Skip to content

Agorà 5 stelle 21 Lug #M5S

22 luglio 2013

Questo slideshow richiede JavaScript.

Written by Narciso Fruzzetti

Domenica sera 21 luglio, nel cuore del centro storico massese, nell’agorà di Piazza del Mercato, i cittadini parlamentari del M5S hanno incontrato i cittadini massesi. Non è stato il solito comizio dal pulpito, ma Laura Bottici , Sara Paglini, elette al Senato e Massimo Artini eletto alla Camera si sono seduti tra la gente ed hanno cominciato a dialogare con loro.

I portavoce al Parlamento del M5S hanno fatto una carrellata sul lavoro di ogni giorno che svolgono nel transatlantico raccontando tutto quello che i mass media non dicono. Dai tre interventi di apertura si è potuto percepire che lavorano sodo ed hanno un obiettivo comune che è quello di far risollevare questo nostro paese sempre più prossimo al default. Abbiamo eletto gente onesta che sa il fatto suo e non si fa certo intimorire dai Santoni della politica. Finalmente abbiamo un’opposizione efficace alla Casta che non è esistita in questi ultimi trent’anni.

Il bene della collettività è l’obbiettivo primario, nessuno deve rimanere indietro. Ci vorrà del tempo per avere un cambiamento radicale ma provarci è d’obbligo. Il reddito di cittadinanza è una delle priorità assolute del Movimento.

Il pubblico assai numeroso quantificabile in circa 200 unità ha partecipato emotivamente ed attivamente alla riuscita del dialogo. Tra le domande più significative il non accordo con il PD, gli F-35, la vergogna Shalabayeva, il doppio incarico dei Sindaci.

Una sintesi delle risposte: il non accordo con il Pd non è andato in porto perchè lo stesso non lo voleva come hanno confermato Bersani in un comizio pubblico e la Sereni a porta a porta. Volevano solo i nostri voti per portare avanti il loro programma. Gli F-35, essendo bombardieri d’attacco, vanno contro l’articolo 11 della Costituzione che dice che l’Italia ripudia la guerra. Quei quattordici miliardi di € sarebbe più utile investirli altrove come la sanità e la scuola.

La mozione di sfiducia ad Alfano era d’obbligo, tutto il mondo ha parlato dell’Italia in modo negativo, si sono calpestati i diritti umani, prelevare una donna ed una bambina come fossero il peggiore dei terroristi è stato veramente deplorevole, che il Ministro degli interni e quello degli esteri non sapessero è inaudito.

Nel decreto del fare è stato approvato un emendamento assurdo che da ai Sindaci, dei comuni con oltre 5.000 abitanti, la possibilità di avere un doppio incarico es. parlamentare-sindaco. Tra i firmatari la deputata massese Martina Nardi di SEL, che ci dovrebbe spiegare come sia possibile espletare contemporaneamente nel migliore dei modi due incarichi così impegnativi.

Le risposte di Laura, Sara e Massimo sono state esaustive, la gente ha gradito con applausi sentiti.

info@massa5stelle.it

Se volete seguire e partecipare alle attività del M5S di Massa iscrivetevi a Meetup

 

 

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: