Skip to content

Reg. urbanistico, i perchè del nostro NO

28 luglio 2015

Schermata 2015-07-26 alle 15.17.01Il Regolamento Urbanistico è stato redatto ascoltando solo le esigenze di alcuni settori privilegiati, con concertazioni specifiche, e non tutti i cittadini come sarebbe stato giusto. Si leggono le varie interpretazioni di questo regolamento, tutte ovviamente in contrasto tra loro a seconda del “partito” che si adopera a farlo. Il M5S, accusato di aver determinato la lettura pubblica di questo regolamento, rivendica l’importanza del proprio gesto in coerenza con il rispetto della trasparenza ed informazione a favore di tutti i cittadini. Permettere lo svolgimento regolare delle sedute è stato in primis un vero gesto di responsabilità, oltre al fatto che si sarebbe giunti ugualmente all’adozione di questo R.U. solo con qualche seduta in più di e senza che si palesassero così chiaramente le spaccature all’interno della maggioranza. Questo modus operandi ha permesso di rendere pubblici questi contrasti che probabilmente non sono dovuti a divisioni politiche ma al fatto che il R.U. non abbia accontentato alcuni interessi particolari che stanno alla base di alcune scelte di molti consiglieri di maggioranza, vedi l’emendamento che permetteva il cambio di destinazione d’uso indiscriminato da direzionale a residenziale, che per fortuna è stato bocciato.

In merito al R.U. possiamo provare a fare a fare un’analisi oggettiva: è vero che si prevede un minor consumo di suolo; chiaramente però in questa scelta è decisiva la sovrapposizione di tutte le carte di rischio del nostro territorio.
L’emendamento che ha cancellato l’unita minima di 28 mq alzandola a 38 mq, nei centri storici montani e pedemontani, non ha restituito dignità a chi abita questa importante fetta di territorio, ma gli ha impedito di realizzare unità minime accessibili ai giovani con bassi redditi che sarebbero cosi stati spinti a ripopolare queste aree abbandonate e degradate, innescando anche il diritto a maggiori servizi come i trasporti pubblici, i presidi medici e gli uffici postali. L’unica conseguenza dell’emendamento dell’asse Ortori-Alberti-Bugliani invece, è che alla gente di montagna gli è stata tolta la possibilità di decidere liberamente se in 100 mq realizzare tre unità invece di due e a quello di 60mq viene di fatto impedito qualsiasi frazionamento.
Per quel concerne le colonie, abbassare la percentuale di edificazione residenziale al 15% non sarà la discriminante per consentire la riqualificazione:la proposta del M5S di togliere totalmente la quota di residenziale aveva lo scopo di rivolgersi solo a professionisti delle strutture turistiche che avrebbero saputo come riempire quegli enormi spazi per allungare la stagionalità del nostro territorio.

Abbiamo votato contro al R. U. per i seguenti motivi: variante dell’Ospedale con 90 appartamenti con cui l’ASL farà giochi di finanza; variante Esselunga; variante Casette; nuova edificazione negli stabilimeti balneari per 18 mq (gli unici a cercare di evitare questo nuovo favore alla categoria è stato il Movimento 5 stelle), la cementificazione di Quercioli ed uso eccessivo della perequazione.
Ora la sfida sarà di rimettere immediatamente mano ad un nuovo Piano Strutturale superando l’attuale, figlio di logiche antiche con un’idea della città basata esclusivamente sul cemento.

Riccardo Ricciardi e Luana Mencarelli Consiglieri Comunali M5S

Consulta il Regolamento Urbanistico http://goo.gl/jsXjTW

One Comment leave one →
  1. 9 agosto 2015 13:59

    Qualcuno conosce i 40 emendamenti che a sentir dire hanno un grande impatto.
    Chi ce l’ha li può rendere pubblici.
    Grazie.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: