Skip to content

Le criticità a Massa non mancano nr.2 #M5S

10 luglio 2013

Written by Narciso Fruzzetti

Buongiorno Massa!

SPIAGGIA, MARE, DEPURATORE

La spiaggia se ne sta andando piano piano in zona Canale Magliano fino al Merida. Nonostante siano stati investiti 14 milioni di € per i famosi geotubi che sono stati un buco nell’acqua salata. Ora siamo ritornati al progetto originario con il posizionamento di scogliere in marmo, delle nostre massacrate Alpi Apuane, sotto il livello dell’acqua. La variante costerà circa un milione in più. Per il ripascimento della sabbia si son visti camion e ruspe fino alla fine di giugno sulla battigia. Il mare non sta meglio, il bagno si può fare, ma il suo aspetto non è certamente invitante. Una delle cause è sicuramente il datato problema del depuratore che dopo venti anni non è stato ancora risolto, anche se la mancanza di un sistema adeguato di fognature ne amplifica le cause. Sembra che a Settembre potrebbero essere conclusi i lavori di collegamento al nuovo depuratore, sembra.

DECORO URBANO

Da sempre stiamo lottando per porre fine alle lamentele dei turisti che soggiornano a Massa durante la stagione estiva che criticano aspramente la mancanza di pulizia su tutto il nostro territorio. E’ sotto l’occhio di tutti la situazione precaria del decoro urbano ed extra urbano. Le cause sono molteplici, prima fra tutte la mancanza di senso civico dei cittadini. La raccolta differenziata porta a porta potrebbe attenuare in parte il problema, eliminando i bidoni della spazzatura su tutto il territorio impedendo così agli incivili di accatastare ogni ben di Dio nelle loro vicinanze, mobili, materassi, scarti edili ecc.. ecc.. Diamo anche un colpo al cerchio (cittadini) ed uno alla botte (ente comunale addetto alla raccolta dei rifiuti) per dividere le responsabilità della mancanza di pulizia, il residente e non, sporca, ma chi deve intervenire latita.

info@massa5stelle.it

Se volete seguire e partecipare alle attività del M5S di Massa iscrivetevi a Meetup

Annunci
One Comment leave one →
  1. max permalink
    12 luglio 2013 10:44

    per quanto riguarda il ripascimento spiagge,occorre far notare che quello che l’uomo prende il mare se lo riprende,dovrebbe essere a carico degli stabilimenti balneari che in quanto titolari di una longeva concessione(vedi bolkenstein non applicata)beneficiano dei pro ed i contro,si chiama rischio d’impresa.sul caso spazzatura la causa principale è da individuare nell’inciviltà delle persone locali e non che lasciano di tutto ai cassonetti;se sono pieni non bisogna lasciare a terra sacchi di immondizia alla mercè dei cani e gatti,se il cartone o le bottiglie li pieghi o schiacci l’ingombro sarà sicuramente minore e se i mobili ,i materassi o le cianfrusaglie varie fossero messe da parte e preso accordi con l’asmiu verrebbero ritirate a casa evitando lo schifo per le strade.in ultimo gli hotel e le attività commerciali che rifiutano i cassonetti al loro interno per supposti motivi di igiene,che però non vale all’esterno.un grazie inoltre ai furbi che mettono cassette ed altri materiali sui coperchi dei bidoni tenendoli aperti e facendoci aspirare il sano profumo del LOZZO.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: