Skip to content

Tubi d’amianto. Il M5S Massa chiede chiarezza

7 gennaio 2015

Analogo problema a Carpi

Il Movimento 5 Stelle Massa ha presentato questa mattina un’interpellanza sui 5,32 km di cemento-amianto che caratterizzano l’acquedotto massese, anche al fine di conoscere quali sono le zone servite dalle tubature in questione ed anche il calendario delle analisi da realizzare sulle fibre presenti nell’acqua che serve le case di alcuni cittadini.
La presenza di fibre d’amianto nell’acqua potabile potrebbe creare problemi alla salute non solo nel momento in cui viene bevuta, ma anche se utilizzata per l’igiene della casa e personale, in quanto l’evaporazione libera fibre di amianto con la conseguente, pericolosa, inalazione delle stesse; come indicato nello studio della Regione Toscana effettuato da G.Fornaciai, M. Cherubini e F. Mantelli (Istituto di Medicina del Lavoro Università di Padova – Unità Ospedaliera di Medicina del Lavoro, presidio Ospedaliero Cremonese Usl 51, Cremona) dove si legge che
“le fibre di amianto direttamente ingerite oppure inalate, e quindi in parte inghiottite, raggiungerebbero gli organi dell’apparato gastroenterico e, penetrandone la parete, svolgerebbero la loro attività cancerogena risiedendo in loco per decine di anni, così come avviene nel tessuto polmonare”. Inoltre uno studio Norvegese del 2005 pubblicato nella rivista Cancer Causes & Control sostenne l’ipotesi di una stretta correlazione tra l’aumento di cancro dello stomaco e la presenza di amianto nelle condutture dell’acqua.

Premesso che

  • l’acqua erogata dall’acquedotto deve essere sicura e fornita a tutti i cittadini con eguali garanzie;
  • è diritto dei cittadini essere informati su eventuali rischi per la loro salute;
  • l’utilizzo a fini alimentari dell’acqua del rubinetto delle reti idriche è una pratica virtuosa che oltre a generare un risparmio economico alle famiglie, quantificabile in 50 euro pro capite l’anno, produce una riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento atmosferico, con l’abbattimento di milioni di tonnellate di CO2 ed altri agenti inquinanti generati nella fase di produzione degli imballaggi, nel trasporto e nello smaltimento degli involucri plastici non intercettati dalle raccolte differenziate. Tale pratica è quindi da incentivare, come già sta avvenendo in diverse realtà della nostra Regione, garantendo controlli costanti e scrupolosi sulla qualità delle acque servite nelle nostre reti.

L’Interpellante chiede al Sindaco e all’assessore competente

  • di venire a conoscenza della puntuale mappatura delle tubature in cemento-amianto presenti nell’acquedotto del Comune di Massa e che questa venga pubblicata sul sito del Comune;
  • di venire a conoscenza delle zone dove viene fornito il servizio idrico con acque passanti nelle tubature in cemento-amianto;
  • se la società concessionaria ha fornito dati riguardanti all’attuale stato di conservazione di tali condutture;
  • se esiste un piano per la sostituzione di tali tubature, se sì di pubblicarlo sul sito del Comune;
  • di appellarsi al principio di “Precauzione” e chiedere a GAIA la rapida e progressiva sostituzione di tutte le tubature in cemento-amianto;
  • se esiste un piano di ricerca dell’amianto nelle acque e se sì di venirne a conoscenza e di pubblicarne calendario ed esiti sul sito del Comune.
2 commenti leave one →
  1. Gianluigi permalink
    7 gennaio 2015 16:00

    Grazie per quello che fate, Io aggiungerei la RICHIESTA di un piano di ricerca delle fibre di amianto nelle acque se non esiste e che sia reso pubblico.

    Mi piace

    • 7 gennaio 2015 21:18

      é già nell’interpellanza Gianluigi

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: