Skip to content

Toscana Tour M5S Regionali 2015

2 maggio 2015

11178257_708654395910800_3349764970528796028_nDomenica 3 Maggio, piazza Garibaldi-Massa, ore 17-19

Il cittadino candidato portavoce Presidente Giacomo Giannarelli presenterà il programma del MoVimento 5 Stelle per la Regione #Toscana e i candidati consiglieri della circoscrizione #MassaCarrara: Cristina Piccinini, Paolo Vaira, Paola Belloni e Maurizio Giuntoni.

Parteciperanno all’evento: il parlamentare europeo Fabio Massimo Castaldo, e le senatrici Sara Paglini e Laura Bottici – Movimento 5 Stelle.

Ci troviamo tutti in piazza Garibaldi… è GRATIS!

Buon Primo Maggio

1 maggio 2015

41_2w010_41_1.

Buon Primo Maggio a chi ha perso il lavoro

Buon Primo Maggio a chi viene ricattato e sfruttato sul lavoro

Buon Primo Maggio a chi si deve vendere per un posto di lavoro

Buon Primo Maggio ai pensionati che dopo una vita di lavoro non ce la fanno ad andare avanti

Buon Primo Maggio a chi cerca il primo lavoro

Buon Primo Maggio a chi non molla mai e alza la testa

Buon Primo Maggio alle lavoratrici ed ai lavoratori

Massa, il job act di Renzi inizia a mietere vittime

29 aprile 2015

11150994_810627855680218_4313855183659029120_nSuccede a Massa Carrara, dove 80 dipendenti dell’indotto del Nuovo Pignone passeranno da una ditta all’altra del subappalto con rischi di perdere diritti relativi alle ferie , ai permessi e addirittura subire tagli ai salari

Per questo i lavoratori sono in grande apprensione e sul piede di guerra.
Questi 80 lavoratori si occupano degli imballaggi dei macchinari della Pignone–Ge Oil& Gas.
Si parla di proposte di abbassamento della retribuzione di 60-70 euro al mese e riassunzione con i nuovi contratti , che ovviamente porteranno enormi vantaggi all’impresa ma che per i lavoratori saranno invece TUTTI al ribasso dei salari e del diritto, (vedendosi scippata la tutela base dell’art.18)

Licenziare questi lavoratori quindi da domani grazie al Jobs Act diventera’ facile come bere un bicchier d’acqua … e tutto questo grazie a queste folli politiche imposte da renzi e company!
Tra gli 80 lavoratori , 50 sono a contratto a tempo indeterminato, e 30 a tempo determinato.
Sono tutti lavoratori di Massa e dintorni.
I lavoratori sono alle dipendenze di una ditta di Caserta, la TVA Imballaggi.
La TVA e’ uscita dall’appalto per la Pignone e ai lavoratori sono state paventate appunto soluzioni di “comodo” che li vorrebbe riassunti dalla nuova ditta subentrante.

L’ appalto e’ passato al Consorzio Toscana Logistica, con sede a Firenze, che a sua volta ha rigirato ad una terza azienda : la FC Imballaggi di Benevento… ditta che casualmente e’ attiva da due nanosecondi fa (attiva da febbraio) la quale si e’ impegnata di assumere i lavoratori MA… con le nuove regole al ribasso .

Ricordo qua che Il governo ha dato modo agli imprenditori di assumere elargendo sgravi fiscali importanti e di licenziare con i nuovi contratti a tutele crescenti con uno schiocco delle dita.
Probabilmente e’ allettante la cosa per l’impresa, visto che abbassare stipendi e usufruire di sgravi fiscali pari a 8.060 euro all’anno ora si puo’ fare grazie al PD e a questa maggioranza…

Ma la macelleria al ribasso non sta avvenendo solo per questi lavoratori di Massa che saranno costretti a scegliere se lavorare a regole da terzo mondo o rimanere disoccupati… questo sta avvenendo in tutta italia !

Lavoratori ricattati, sottopagati, sfruttati, senza diritti e senza piu difese !!!!
Cosa pensare????….
questi cittadini si renderanno conto adesso si o no di dove li sta conducendo renzi e chi sta farneticando e inneggia al ”NUOVO ORDINE MONDIALE” ?????
Poco fa mi hanno telefonato dicendomi che probabilmente per 30 giorni i lavoratori rimarranno in una sorta di limbo
casualmete 30 giorni, giusto giusto per dare un po di fumo negli occhi alla gente e per arrivare ad elezioni che in toscana si svolgeranno a fine mese !!!!
Ma guarda te il caso…
il M5Stelle è dalla parte dei cittadini e del diritto al lavoro,
pertanto chiedo ai lavoratori di non farsi più USARE E GETTARE
da questa vergognosa politica.
Aprite gli occhi lavoratori e reagite !

Sara Paglini portavoce M5S al Senato

Volpi dorme, i gestori festeggiano?

27 aprile 2015

All’ultimo Consiglio comunale è stato portato in approvazione l’aggiornamento del Piano delle antenne di telefonia mobile, di cui ogni amministrazione si dovrebbe dotare per poter arginare, gestire e rendere compatibili con le esigenze del territorio, le richieste dei gestori. Questo iter è precisamente delineato dalla legge regionale 49/2011, che stabilisce i termini entro i quali devono essere inoltrate le richieste e rese pubbliche le controproposte.

L’obiezione della consigliera Luana Mencarelli M5S è stata proprio questa, perché i gestori hanno inviato il loro Piano entro il 31 Ottobre dell’anno precedente, come previsto dalle prescrizioni normative, ma l’amministrazione avrebbe dovuto rispondere entro 90 giorni, quindi entro il 31 Gennaio dell’anno in corso, pena l’operatività del Piano dei gestori, con i siti di installazione scelti da loro. “Abbiamo chiesto allora cosa stessimo approvando in realtà”, dichiara la Mencarelli “un vero piano di raziocinio amministrativo a tutela del territorio o un documento che lo facesse solo credere ai cittadini, visto che tutta la giurisprudenza esistente sul tema è composta da sentenze a favore delle richieste dei gestori?” L’assessore Berti ha risposto che gli operatori sono stati comprensivi ed hanno pazientato in attesa che la pratica amministrativa venisse finalmente portata a termine, ma noi siamo ancora convinti che se i gestori si adatteranno al Piano comunale senza ricorsi al Consiglio di Stato ci andrà solo di lusso e sarà dovuto non all’abilità di chi ci amministra, ma soprattutto alla crisi che ha ridotto i budget anche dei gestori che conseguentemente ha diminuito la loro capacità aggressiva, come sostenuto dal referente della Polab, società a cui la giunta ha affidato il compito di redarre questo tardivo piano comunale.

Ancor più nebuloso il progetto di monitoraggio dell’inquinamento elettromagnetico dovuto ai potenziali sforamenti dei limiti di legge da parte dei vari gestori, che si basa solo su una generica promessa di un “congruo” numero di centraline mobili (l’assessore ha parlato di 3) per il controllo dell’intero territorio, ma se consideriamo che i siti da monitorare sono circa 30 e che ogni centralina deve essere collocata per un periodo di almeno 2/3 mesi in ogni area, quante centraline dovrebbero essere disponibili per supervisionare il territorio ed essere considerate “in numero congruo”? A meno che non avendo precisato che il controllo deve essere annuo, non si sia pensato di spalmare il monitoraggio in un periodo molto più lungo e ridurre così il numero utile di centraline, in barba però alla certezza del rispetto dei limiti di legge. Nonostante tutta questa mancanza di chiarezza il piano è stato approvato, senza che si effettuare il passaggio partecipativo con la cittadinanza previsto anch’esso dalla legge di riferimento.
Il punto che solleva la Mencarelli però è: come mai questa amministrazione arriva sempre così in ritardo sulle scadenze importanti? Ci sentiamo veramente tutelati da questi decisori?

Cristina Piccinini, Luana Mencarelli, Alessandro Di Battista

Cristina Piccinini, Luana Mencarelli, Alessandro Di Battista

Le richieste della Mencarelli (M5S) creano il panico nella maggioranza

22 aprile 2015

Luana Mencarelli

Luana Mencarelli

E’ bastato che la consigliera Luana Mencarelli del M5S presentasse un Ordine del Giorno per impegnare il Sindaco e la Giunta alla coerenza sulle promesse fatte, per creare il panico nella maggioranza. Vi ricordate quando quest’amministrazione dichiarava “Serve poi un metodo di fondo, necessario per una reale valutazione dell’azione amministrativa, ….spostare la centratura dell’azione pubblica dall’esito al processo, passando dalla “trasparenza” alla “comprensione di quello che accade”..”. Promettevano addirittura molto di più della trasparenza, peccato che ogni giorno che passa dimostrino che era solo uno sbiadito slogan elettorale.
Nello specifico il M5S chiedeva che il Sindaco Volpi mettesse regolarmente al corrente consiglieri e cittadini delle riunioni degli organismi di cui fa parte, come Gaia ad esempio, che decidono delle nostre bollette dell’acqua, in via preventiva della posizione dell’amministrazione rispetto agli argomenti trattati e successivamente delle decisioni conclusive. Una più che lecita richiesta da parte nostra, portavoce dei cittadini, che ha scatenato una bagarre pesantissima provocata soprattutto dall’intervento del Vicesindaco Berti, a cui si è unito anche l’assessore Rutili, con cui ha ribadito che le comunicazioni sono “su base volontaria”, per cui il Sindaco informa solo se e su cosa vuole lui.
E’ un’affermazione aberrante, ma evidentemente condivisa da questo schieramento di maggioranza che ha votato contro questo documento, con la giustificazione di non voler creare ingolfamenti dei Consigli con gli inevitabili interventi di molti dei consiglieri che “sanno fare solo strumentalizzazione”. Un plauso alla consigliera Lazzarini che ha avuto la decenza di votare a favore, mentre non riscontriamo nessun coraggio nel non votare o abbandonare il Consiglio prima della votazione, perché non ha pesato in alcun modo per il successo di questa richiesta: Sottolineiamo invece la scelleratezza del cambio di voto di una consigliera di maggioranza, per permettere all’ultimo secondo di arrivare al risultato di 12 favorevoli e 12 contrari, quindi respinto per voto INFRUTTUOSO.
“A mio avviso” dichiara la Mencarelli  “significa solo che quest’amministrazione ha paura del confronto sui contenuti”, tanto che preferisce calpestare i diritti dei cittadini e i propri doveri anziché affrontare una democratica discussione e chi vuol fare una sana opposizione e fornire strumenti ai cittadini per comprendere veramente ciò che accade sulla loro testa, è sotto scacco.
Venite ad assistere ai Consigli comunali e potrete giudicare voi stessi.

Approvata la proposta del M5S di istituire il Registro Tumori a Massa

20 aprile 2015

Schermata 2015-03-30 alle 18.22.09Approvato dal Consiglio Comunale di Massa, l’Ordine del giorno presentato dalla consigliera Luana Mencarelli del Movimento 5 Stelle, che chiedeva l’istituzione di un Registro dei tumori accreditato dall’Airtum (Associazione Italiana Registri Tumori), in modo da garantire alla città uno strumento adeguato per orientare nel modo migliore le scelte amministrative a favore della tutela e salute del cittadino.
Considerando i dati preoccupanti dell’Airtum che certificano in netto aumento il numero dei malati di cancro in Italia, e tenendo presente che
“il nostro territorio è particolarmente sottoposto all’inquinamento ambientale ed elettromagnetico”, l’istituzione di tale Registro permetterà l’attivazione di un sistema di monitoraggio dell’andamento della patologia neoplastica. In questo modo sarà possibile analizzare i fattori di rischio eventualmente presenti nell’ambiente o rilasciati da una o più fonti d’inquinamento, che potrebbero in questo modo essere identificate.
Secondo il M5S l’istituzione del Registro tumori e l’analisi dei dati storici in esso riportati permetterà al Comune, qualora i numeri lo rendessero consigliabile, di attuare controlli ed eventuali interventi per rimuovere le cause incidenti.
Come afferma la consigliera Luana Mencarelli “Attivare una sorveglianza sui rischi epidemiologici dello stato di salute dei cittadini può aiutare l’amministrazione a intervenire in caso di necessità. Le potenziali fonti di inquinamento presenti sul nostro territorio non mancano. La verifica della loro incidenza su eventuali patologie registrate e la valutazione di eventuali variazioni statistiche nel corso degli anni credo sia un preciso dovere di un’amministrazione”.

Ora attendiamo le risposte della ASL che dovrà rendere operative le indicazioni del Consiglio Comunale.

Luana Mencarelli

Luana Mencarelli

Agorà con Alessandro Di Battista

18 aprile 2015

11000500_663650810435595_550144964281649633_oDomenica 19 Aprile ore 10.00

Porto di Marina di Carrara

Democrazia Diretta e Legalità
quali Strumenti per la difesa del Bene Comune dalle Apuane alla Costa

Parteciperanno:

☆ I nostri Portavoce alla Camera e al Senato
Alessandro Di Battista
Alfonso Bonafede
Sara Paglini
Laura Bottici

☆ Il Candidato Portavoce alla Presidenza della Regione Giacomo Giannarelli

☆ Il Candidato Portavoce a Sindaco di Pietrasanta Michele Lari

☆ Il Candidato Portavoce a Sindaco di Viareggio Giulio Zanni

☆ I Candidati Portavoce al Consiglio Regionale del nostro territorio

☆ Il Portavoce locali del Comune di Massa Luana Mencarelli e di Carrara Francesco De Pasquale

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 8.674 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: