Skip to content

Piani urbanistici partecipati #elezionimassa

29 aprile 2013

Schermata 2013-04-25 alle 23.35.41

Dalla Carta di Massa: Piani urbanistici realmente partecipati. Ristrutturazioni e micro-espansioni in bioedilizia. Stop a colate di cemento. Eliminazione delle barriere architettoniche.

Oggi il nostro territorio è vittima della cementificazione selvaggia portata avanti negli ultimi decenni, dell’abusivismo, di condoni continui, dell’ arretratezza degli strumenti urbanistici disponibili e di una edilizia finalizzata solo al lucro
Bisogna progettare una nuova idea di città che riqualifichi l’urbanistica presente e tuteli i beni artistici, culturali e naturalistici, attenta alla riduzione degli sprechi e ad una migliore efficienza energetica . La gestione della città non si deve subire, ma va organizzata tutti insieme, tramite strumenti di partecipazione condivisa.
La partecipazione dei cittadini ai processi di riqualificazione e sviluppo urbanistico è fondamentale per migliorare le trasformazioni della città, la qualità della vita degli abitanti.
Le scelte conseguite in maniera condivisa accrescono l’efficacia degli interventi realizzati, oltre a salvaguardare l’unicità, l’identità anche storico – culturale, ciò che di bello c’è nel territorio, e le caratteristiche ambientali dei luoghi in cui gli stessi cittadini vivono. A tal scopo si adotteranno appositi strumenti di partecipazione popolare alla elaborazione dei piani di sviluppo urbanistico assegnando una priorità ai servizi, ai cittadini e alla qualità della vita, con trasparenza di tutti gli atti relativi.
E’ necessario dire stop ad una ulteriore cementificazione della nostra zona che mostra i segni di una chiara aggressione del territorio, aggravata anche dall’assenza per lungo tempo di un piano strutturale generale che ne regolasse gli equilibri con l’ambiente circostante. La nuova strada da percorrere è quella della riqualificazione, del recupero dell’esistente con materiali ecosostenibili, dell’innovazione tecnologica in edilizia, sia sul fronte progettuale che costruttivo, per diminuire le spese di gestione delle case e rendere più belli e funzionali i quartieri, favorendo anche l’aggregazione sociale.
Le barriere architettoniche sono ovunque nel nostro Comune. E rappresentano una vergogna per il senso civico che invece dovrebbe essere una prima caratteristica del nostro vivere.
Dovranno essere abbattute e sarà nostra cura fare un’attenta analisi di ogni struttura che ostacoli l’accesso ai disabili affinchè ogni problematica venga risolta in tempi brevi.

Seguici su twitter e Facebook

Scrivici a info@massa5stelle.it

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: