Skip to content

Quale innovazione? #elezionimassa

23 aprile 2013

CIEWritten by AntoC@mpo

Tutti noi abbiamo nel portafoglio una tessera punti offerta da uno dei tanti supermercati,un bancomat e i piu’ fortunati carte di credito. Anche la pubblica amministrazione ha pensato che con l’avvento della tecnologia si debba dare corso ad una svolta tecnologica e così l’Usl o la Motorizzazione civile ci hanno dato prova che il futuro è nelle tessere magnetiche elettroniche. Detto questo ritengo naturale che anche il nostro Comune sia sensibile a questo processo evolutivo che prende il nome di innovazione, per cui seguendo il trend tecnologico si sarà attrezzato per mettere in moto questa rivoluzionaria novità:

La carta d’identità elettronica.

Questa “schedina” tecnologica è dal 2006 che è stata messa a disposizione delle amministrazioni (articolo 7-vicies ter del decreto-legge 31 gennaio 2005, n. 7, convertito della Legge 31 marzo 2005 n. 43) e avrebbe tutte le credenziali per essere un buon servizio per il cittadino. Infatti su questa schedina con microchip ci possono essere inseriti oltre ai dati “classici”, anche il codice fiscale e a richiesta dell’interessato:L’indicazione del gruppo sanguigno; Le opzioni di carattere sanitario previste dalla legge; I dati biometrici previsti dalla legge, con esclusione, in ogni caso, del DNA; Tutti gli altri dati utili al fine di razionalizzare e semplificare l’azione amministrativa e i servizi resi al cittadino, anche per mezzo dei portali, nel rispetto della normativa in materia di riservatezza; Le procedure informatiche e le informazioni occorrenti per la firma elettronica. Oltre che maggior spazio nei nostri piu’ che mai vuoti portafogli aggiungo io. A questo punto diventa necessario chiedersi se anche da Noi questa novità è stata recepita. Come volevasi dimostrare a Massa non è contemplata questa innovazione, rimaniamo con il tradizionale cartaceo. Ma allora mi chiedo che cosa è servito un assessorato che ha tra le deleghe: Innovazione tecnologica, E-government, Trasparenza e semplificazione amministrativa, Servizi Demografici? Ovvio innovazione è parlare di Wifi, banda larga, che attira l’attenzione di tanti. Certo come non negarlo, tutti strumenti che la stragrande maggioranza dei cittadini possiede: pc, tablet e smart phone sono infatti di largo uso tra una pentola da mettere sul fuoco e una navigata in rete per poi magari sentirsi dire che non ci sono i soldi…che non si è potuto fare questo o quello ecc.ecc.

Ma se invece si pensasse un poco piu’ alle cose semplici e concrete per il cittadino, non sarebbe meglio?

Chiaro è che la Carta di identità è solo un esempio…ma lo sburocratizzare e lo spreco invece cosa sono?

Seguici su twitter e Facebook

Scrivici a info@massa5stelle.it

Annunci
4 commenti leave one →
  1. giuseppe permalink
    23 aprile 2013 10:03

    chiediamo spiegazioni alla diretta interessata

    Mi piace

  2. Miles Gloriosus permalink
    26 aprile 2013 09:21

    Scusate ma che ce ne frega? Elettronica o cartacea non ci cambia nulla. Se è per aggiungere un gruppo sanguigno è inutile perchè nella sciagurata ipotesi di un emergenza un medico deve ricontrollarlo al momento. Massa ha tanti problemi e questo del business della carta d’identità elettronica proprio non ci tange. Ma siete sicuri che la maggioranza dei cittadini possiede pc, tablet ecc? Sapete quanti anziani ci sono in provincia che neppure sanno usare correttamente un cellulare? La “rete” non rappresenta TUTTO il paese reale, ma una parte,spesso anche minoritaria…..

    Mi piace

  3. Adriano permalink
    26 aprile 2013 21:35

    Carta elettronica significa anche poter conoscere le medicine e tutte le prescrizioni se ce ne sono…Carta elettronica significa gestire le informazioni e poter dare un servizio migliore ai cittadini. E cosa c’entra con il pc, i tablet ecc? E´ (sarebbe) uno strumento per velocizzare tutti i servizii. Francamente penso che sia la conditio sine qua non per avere addirittura un assessorato dedicato. O pensiamo che sia meglio tornare ad usare carta penna e calamaio?

    Mi piace

  4. Daniela permalink
    28 aprile 2013 08:37

    va tutto bene, anche la carta didentità elettronica on benefits aggiunti, se non diventa la solita azione di facciata tanto per far vedere che siamo “moderni e tecnologici; certamente la nostra città ha tanti altri problemi più pressanti come la situazione traffico e parcheggi, il degrado cittadino, assistenza socio-sanitaria,dissesto idrogeologico e tanti altri che non posso ricordarli tutti…La prima domanda è, a mio parere, quanto siamo disposti, tutti quanti, ad impegnarci per questo reaqlmente? O come sempre deleghiamo riservandoci il diritto di brontolare se le cose vanno male?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: