Skip to content

Privatizzazione rifiuti, il voto di Volpi #M5S

23 settembre 2013

rifiuti-raccolta-differenziata1_0Buongiorno Massa!

Il MoVimento 5 Stelle è fortemente contrario al processo di privatizzazione del gestore unico dei rifiuti di ATO. Il sindaco Volpi non ha condiviso con il Consiglio Comunale la posizione che prenderà mercoledì e ad oggi, non ci è dato sapere come voterà..

Mercoledì 25 settembre si terrà l’assemblea dell’autorità ATO (Ambito Territoriale Ottimale) Toscana Costa ed i sindaci dei comuni delle province di Pisa, Livorno, Lucca e Massa-Carrara dovranno scegliere se affidare tale gestione ad una società mista pubblico-privata o affidarla ad una S.p.A. a totale capitale pubblico. Il silenzio della politica sulla vicenda è ingiustificabile, assordante considerando quanto questa scelta inciderà irrevocabilmente sui cittadini per i prossimi 20 anni; molti Consigli Comunali sono stati tenuti all’oscuro di questa assemblea quando invece avrebbero dovuto essere questi ultimi ad indicare ai sindaci come esprimersi. I cittadini toscani conoscono bene le gestioni miste pubblico-privato dell’Acqua, orientate al profitto e senza scrupoli nel tagliare il servizio agli indigenti, e se ne terrebbero quindi volentieri alla larga. Anche l’opzione di puntare su una “S.p.A.” totalmente pubblica non ci conforta, basti pensare all’esperienze negative di Gaia S.p.A. e A.AM.P.S S.p.A. ..

Siamo preoccupati per l’esclusione, totalmente ideologica, della terza via, ovvero dell’Azienda Speciale Consortile: riteniamo che questa sia l’unica tipologia che garantirebbe i cittadini, nel rispetto di quanto votato da 27 milioni di italiani nei referendum 2011. E’ la stessa proposta sostenuta dai movimenti per l’Acqua pubblica. L’unica che potrebbe offrire un servizio efficiente e solidale, con un adeguato statuto che preveda strumenti di partecipazione e controllo esercitabili dai cittadini, superando così il modello delle SpA, “carrozzoni della politica”..

Facciamo quindi appello al Sindaco Volpi, a chi si dichiarò vicino al referendum e quindi alla democrazia, affinché il 25 Settembre non si scelga di aprire al privato e si discuta invece seriamente l’opportunità di sostenere l’unica forma di gestione veramente pubblica, diversa dalla SpA. L’unica in grado di sostenere, senza conflitti di interesse, la capillare raccolta differenziata, il riuso, il riciclaggio e la riduzione dei rifiuti. Coi livelli attuali di tariffa stiamo parlando di un giro di affari di 6,5 miliardi di Euro in 20 anni, con sicuri futuri aumenti.

Gruppo consiliare M5S Massa

info@massa5stelle.it

Se volete seguire e partecipare alle attività del M5S di Massa iscrivetevi a Meetup

Presso la nostra sede in Galleria Sanzio, riunioni pubbliche tutti i martedì ore 21-23 e i venerdì ore 18-20.

 

Annunci
One Comment leave one →
  1. luca bianchi permalink
    24 settembre 2013 13:41

    Il sindaco ha veramente l’occasione di far vedere che tiene in considerazione il volere dei cittadini,il bene della città,chr le promesse elettorali si mantengono e chr non si fa dettare l agenda dal pd di rossi che tifa per gli inceneritori…..vedremo…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: