Skip to content

Riduzione bollette acqua, passano le proposte del M5S. Ora tocca al Sindaco

13 febbraio 2015

Schermata 2015-02-13 alle 22.41.20Proposte per calmierare le tariffe delle bollette di Gaia, questo il contenuto dei due importanti ordini del giorno presentati dal M5S e discussi ieri sera in consiglio comunale.

Il primo, avendo studiato approfonditamente la legge regionale, si rifà ad un articolo che permette di trasferire il costo delle opere previste negli investimenti dal Piano di ambito a quello regionale. Visto che le bollette devono coprire la totalità dei costi affrontati per la gestione del servizio idrico, mettendo in carico al bilancio regionale parte di queste spese si ottiene una riduzione, o un mancato ulteriore aumento delle bollette. Inoltre la stessa legge prevede che la Giunta regionale possa finanziariamente aiutare direttamente le società che gestiscono il servizio idrico proprio con la finalità di ridurre il peso delle bollette che gravano sui cittadini. Se il sindaco, facendo parte dell’organo decisionale, avrà la capacità di farsi riconoscere questi due provvedimenti, il risultato sarà evidente in termini di soldi che i cittadini si vedranno fatturare.

L’approvazione del secondo ordine del giorno del M5S, prevede invece provvedimenti che il sindaco, in qualità di uno dei tre sindaci con maggior “peso”, deve far assumere a Gaia: non più distacchi dei contatori per i morosi, ma riduzione di erogazione dell’acqua a 50 lt al giorno per persona. In questo modo si staneranno i “furbi” e si assicurerà il minimo vitale giornaliero, che deve essere garantito per ogni componente del nucleo familiare, a coloro che morosi lo diventano loro malgrado, per comprovate difficoltà. È stata approvata anche la nostra proposta di rimodulazione della bolletta attraverso la revisione della “fascia eccedenza” o la riduzione dei mc di fognatura fatturati o secondo principi di equità sociale, inoltre l’azzeramento delle consulenze e dei servizi esternalizzati, valorizzando il personale esistente.

Nell’OdG erano state previste pratiche finanziarie per cancellare le Partite Pregresse, introdotte dall’AIT, quindi anche dal nostro sindaco, e rivedere i debiti di Gaia nei confronti dei Comuni, oggetto di osservazioni critiche anche dalla Corte dei Conti, ma che Volpi ha preferito fingere di non capire e respingerne persino la discussione. La posizione del Movimento 5 Stelle è a favore del gestore pubblico e assolutamente contrario alla privatizzazione del servizio, per cui continuerà nel suo compito di proposta e di vigilanza, con lo scopo di migliorare sempre di più questa gestione.

2 commenti leave one →
  1. patrizia permalink
    13 febbraio 2015 23:56

    viva quelli che sanno solo protestare !!!

    Mi piace

    • david permalink
      11 settembre 2015 15:46

      ….per essere all’opposizione con due consiglieri “meno uno” niente male davvero😉 Nessuna lobby a cui piegarsi, unici referenti i cittadini e il Bene Comune.

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: