Skip to content

Nuovo canile, per ora solo propaganda

5 gennaio 2017

1488250_10202200971258329_2107814771_nE’ giusto in tema di animali fare le giuste precisazioni e siamo d’accordo con gli animalisti che hanno scritto una replica alle dichiarazioni dell’amministrazione pubblicate sui giornali, per ristabilire l’ordine dei meriti in fatto di interessamento al benessere dei cani purtroppo rimasti confinati in un canile rifugio troppo lontano dal nostro territorio, non tanto per ottenere gratitudine, ma anche per un senso di giustizia.

Il M5S appena approdato in Consiglio ha iniziato a cercare informazioni certe e i dati venuti alla luce con la prima interpellanza del 2014 furono che più di 100 cani di Massa erano ospitati in un canile di Correggio, molti dei quali con un ingresso risalente persino al 1998/2000. Da quel momento non abbiamo più smesso di chiedere informazioni e sopralluoghi e il numero di cani ha cominciato a diminuire, soprattutto perché i volontari delle associazioni, che si sono fatte totale carico della “liberazione” di quei cani, si sono visti rimuovere il divieto da parte del proprietario ad accedere al canile, ma purtroppo anche perché i cani biologicamente non sono immortali.

Questa amministrazione non è mai sembrata particolarmente sensibile al tema della tutela del benessere degli animali ed esempio ne è proprio il relativo Regolamento che finalmente si dice verrà portato in approvazione. E’ bene precisare però che fu il primo lavoro svolto dalla commissione appena insediata nel 2013. Quindi dopo 3 anni di rimpallo e stallo siamo ancora alla fase di promessa di definitiva discussione. Altro argomento di interesse è la costruzione di un canile sanitario che così si possa definire con un minimo di dignità. La dotazione di tale struttura per i Comuni non è opzionale, ma obbligatoria per legge e a Massa stanno ancora nascondendosi dietro l’approvazione del Regolamento Urbanistico per poterne procrastinare la realizzazione, per la quale sono previsti, sempre per legge, anche contributi regionali.

Allora chiediamo qualora il Regolamento Urbanistico non fosse approvato il canile non verrebbe mai realizzato? Oppure, ne siamo in qualche modo costretti perché non possono coesistere un canile e un asilo-nido nella stessa area?

Luana Mencarelli Consigliera M5S

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: