Skip to content

Astor, proposta M5S per abbattimento barriere architettoniche #M5S

12 novembre 2013

La proposta del M5S di abbattimento barriere architettoniche del Cinema Astor è stata approvata dalla commissione e portata al vaglio degli uffici competenti. Ci auguriamo che in tempi brevi venga resa operativa così da iniziare un percorso virtuoso che renda la nostra città equa e civile.

.

Alle Cortese Attenzione della Dr.ssa Luisa Lippi Dirigente Sportello Attività Produttive e Sviluppo Economico

VALUTAZIONE DELLLA COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE POLITICHE SOCIALI, SANITA’, PARI OPPORTUNITA’, POLITICHE GIOVANILI E SPORT

OGGETTO: Abbattimento barriere architettoniche ingresso cinema ASTOR

A seguito della notizia di prossima apertura della sala cinematografica ASTOR, la commissione ha effettuato un sopralluogo presso la struttura in oggetto per valutare l’accessibilità e lo stato delle barriere architettoniche. Dalla rilevazione effettuata si evince che l’ingresso all’edificio che ospita la sala cinematografica ASTOR è costituito da tre accessi: quello principale posto al centro dell’ingresso e due laterali adibiti ad ingressi secondari o uscite di sicurezza. Per raggiungere la sala cinematografica, posta al piano 2 dell’edificio, è necessario che i soggetti portatori di handicap, con impossibilità a deambulazione, utilizzino l’ascensore, il cui accesso si trova al piano seminterrato. Analizzando i tre accessi che conducono all’ascensore si evince che:

  1. L’accesso principale è costituito da due rampe di scale di 6 gradini, una lato SX, l’altro lato DX dotate di ringhiera metallica, che costituiscono totale impossibilità a raggiungere il piano seminterrato per soggetti disabili

    rampe scale lato sx

    rampe scale lato sx

  2. L’accesso secondario Lato Viareggio è costituito da una rampa di scale di 6 gradini, non dotata di ringhiera metallica ed è necessario oltrepassare una porta a vetri di servizio per raggiungere il piano seminterrato. Anche per questo ingresso si presenta la totale impossibilità a raggiungere il piano seminterrato per soggetti disabili.

    rampe di scale lato secondario

    rampe di scale lato secondario

  3. L’accesso secondario Lato Carrara è costituito da uno scivolo che presenta una pendenza ben oltre i limiti dell’8% secondo l’art.8.1.11 del D.M n.236/89, e pertanto risulta pericoloso da affrontare anche con l’aiuto di accompagnatori. Anche per questo accesso è necessario oltrepassare una porta a vetri di servizio per raggiungere il piano seminterrato .
    rampa lato carrara

    rampa lato carrara

    Attualmente l’ingresso alla sala cinematografica, per soggetti disabili con difficoltà o impedimento totale di deambulazione, è consentito solo tramite l’accesso secondario lato Carrara, con conseguente pericolo e forte disagio essendo necessario l’aiuto di 2 accompagnatori per affrontare la rampa ad alta pendenza. Inoltre nelle ore serali e notturne spesso le porte a vetri per accedere al piano seminterrato vengono chiuse per motivi di sicurezza di antivandalismo ed è pertanto necessario richiedere l’apertura delle porte al personale della sala cinematografica.Si ritiene che l’intervento più idoneo e funzionale per rendere l’ingresso al piano seminterrato accessibile a soggetti portatori di handicap con difficoltà di deambulazione, possa essere rappresentato dalla realizzazione di uno scivolo in cemento che sostituisca la rampa di scale lato SX dell’ingresso principale. Tale gradinata è infatti circondata da un ampio spazio sia laterale che frontale da poter utilizzare appunto per la realizzazione di uno scivolo a doppia rampa seguendo i limiti delle pendenza prescritte dal D.M. 236/89. In particolare per ottenere una pendenza inferiore al 8% si necessita di uno sviluppo totale di circa 12mt ( a fronte di un dislivello di circa 0.9mt costituite dai 6 scalini) da poter suddividere in due scivoli continui di 6mt con sosta intermedia per cambio direzione.Schermata 2013-11-09 alle 16.30.27

    Si richiede pertanto un sopralluogo tecnico per valutare la fattibilità e il costo preventivo della modifica appena descritta o la valutazione di opzioni alternative per l’abbattimento delle barriere architettoniche esistenti.

    Si chiede altresì una valutazione sulla condizione dei servizi igienici adibiti a soggetti portatori di handicap, non essendo stati ad oggi visionati.

    La commissione e i suoi commissari danno la disponibilità a partecipare al sopralluogo e alla valutazione delle soluzioni possibili.

    Matteo Paci portavoce consigliere M5S

Advertisements
One Comment leave one →
  1. 14 novembre 2013 11:36

    La riapertura di una sala cinematografica in Massa centro è una bella notizia. Se ricominceranno a fare spettacoli anche al Gugliemi il centro si ripotrebbe rianimare come qualche tempo fa anche nelle serate invernali. La presa di posizione dell’accesso disabili è un ottima veduta del nostro cittadino portavoce.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: