Skip to content

Coerenza cercasi: ad un anno e mezzo dal voto 12 consiglieri su 32 hanno cambiato casacca, da ultimo Sindaco e tre assessori

24 settembre 2014
Giunta PD di MAssa

A soli 500 giorni dalle elezioni amministrative del Comune di Massa, vale la pena chiedersi a cosa serva il voto dei cittadini quando 12 consiglieri su 32 hanno cambiato gruppo di appartenenza rispetto a quello con cui si erano presentati al voto e, dulcis in fundo, è arrivato il passaggio di Sindaco e tre assessori dalle liste civiche di appartenenza al Partito Democratico.

Se il caso Volpi & Co è clamoroso, per la loro scelta di voltare le spalle alle due liste civiche che contribuirono alla loro elezione con 7622 voti (36% dei voti totali raccolti pro attuale maggioranza), incuriosiscono anche le altre pittoresche “migrazioni”.
Prima su tutte quella di Paolo Della Pina: eletto nella lista “Cittadini al Centro” in appoggio alla candidatura di Gabriella Gabrielli, e per questo finito tra i gruppi di minoranza in Consiglio Comunale è passato all’altra sponda dell’aula entrando nei Socialisti – parte della maggioranza Volpi – in barba al migliaio di elettori della lista.

Stefano Benedetti, candidato sindaco per una lista civica personale e personalista, è già passato a Forza Italia, mentre l’altro consigliere di destra, Stefano Caruso, nella spaccatura del PDL ha scelto la strada inversa: NCD.

Tra i momenti più curiosi il passaggio di Simone Ortori da SEL a LED, sulla scia di quanto fatto a livello nazionale dalla sua referente Martina Nardi. Persino la creazione di un “nuovo soggetto politico” che, proprio perché nuovo, non esisteva quando gli elettori legittimarono la presenza di Ortori in Consiglio Comunale. Nuovo soggetto, vecchi sistemi.

3 commenti leave one →
  1. Luca bianchi permalink
    24 settembre 2014 19:04

    Tanto gli elettori mica se ne accorgono e aprono bocca. Al prossimo giro stesse lamentele ma anche stessa croce sul simbolo qualunque esso sia. Tanto che problema c’è, la cosa importante e’ avere il favorino….avanti così.

    Mi piace

  2. patrizia permalink
    24 settembre 2014 22:02

    con tanto di arrampicatura sugli specchi per spiegare le nobili motivazioni che li hanno spinti …..

    Mi piace

  3. 27 settembre 2014 10:01

    Cosa vogliamo aspettarci perchè lo sapevamo benissimo come …i partiti nelle ultime tornate elettorali si sono frammentati in quella che definisco operazione facciata atta solo a tenere lontano il pericolo movimento frammentando l’elettorato creando solo fumo negli occhi , a Massa come in altri comuni dove ora si riamalgamano per spartirsi le provincie ecc ecc

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: