Skip to content

La Nardi guardi a Roma se vuol fare esempi di pessima amministrazione

3 novembre 2015

Schermata 2015-11-02 alle 23.57.22

Martina Nardi

Leggere che i vertici del PD regionale, insieme alla parlamentare Nardi, replicano alla nostra mozione di sfiducia con argomenti che nulla hanno a che fare con la stessa, ci fa capire come questo partito sia ormai alle sbando, anche dialetticamente. La loro insulsa replica non meriterebbe neanche attenzione, ma il riferimento a Livorno ci induce a fare, su un argomento di attualità, il paragone tra la nostra giunta Cinque Stelle e le molte (ancora per poco) giunte toscane targate PD.

Ad esempio Livorno ha bloccato un ospedale pensato col project financing mentre da noi, a Massa, grazie alle giunte Pd, stiamo cominciando a vedere i risultati di questa geniale operazione: lavoratori e lavoratrici alle prese con le “razionalizzazioni”, tagli di servizi, per non parlare della palude su cui è stato costruito il NOA e i parcheggi a pagamento per lavoratori e visitatori. Giusto per fermarsi alla sanità ma sarebbero molti i confronti da fare.

Sulla questione strettamente locale invitiamo la parlamentare del PD Nardi, a non mischiare guerre di partito con guerre istituzionali: Massa ha bisogno che i suoi rappresentanti in Parlamento si muovano per risolvere i gravi problemi del nostro territorio, dall’accordo di programma ai fondi per il dissesto idrogeologico, e non facciano melina semplicemente perché devono far guerra a un sindaco per i loro giochetti di potere. Inoltre pensi a quello che il suo nuovo partito (chissà fino a quando, visto che siamo già al terzo in pochi anni) sta facendo in Parlamento sul tema del lavoro e della scuola: ci fosse stato Berlusconi a fare queste cose, avremmo sicuramente visto la signora Nardi con la bandiera rossa e il pugno chiuso a urlare nelle piazze contro queste azioni scellerate; Inoltre ci auguriamo che in Regione, l’uomo con due poltrone Giacomo Bugliani faccia altrettanto e non faccia pagare ai massesi le dispute interne al PD.Per ora, purtroppo, sembrerebbe il contrario.

Ribadiamo quindi con forza la necessità che il Consiglio Comunale discuta questa mozione con un confronto aperto, sincero e trasparente: parole che però non sono nel vocabolario PD e consigliamo alla Nardi che se vuol fare esempi di pessima amministrazione può guardare Roma dove la ridicola pantomima che il Partito Democratico sta combinando, per questioni interne, tiene in scacco la Capitale del Paese.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: