Skip to content

Marmettola, la giunta ha avviato controlli generici

8 gennaio 2016

Schermata 2016-01-08 alle 09.12.16In data odierna il M5S di Massa ha protocollato un’interpellanza sulle responsabilità della presenza di inquinamento da marmettola nel fiume Frigido.
La marmettola sta compromettendo la risorsa che il nostro territorio ha in abbondanza: l’acqua, e il Frigido è la cartina tornasole di questo gigantesco problema: ogni volta che piove diventa bianco.

Alla luce della relazione dei Guardia parco delle Alpi Apuane che asseriscono: “di non poter escludere che i fanghi di lavorazione presenti nel Fiume Frigido provengano dall’area estrattiva a monte dei paesi di Caglieglia e Casette, dai siti di cava che si trovano nella zona Piastrone e Rocchetta”, con l’atto si interroga il Sindaco per sapere come mai non abbia dato immediato indirizzo per avviare controlli specifici sulle cave citate nella relazione, sapendo che tutte le leggi e i regolamenti vietano l’accumulo e l’abbandono di marmettola.

Ci si chiede come mai con la recente delibera la Giunta massese abbia invece chiesto l’avvio degli accertamenti sulle cave in maniera generica e generale, che dovrebbero già essere messi in campo con regolarità. E’ forse segno di un’amministrazione che non conosce l’entità dei controlli, delle sanzioni, dello smaltimento della marmettola e del peso dei blocchi?

Stando ad alcune denunce che giacciono in Procura infatti pare ci siano parecchie irregolarità che oltre al danno ambientale paleserebbero anche il danno erariale, sia per il mancato incasso della tassa marmi su tonnellate di marmo non pesate, sia per la mancata caducazione di alcune cave non attive che sono state cedute tra privati per milioni di euro. Attendiamo l’esito delle indagini.
Non siamo d’accordo con le dichiarazioni di altre forze politiche che considerano le cave strategicamente importanti per il nostro territorio, perché non riconosciamo alcuna strategia nella mancata difesa dell’acqua, nella distruzione delle nostre montagne tagliate a pezzi e lavorate all’estero, o nello stravolgimento del nostro paesaggio per sempre.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: