edizione di 5 Stelle in Festa, con ospiti della società civile di grande spessore e la presenza di numerosi eletti, Europarlamentari, Parlamentari e Consiglieri di tutti i livelli istituzionali. La cornice del bellissimo Parco della Comasca e la ristorazione di ottima qualità (a partire dalle ore 19:00) completeranno l’evento proposto dal Movimento 5 Stelle massese.

Questo il calendario eventi:

Venerdì 14 Luglio

ore 16:30Mafia sotto le Apuane

Michele Giarrusso Senatore, Renato Scalia Fondazione Caponnetto

ore 18:00Acqua, luce, gas: le nuove tasse occulte. Come difendersi

Avv. Francesca Galloni e Avv. Franco Conti della ConfConsumatori, Antonio Benussi manager energetico

ore 21:00Reddito di cittadinanza, Unione Europea: ostacoli e opportunità

 Laura Agea europarlamentare, Daniele Della Bona FEF Academy

 

Sabato 15 Luglio

ore 16:30 Incontro con gli autori del libro “Salute negata“, Maria Salerno e Daniele Rovai

ore 18:00Cannabis, opportunità terapeutiche e difficoltà legislative

Lello Ciampolillo Senatore, Dr. Vasco Merciadri specialista medicina preventiva e omeopata.

ore 21:00Quelli che non mollano” 10 anni di Meetup Massa. Le storie di numerosi eletti ad ogni livello del M5S visti da una prospettiva diversa. In collegamento Luigi di Maio

 

Domenica 16 Luglio

ore 16:30 Incontro con l’autore del libro “La Società del BENESSERE comune“, Gianluca Ferrara

ore 18:00Lavoro: il programma M5S

 Francesca Martini assessora Comune di Livorno, Irene Galletti consigliera regionale ed in collegamento i deputati Ciprini e Cominardi.

ore 21:00  “Immigrazione: punti di vista a confronto

 Gino Buratti associazione A.V.A.A., Laura Agea Europarlamentare


Tutti i giorni servizio bar dalle ore 16:00 e ristorazione a partire dalle 19:00

Menù e listino prezzi

 

Bonifiche, Mencarelli risponde agli errori del Tirreno

10 luglio 2017

Il giornalista de Il Tirreno, a firma D. C., ha obiettato alle mie dichiarazioni circa la concretezza dello stanziamento di 21 mln di euro dichiarato dal sindaco Volpi a disposizione della bonifica dell’area SIN di Massa Carrara, citando il verbale della conferenza dei servizi del 26 giugno.

Al di là della curiosità di rilevare che quindi l’annuncio mediatico del Sindaco sarebbe precedente il primo documento ufficiale in cui si “riportano” per iscritto questi fondi, ci spiace segnalare che quanto riportato dal giornalista è insufficiente e per questo sbagliato. Nella delibera del CIPE c’è un rimando ad un allegato, all’interno del quale avrebbe dovuto esserci l’indicazione circa i modi e i tempi di erogazione di quelle risorse, ma in realtà, consultando direttamente il Ministero, si scopre che l’allegato NON è stato pubblicato insieme all’atto di cui dovrebbe essere parte integrante e sostanziale.

Proprio per questo quei 21 milioni, nella pagina del verbale della Conferenza dei servizi citata dal giornalista, non sono indicati come parte dei fondi “assentiti”, cioè approvati per le bonifiche dell’area sin Massa Carrara. Nella stessa pagina infatti i reali fondi assentiti a questo scopo sono indicati con cura, 17,5 mln circa (10 mln dei quali già spesi), mentre i “circa 21 milioni” – citati con un pressapochismo imbarazzante visto il tema – sono solo “comunicati”. E come diceva il saggio “tra il dire e il fare c’è di mezzo … la politica dell’annuncio”.

Attendiamo con ansia che l’allegato della delibera CIPE sia pubblicato, così da permetterci di leggere in un documento ufficiale, nero su bianco, che i 21 milioni “promessi” a pochi giorni dal ballottaggio di Carrara saranno veramente destinati allo scopo di rendere il nostro territorio meno nocivo per i suoi cittadini.

Consigliera M5S Luana Mencarelli

M5S: legge scritta con i piedi, noi contro propaganda ideologia fascista

10 luglio 2017

Emanuele Fiano

ROMA, 10 luglio 2017 – “La proposta di legge Fiano contro la propaganda del regime fascista e nazifascista è l’ennesima legge scritta con i piedi dal Pd. Una legge che per capirci, senza l’emendamento M5S approvato a prima firma Ferraresi in commissione, poneva uno sconto di pena a chi avesse propagandato le ideologie fasciste. E’ tutto vero e documentato: il Pd voleva una legge che faceva sconti ai fascisti. Grazie al M5S non sarà possibile”. Così in una nota il gruppo parlamentare del MoVimento 5 Stelle alla Camera.

“La legge in questione – attacca il relatore di minoranza Vittorio Ferraresi – è stata criticata da diversi giuristi. Parliamo di un pastrocchio non necessario, visto che esistono già due leggi in vigore che puniscono l’apologia del fascismo che per noi è da condannare senza se e senza ma. Questa legge non serve al nostro Paese perché si andrà a sovrapporre alla legge Scelba e alla legge Mancino, infatti i comportamenti previsti in essa come le manifestazioni di propaganda e il saluto romano, come ricorda la Corte di Cassazione, sono già punibili e puniti”.
“Questa proposta maldestra è scritta talmente male da non distinguere fra prodotti propagandistici e prodotti storico-artistici. Il paradosso è che potremmo vedere chiuso il Foro Italico o l’intero quartiere Eur”, ironizza Ferraresi.

“Mentre questo governo – conclude Ferraresi – regala i soldi alle banche e ignora i problemi dei cittadini, noi non cadiamo negli squallidi tentativi del Partito democratico di metterci addosso l’etichetta di fascisti. Così come non cadremo in quelli berlusconiani di definirci comunisti. Per noi questo provvedimento rischia seriamente di essere incostituzionale, la stessa Costituzione antifascista che il Pd e Fiano volevano stravolgere. L’antifascismo per noi è un valore, per loro un spot”.

5 Stelle in Festa 2017, pronti al via

10 luglio 2017

Inizia venerdi 14 Luglio alle ore 16.30 la terza edizione di 5 Stelle in Festa 2017

Tre giorni di eventi e buon cibo all’interno del Parco della Comasca. Con Parlamentari Europei e Nazionali, Consiglieri Regionali e Comunali parleremo di BOLLETTE, REDDITO DI CITTADINANZA, CANNABIS, LAVORO e IMMIGRAZIONE.  All’interno della Comasca è presente anche il Parco Avventura per grandi e piccini.

A questo link trovatela brochure stampabile con il programma e i menù:

Programma e menù Festa

Newsletter M5S Massa nr.19

9 luglio 2017

Il bando pubblicato dal Prefetto Enrico Ricci per cercare nel Comune di Massa un immobile, in affitto, da trasformare in Polo della Polizia, riapre drammaticamente la questione dei grandi immobili pubblici e privati attualmente non utilizzati e in molti casi lasciati al degrado e al disfacimento provocato dall’incuria.

Vecchio Ospedale, Ugo Pisa, ex-Deposito CAT, ex-Mercato Coperto, ex-palazzina INAIL, Mercato delle Jare, Banca d’Italia con annesso parcheggio multipiano, le ex-Colonie e i numerosi alberghi chiusi di Marina di Massa. Questo un primo sommario elenco, in pratica un delirio di cubature inutilizzate ed in alcuni casi fatiscenti. La città si dovrà interrogare sul destino di questo patrimonio immobiliare? O continuiamo a far finta di niente, ben sapendo le conseguenze derivanti dall’abbandono dei grandi edifici e lasciando che la Polizia di Stato vada in affitto da un privato.

Quando torneremo a ragionare con il buonsenso del padre di famiglia? Se lo faremo sarà un bel giorno, di sicuro non lo farà questa giunta allo sbando che ha sperperato soldi in un Regolamento Urbanistico che non guarda al futuro e non approverà mai.

A partire da Venerdì 14 vi aspettiamo alla Comasca per 5 Stelle in Festa, incontri, libri e buon cibo al fresco del parco.

Buona lettura

ARTICOLI

Bisogna bonificare! La salute dei cittadini al primo posto

In seguito all’incessante interessamento del M5S sulla situazione delle bonifiche, il sindaco Volpi ha dichiarato attraverso i giornali locali, che il nostro territorio sarà oggetto di finanziamenti da parte del CIPE per 21 milioni di euro. “Da approfondite ricerche e interrogazioni regionali però siamo venuti a conoscenza che…leggi tutto

Centrale unica di Polizia ok, ma utilizziamo edifici pubblici

“Accogliamo con favore la comunicazione del Prefetto Ricci di essere alla ricerca di uno spazio per riunire le cinque sedi della polizia a Massa” dichiara il capogruppo del M5S Riccardo Ricciardi che continua “un’idea già presente nel programma per le amministrative 2018 del M5S; ci trova però stupiti che…leggi tutto

Alga tossica, c’è dal 1998 ma ogni anno i partiti scoprono l’emergenza

Dal 1998 l’Ostreopsis Ovata è spuntata nelle acque toscane, secondo una presenza monitorata da ARPAT con precisione e metodo. Il problema di questa situazione infatti non è il monitoraggio, ma il governo del fenomeno. Sappiamo ormai molto di questa alga tossica (anche se meno tossica di altre) e dopo 21 anni è incredibile continuare ad affrontare la sua presenza in termini emergenzialileggi tutto

VIDEO

Diretta Itinera 2017 da Piazza Stazione – sicurezza e decoro

Diretta da Piazza Pellerano con Luana Mencarelli


Iscriviti alla Newsletter scrivendo “iscrizione NL” a info@massa5stelle.it

Aiuta il M5S Massa:

– diffondendo questa Newsletter ai tuoi amici e contatti. Scarica e stampa la copia cartacea, clicca qui

– mettendo “mi piace” alla nostra pagina FB Movimento 5 Stelle Massa

– diventando nostro follower su Twitter @massa5stelle

Centrale unica di Polizia ok, ma utilizziamo edifici pubblici

8 luglio 2017

Accogliamo con favore la comunicazione del Prefetto Ricci di essere alla ricerca di uno spazio per riunire le cinque sedi della polizia a Massa” dichiara il capogruppo del M5S Riccardo Ricciardi che continua “un’idea già presente nel programma per le amministrative 2018 del M5S; ci trova però stupiti che si cerchi uno spazio privato, quando abbiamo degli spazi pubblici disponibili come la parte nuova del vecchio ospedale che potrebbe essere utilizzata sia come nuova sede della Polizia oppure per collocarci alcune delle scuole massesi e liberare superfici importanti che potrebbero essere impiegate per collocare la centrale di Polizia: ad esempio l’Ipsia che dispone anche di spazi adatti per autorimessa.”

Siamo all’assurdo un Ente pubblico che deve pagare affitti ai privati pur avendo disponibile spazio a costi ridotti; ma sappiamo bene che gli appetiti speculativi sul vecchio ospedale vanno in altre direzioni dagli interessi di comunità. Ricciardi conclude “In città abbiamo emergenza scolastica, abitativa e per le sedi di Polizia e si pensa di abbattere un edificio in ottime condizioni per costruire delle villette; scelta inaccettabile per il M5S che si è sempre shierato contro questo progetto e si adopererà perchè non vada avanti.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: