Skip to content

Nuovo furto di denaro al cimitero di Mirteto

7 novembre 2016

img_20160826_112335Il Cimitero di Mirteto è stato oggetto di un nuovo furto e possiamo affermare con certezza che non sarà l’ultimo se non saranno messe in atto strategie immediate per vanificarli” dice la consigliera Mencarelli.

In un’Interpellanza sui cimiteri cittadini, presentata a fine Agosto, il M5S aveva infatti elencato tra le numerose criticità anche l’esposizione a questo rischio in quanto il ritiro delle somme incassate non è previsto sia effettuato direttamente alla chiusura del cimitero, ma non coincidendo gli orari degli uffici Master presso il camposanto con quelli della sede centrale, il prelievo viene effettuato il giorno successivo. Nel caso poi dei venerdì, il ritiro si concretizza il lunedì successivo, cosicché quando i furti vengono compiuti le domeniche i ladri trovano l’incasso di ben 3 giorni.

Questa volta il colpo ammonta a € 4060. “I ladri hanno semplicemente rotto un vetro per accedere agli uffici che non sono né provvisti di telecamere, né di infissi blindati, tantomeno di sistemi di sicurezza per custodire i soldi” continua la Mencarelli. Anni fa fu consegnata a questo ufficio una piccola cassaforte che in realtà non svolge nessuna funzione perché le varie amministrazioni non hanno mai provveduto a murarla, nonostante i furti ripetuti.

Diverse potrebbero essere le modalità con cui risolvere questo problema in maniera facile e veloce: si potrebbe togliere il servizio riscossione dai cimiteri, si potrebbe rendere obbligatorio il pagamento solo attraverso un bollettino postale o di conto corrente, oppure esclusivamente agli uffici della sede centrale della Master. Altra soluzione potrebbe essere affidare il servizio di prelievo e versamento in cassa continua alla Polizia Urbana, già dotata anche di un’arma.

Non risolvere questo problema significa non solo essere potenziali soggetti di perdite ricorrenti, ma anche esporre il personale Master al rischio rapina, con tutte le conseguenze del caso, data l’evoluzione sempre più “disinibita” del modus operandi della criminalità.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: