Skip to content

Uscire da GAIA, al voto emergono le ipocrisie della sinistra massese

8 ottobre 2016

schermata-2016-10-08-alle-08-43-45Durante una sospensione del consiglio comunale, si è discusso animatamente l’Odg con cui si cercava di avviare un percorso di salvataggio della gestione del servizio idrico dalla privatizzazione, che avverrà tra pochi anni quando tale servizio sarà affidato ad un unico soggetto gestore per tutta la Toscana, come previsto dalla Legge regionale targata PD.

Con l’atto in oggetto infatti si impegnava il sindaco ad adoperarsi per far modificare due articoli della legge regionale citata (L.R. 69/2011) in modo da impedire la formazione di un unico gestore regionale, una specie di SUPERGAIA, sostituendolo con gestori locali corrispondenti ai singoli bacini idrografici, ovvero ai territori interessati dagli stessi corsi d’acqua, e a cui far corrispondere le gestioni pubbliche del servizio idrico.

Il Consiglio comunale si è espresso con la maggioranza dei voti contrari, che con il rifiuto di voto degli Arancioni ha determinato la mancata approvazione dell’Ordine del giorno. La motivazione del voto contrario del sindaco, e quindi di quello dei consiglieri, è stata che pur condividendo il ricorso ad Ambiti corrispondenti ai bacini idrografici, riconoscendo che la gestione sarebbe maggiormente controllabile ed efficiente, non intende neppure prendere in esame l’uscita da GAIA, gestione che si estende su un territorio grande come due province.

Non si capisce se questa visione schizofrenica nasce da una reale mancanza di interesse ad andare incontro alle richieste dei cittadini oppure se le decisioni da adottare siano dettate al sindaco dal suo partito che di fatto è a favore della privatizzazione dell’acqua. Si riscontra inoltre un’incongruenza nella dichiarazione del sindaco che indica come risolutore il ricorso alla fiscalità generale per sgravare la bolletta dal peso del costo degli investimenti, quando è stato proprio il PD a cassare dalla legge di iniziativa popolare, presentata alla Camera dal M5S come primo firmatario, questa precisa proposta.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: