Skip to content

Raccolta differenziata spinta #elezionimassa

13 maggio 2013

Carta di Massa

Carta di Massa

Buongiorno Massa!

Dalla Carta di Massa: piano di riduzione dei rifiuti e raccolta differenziata porta a porta.

Crediamo che nella mente di tutti siano passati i tempi in cui riempivamo di rifiuti un sacchetto di quelli neri e poi non se ne sapeva più nulla. Adesso sappiamo che i rifiuti finiscono da qualche parte, che quel “qualche parte” si sta riempiendo sempre più in fretta, e che soprattutto spesso è vicino a casa nostra. Si sta inoltre sempre di più diffondendo la consapevolezza che bruciare i rifiuti non è assolutamente la soluzione, perché abbiamo capito che non corrisponde al vero il fatto che ciò che non si vede più, solo perché trasformato in fumo, non inquina. Senza dimenticare che una corretta gestione dello smaltimento consentirebbe di recuperare dai rifiuti importanti risorse riutilizzabili (carta, vetro, alluminio, plastica, organico, ecc…), e che ciò comporterebbe, una volta che il corretto recupero fosse portato a regime, l’assunzione di personale e un risparmio sulla tassa applicata alla raccolta dei rifiuti. Fin qui tutto semplice e lineare; perché non è stato fatto? Perché non si renderebbe indispensabile nessuna grande opera (inceneritore); perché non si renderebbero indispensabili macchine dispendiose come i compattatori; non sarebbe più necessario comprare cassonetti e campane per la raccolta dei rifiuti; non sarebbe più necessario avere tanti Consigli di Amministrazione (Asmiu, Cermec, Erre Erre, ecc…); non esisterebbe più, in sostanza tutto quel “magna magna” che si genera quando circolano tanti soldi. E il fatto che i rifiuti siano un business lo dimostra il fatto che vogliono gestirlo insieme ad una società privata e unica per le province che vanno da Massa-Carrara a Livorno (non dimentichiamo che il privato ha ragione di essere in funzione degli utili, e che se non li ricaverà dal riciclo li dovrà ricavare dalle bollette).

.

Ma non è finita: la gestione attuale dello smaltimento dei rifiuti è oggetto di multe CE (che ricadono sui cittadini) perchè a Massa viene differenziato meno del 30% dei rifiuti, mentre invece dovremmo essere oltre il 65%; la gestione futura (privatizzazione) disattenderà invece il risultato del referendum del 2011, che non obbliga a privatizzare e in ogni caso non prevede utili per i servizi di primaria importanza (e lo smaltimento dei rifiuti lo è, così come l’acqua). La soluzione? Opporsi alla privatizzazione del servizio; riconvertire l’impianto Erre Erre in attività per la selezione e la valorizzazione delle raccolte differenziate secche; adeguare le strutture CERMEC finalizzandole al “recupero di materia” attraverso il trattamento meccanico biologico a freddo dei rifiuti e la gestione del ciclo del multi materiale, attualmente affidato a Revet; introdurre la raccolta differenziata porta a porta, che consentirebbe di raggiungere immediatamente soglie di raccolta differenziata oltre l’ 80%. Sulla raccolta differenziata porta a porta qui a Massa siamo riusciti a cadere nel ridicolo, lanciandone la sperimentazione a Romagnano; non si capisce perché un modello che funziona non possa essere semplicemente applicato seguendo delle regole (quando si tratta di fare una ZTL senza parcheggi invece sembra che la sperimentazione non serva). Per cui per istituire la raccolta differenziata porta a porta non servono sperimentazioni o periodi di prova che durano anni: servono regole precise e serve farle rispettare; quando i cittadini si renderanno conto che seguire le regole conviene a loro come utenti e a migliorare la città, avremo dei cittadini contenti di collaborare.

Scarica e diffondi la Carta di Massa

Seguici su twitter e Facebook

Scrivici a info@massa5stelle.it

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: