Skip to content

Solo la Procura salverà Forno

13 agosto 2015

forno-massaIl maltempo non ferma la quinta tappa di Itinera che raggiunge Forno.

Cimitero, smottamenti, crolli di muretti di contenimento, traffico pesante, parcheggi, degrado, mancanza di manutenzione boschiva, il Renara invaso da baracche, accampamenti, sporcizia, i cittadini sono un fiume in piena più del Frigido che ci scorre davanti. La delusione nei confronti dell’operato del sindaco Volpi e della sua giunta è il primo fattore che emerge, tante erano state le promesse fatte in campagna elettorale che sono state disattese. Tanta è la distanza tra cittadini e Istituzioni. Forno è un paese che si sente abbandonato.

I lavori al cimitero sono inspiegabilmente fermi, il monte continua a franare piano piano, i lavori fatti finora sono inadeguati e creano anzi pericoli ulteriori, nulla è fatto per animare questo borgo
I cittadini ci raccontano le tante chiamate in Comune, le tante segnalazioni, le tante richieste di aiuto, di intervento, ma la loro voce resta inascoltata. E tra i racconti di chi si è ritrovato sfollato per una casa non agibile per le vibrazioni dei camion e puntellata per evitare crolli, e chi deve rimuovere i massi caduti dai muretti di contenimento che arrivano contro le pareti della sua casa, la solidarietà dei presenti consiglia l’unico modo che pare possa smuovere l’interesse istituzionale, ovvero recarsi alla Procura per fare delle denunce.

La rabbia è tanta, ma mista ad una tristezza quasi toccante, non ci si crede più a questa politica fatta di annunci e poca sostanza, la vita è altro, la vita è battagliare con il monte che frana, con il fiume che si riempie di marmettola, con i blocchi di marmo che non vengono legati sui camion e ogni tanto cadono giù o con i mezzi di soccorso che non riescono a passare per la fila di auto parcheggiate di chi invade il Renara per un tuffo al fiume e con tutte le altre indifferenze che stanno facendo morire i nostri borghi montani.
La pioggia accompagna la fine della riunione, le molte segnalazioni raccolte saranno materiale per una interpellanza da produrre in consiglio comunale, ma l’ impegno del M5S non si limiterà a questo, a Forno torneremo, molto presto.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: