Skip to content

Bugliani cade sugli inceneritori

16 febbraio 2016

giacomo-bugliani

Giacomo Bugliani

Appena letto l’ordine del giorno presentato dall’ala renziana del Pd, che ha come capofila il consigliere dalla doppia poltrona Giacomo Bugliani, abbiamo rilevato la vacuità di quel testo. Ci è subito apparso come una bandierina che questi giovani (vecchi) rampanti volevano piantare per mostrarsi a residenti e commercianti del centro storico come coloro i quali avevano dato lo sviluppo necessario alla raccolta differenziata porta a porta nella zona. In realtà esiste già da anni, non attuato, il progetto e lo stanziamento necessario per partire col piano “Fuori dalla porta” formulato da ASMIU. Fortunatamente la discussione in Consiglio ha contribuito a rendere più corposa la discussione sul tema.

Da tempo il Movimento 5 Stelle denuncia il grave ritardo nella politica dei rifiuti in questa città: conosciamo bene le finanze dell’Ente e lo stato del Cermec, lo sapevano tutti compreso il Sindaco Volpi quando tre anni fa in campagna elettorale prometteva l’estensione del porta a porta a livelli almeno regolamentari. Ad oggi non vediamo risultati e non sappiamo come mai i fondi a disposizione non sono stati utilizzati. Abbiamo firmato e votato convintamente l’emendamento di Rifondazione Comunista che sottolinea proprio come se non si cambia veramente verso alla politica regionale e nazionale abbiamo sempre, in qualche modo, le mani legate sul tema. Diventa inutile e contradditorio un ordine del giorno del genere se in Consiglio Regionale il PD porta avanti politiche contrarie a quelle del riciclo e del recupero. Ormai è assodato che inceneritori e raccolta differenziata sono incompatibili: o si sceglie una strada o se ne percorre un’altra. Nell’ultimo Consiglio abbiamo visto chiaramente che una parte di PD, sostenuta dagli Arancioni (che stanno cercando un futuro posto al sole sotto l’ala Bugliani-Nardi), è favorevole all’incenerimento.

Abbiamo invece appreso con favore la posizione del Sindaco su questo emendamento; e, come sempre, noi votiamo atto per atto e affrontiamo le questioni nella loro interezza. Dunque aspettiamo che dalle parole si passi ai fatti, sia sulle competenze strettamente comunali sia sulle posizioni in sede di Area Vasta. Chiunque porti avanti politiche serie di tutela dei beni comuni e dell’ambiente troverà il nostro voto favorevole. Lo abbiamo sempre detto, lo facciamo sempre aldilà dello schieramento di chi propone le cose. Non ci interessano le bandierine e le medaglie, ci interessa la nostra città.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: