Skip to content

In arrivo il Settembre caldo di GAIA

12 agosto 2016

IMG_20160608_174836Sul fronte acqua, si prevede un settembre molto caldo. Finalmente il Comune di Massa, su richiesta iniziale del M5S, ha annunciato il Consiglio comunale aperto per poter discutere del caro bollette e dell’uscita da Gaia; leggiamo poi dell’audizione in commissione ambiente della Regione Toscana del locale comitato “Acqua alla gola” che minaccia addirittura lo sciopero fiscale se non verrà cancellata la norma che permette i distacchi ai morosi. Peccato che i cittadini avrebbero potuto concedersi delle vacanze più serene se la politica, che amministra la maggior parte dei comuni serviti da Gaia e la regione Toscana – il PD in particolare – non giocasse a nascondino.

In Comune a Massa, appena la settimana scorsa, come M5S abbiamo presentato un atto con precisi riferimenti normativi per abrogare due articoli di un’assurda legge regionale e permettere subito di rivedere i confini per la gestione dell’acqua, primo dei passi necessari per arrivare ad un gestione più locale del servizio idrico rendendo così concreto l’odg presentato dal consigliere Benedetti, in poche parole: fuori da Gaia Spa!
Gli ordini del giorno però non sono stati votati perché, dopo appena due ore di Consiglio comunale, la maggioranza ha pensato bene di anticipare le ferie e far mancare il numero legale.

In Regione Toscana invece, il M5S ha presentato una mozione per chiedere il rispetto del Piano Regionale delle Acque del 2005, in base al quale consentire una gestione locale e partecipata dai cittadini. Mozione bocciata! Sempre in Regione sono state respinte anche le mozioni del M5S per garantire il minimo vitale gratuito di 50 litri di acqua a persone e la richiesta che gli utili milionari delle varie Spa che gestiscono l’acqua in Toscana fossero reinvestiti in opere idrauliche senza finire nelle tasche dei soci privati.

E non dimentichiamoci degli atti presentati, a livello comunale, dal M5S per ridurre le bollette e vietare i distacchi: nonostante questi atti siano stati pure approvati sono poi rimasti nei cassetti, ignorati dai vari sindaci. State esasperando le persone. Non siamo in grado di dire che tempo farà ad agosto, ma si prevede un settembre molto caldo.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: