Skip to content

Riccardo Ricciardi candidato portavoce per Massa #M5S

10 aprile 2013

La parola Sindaco non significa né leader né capo. Sgombriamo immediatamente il campo da qualsiasi equivoco. Noi andiamo alla radice di questa parola che deriva dal greco e significa “giustizia insieme”. Insieme ai cittadini. Cittadini informati e partecipi nelle scelte per la città. Questo è il cambio di prospettiva del Movimento 5 stelle. Ed è questo che spaventa i partiti: il cittadino consapevole e protagonista.

Perché quando il cittadino è consapevole non permette scelte che servono solo ad arricchire qualche potente di turno. Perché un cittadino nelle istituzioni non permette di costruire un ospedale su una palude, non permette di lasciare soffocare nel fango la sua terra cementificata in ogni angolo, non lascia nel degrado i suoi tesori più belli, dalle Apuane al nostro mare.

Le persone fuori dai palazzi non ne possono più di questo scempio. Vogliono cambiare ed essere partecipi del cambiamento. Noi lo sentiamo tutti i giorni questo desiderio. Cittadini che non hanno come obiettivo la propria ambizione personale ma il bene della collettività. Cittadini che non sono marionette per coprire degli interessi economici.

Questa voglia dei cittadini di avere una voce nelle scelte genera due sentimenti: uno di rabbia nel vedere quante intelligenze e sensibilità vengono sprecate e represse, in tutti i campi, dall’imprenditoria alla cultura, dall’urbanistica all’economia. L’altro sentimento è di speranza. Speranza che se Massa verrà finalmente, di nuovo, liberata questa energia e questo talento potranno far nascere una città come l’abbiamo sempre sognata.

Quei venti punti che avete ascoltato prima non sono i punti del Movimento 5 stelle. Sono i cambiamenti che la popolazione vuol vedere. Una popolazione sempre continuamente divisa in categorie. “Dividi et impera”. Separa e comanda, vecchio motto dei romani usato per mantenere il controllo sui sudditi. Noi vogliamo innanzitutto pensare ad una cittadinanza unita. Basta dividere chi abita in montagna da chi abita a Marina, il piccolo imprenditore dall’impiegato, il giovane dal pensionato.

Dobbiamo ritrovare il meraviglioso sentimento di appartenere ad un’unica comunità. Quel sentimento che viene così spontaneo nei momenti tragici, come una guerra o una catastrofe naturale. Purtroppo questa terra ha vissuto entrambe le cose e ne porta i segni sulla pelle. Oggi stiamo vivendo un dramma sociale dove, se vogliamo risollevarci, dobbiamo farlo tutti insieme. E possiamo farlo, tutti insieme, proprio perché abbiamo la fortuna di abitare questa meravigliosa terra che, se liberata dallo squallore che la opprime da anni, può riscoprire la sua ricchezza e la sua dignità.

 

Seguici su twitter e Facebook

Scrivici a info@massa5stelle.it

Advertisements
17 commenti leave one →
  1. Luca bianchi permalink
    10 aprile 2013 23:37

    Complimenti a Riccardo per le sue parole! Ma sopratutto molto bello vedere cittadini che intervengono tranquillamente e si confrontano come in una semplice chiacchierata…

    Mi piace

  2. 11 aprile 2013 07:06

    La città ci crede! Vedere alle ore 18 tante persone in piazza ad aspettare la nostra presentazione, con la voglia di capire, di interagire senza polemica, ma con consapevole curiosità, è stato rivitalizzante. Lo sguardo incredulo delle persone che capivano di trovarsi di fronte ad un nuovo sistema che li chiama dentro, che gli dà voce e li rende protagonisti è stato ripagante. La nostra GIOIA nell’agire per un fine comune è palpabile e contagiosa. Grazie cittadini, la città ha bisogno di tutti noi!

    Mi piace

  3. Daniela permalink
    11 aprile 2013 07:30

    per quel poco che ho conosciuto Riccardo ritengo che sia il più adatto a questa candidatura e mi è piaciuto il suo modo di porsi con la gente…pronta a partecipare a questa nuova e bella avventura !

    Mi piace

  4. Carlo permalink
    11 aprile 2013 09:09

    Che meravigliosa ventata di aria fresca! Avanti così, bravissimi!

    Mi piace

  5. Alessandra permalink
    11 aprile 2013 09:11

    Mi dispiace non son potuta venire, ma vi abbraccio tutti per la speranza che ci state portando. Il discorso è bellissimo, ho pianto.

    Mi piace

  6. Cristina permalink
    11 aprile 2013 09:17

    Ho seguito la diretta streming ed è stato emozionante vedere quanta gente accoglieva con entusiasmo questi cittadini a 5 Stelle che vogliono ridare vita alla nostra città. Massa ha bisogno di persone così, oneste, pulite e determinate, che porteranno in Comune la voce di tutti e che sapranno ridare dignità a questa città degradata ed impoverita da decenni di incompetenza e interesse privato. Tutti insieme possiamo davvero cambiare le cose.
    Sono con voi!
    Inizia una nuova era, FINALMENTE!

    Mi piace

  7. max permalink
    11 aprile 2013 10:25

    qualcuno fuori dal coro dovrà pur esserci.io c’ero,mi spiace ma delusione.monicelli col foulard al collo roba da mostra del cinema di venezia e la citazione sul significato della parola sindaco sa un po’ di snob.comunque auguri e buona fortuna.

    Mi piace

  8. Luca bianchi permalink
    11 aprile 2013 10:47

    Max se facevi un complimento mi sentivo male!!!!! Ok non ti é piaciuta la forma, ma sulla sostanza ? Che avresti voluto?

    Mi piace

    • Luca bianchi permalink
      11 aprile 2013 10:50

      Ps ovviamente ben vengano le critiche costruttive.

      Mi piace

  9. paolo permalink
    11 aprile 2013 11:39

    oh ricca’ sperian in ben me il voto a te lo daghe a i vo qualko’ de novo in citta’an se po andare avanti cusci sempre la solita bandira con protagonista diverso bastaa…a stagan un una cittadina c ‘ale’ una perla tt i furestieri i lo digene ma anno x anno ale sempre piu cuncia..bastaa..ahien le vie a len tt un buco il lozzo ogni canton ihjie a cappe a ni e’ una manifestazion x i bimbin manco a pagarla oro abbian un centro arfatto tetro um castelo

    Mi piace

    • paolo permalink
      11 aprile 2013 11:43

      un castelo chi ne sfruttato forse i bimbin al maro con la rena i lo sfruttene de piu po che dire mah a me incazze se a scrie tt cia ricca an te conosce ma ahjio fiducia moe il culo e datte da fare ti ha una bela gatta da pelare auguri

      Mi piace

  10. patrizia permalink
    11 aprile 2013 13:05

    giovane ma determinato , preparato , sensibile e …innamorato della nostra città !!! grandi tutti !!!

    Mi piace

  11. Luca bianchi permalink
    11 aprile 2013 21:45

    Max sono io deluso…ma come mi fai tanto quello che vuole i cambiamenti e poi mi vai a fare il rappresentante di lista, per chi? Per evangelisti????? Ma dai!!!! Ci speravi eh!!!!!!!

    Mi piace

    • max permalink
      12 aprile 2013 10:50

      mi fà piacere che mi conosci,ho fatto il rappresentante e non è un delitto,l’ho fatto da indipendente perchè non ho tessere di partito,l’ho fatto per una candidatura fuori dal pd,non ho mai detto di essere un elettore del m5s e non ritengo per questo di dover tacere su questioni di interesse nazionale o cittadino.ho provato 5 anni fà a fare una civica ,con poca fortuna,mi piace la politica e certamente partecipo nei limiti del possibile alla vita della mia città.ho fatto anche il sindacalista,ruolo tanto vituperato dal vs fondatore,e ne sono orgoglioso anche se mi è costato il posto di lavoro passato e futuro;credo che il cambiamento non si rappresenti con chi si è svegliato ieri e per 40 anni ed oltre ha vissuto tranquillamente perchè i problemi erano degli altri,penso che la rete sia la nuova babilonia dopo la tv e credo che sia lo strumento per eliminare metà popolazione dalle scelte della nazione.credo che ogni programma elettorale non possa prescindere dalla parola LAVORO e che i voli pindarici ed i progetti ambiziosi vadano lasciati nei cassetti.non mi interessa se chi mi leggerà si farà un opinione negativa della mia persona,il mio orgoglio e la mia integrità morale mi fanno camminare sempre a testa alta e credere che quello che faccio e dico sia la cosa giusta per me e la mia famiglia.il vostro gruppo è una buona intuizione,i risultati ottenuti lo confermano ma le cose che ho in testa io non collimano con le vostre,l’ipocrisia di chi stà sempre con la ragione e mai col torto è nemica del mio pensiero,è pur vero però che per cambiare le cose bisogna starci dentro ed io non essendo un adepto del grillo pensiero debbo cercare strade alternative.comunque se vorrai scambiare opinioni con me puoi sempre incontrarmi o decidere di rispondermi.ciao max.

      Mi piace

  12. Stefano Farusi permalink
    11 aprile 2013 21:59

    Complimenti!!! bellissima candidatura, mio pieno appoggio alla vera novità di queste elezioni. Unico consiglio “nessuno deve rimanere indietro” ricordati sempre di guardare indietro con la mente ma anche con lo sguardo, dietro ci sono gli “ultimi” per gli altri per me ci sono i massesi che chiedono aiuto per una città che stà morendo.
    Forza, sarà bello lottare per far nascere questo fiore apuano sul grigio cemento della politica locale, la tua candidatura rivitalizza il mio torpore, quindi nel mio piccolo a disposizione per aiutarti e aiutarci alla realizzazione di un sogno.

    Mi piace

  13. miles gloriosus permalink
    12 aprile 2013 00:44

    Una piccola precisazione: la parola “sindaco” deriva dal greco ma non significa ” giustizia insieme. Insieme ai cittadini ” bensi ” PATROCINATORE “. Il termine è composto da ” con ” e ” giustizia” o ” insieme” e “giustizia” ma è una forzatura intenderlo ” giustizia insieme ai cittadini” in quanto nell’antichità greca e romana quello che si chiama “sindaco” era solo il rappresentante PROCESSUALE della comunità. Detto ciò tanti sinceri auguri!!!
    P.S
    Ma Alessandra ha il pianto facile?

    Mi piace

  14. Domenico permalink
    14 aprile 2013 11:05

    sicuramente il mio voto andrà a Riccardo che stimo come ragazzo e ne’ stimo la famiglia ,suo zio Franco e Luciano;bisogna mandarli tutti a casa per ridare dignità alla città e ai cittadini;attenzione se dovesse diventare “sindaco portavoce” sappia che il tempo delle parole e’ finito,sia per i partiti ma anche per i cittadini grillini;e’ ora di fatti concreti con la collaborazione di tutti,certo,compresa la mia;il tempo delle mele ,delle promesse ,dei discorsi e’ finito per tutti.AZIONE,ACTION o sarà rivoluzione civile,ma stavolta nn piu’ democratica ,ma con i forconi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: