Skip to content

L’incubo delle fontane #M5S

19 marzo 2013

Schermata 2013-03-19 alle 08.57.40Written by Nino Giannoni

Fontana in marmo
Tour Eiffel

È di questi giorni la notizia che il consiglio comunale di Massa ha approvato la proposta del consigliere Riccardo Della Pina di realizzare ben 105 fontane pubbliche da sparpagliare nel territorio comunale. Attenzione, non fontanelle pubbliche, bensì fontane monumentali fatte di marmo e la cui invasiva realizzazione impegnerebbe di certo, e per molti anni, la finanze del comune e per sempre la vista dei massesi. Fontane che non avrebbero neppure la pretesa dell’originalità in quanto dovrebbero essere la copia in scala di famosi monumenti sparsi per il mondo. Non è dato sapere quale sia il progetto di fondo a cui si debba legare questa votazione del consiglio comunale, i giornali ventilano l’ipotesi di concorsi internazionali di idee, di collaborazione con i privati per partecipare alla sicura ingente spesa, al sicuro richiamo turistico. Unica cosa certa, e che ben appare dalle dichiarazioni rilasciate e riportate dai quotidiani locali, è l’approssimazione di chi ha fatto la proposta, l’impreparazione di chi l’ha votata e l’indifferenza dell’amministrazione tutta verso la città. Approssimazione perché, quest’idea che incombe sulle nostre teste già dall’estate scorsa, nella sua articolazione non è stata presentata alla città che dovrebbe subirla e, salvo smentite, appare evidente che non ci sia stato una vero e proprio studio di fattibilità. La descrizione del progetto data dalla stampa è il regno del condizionale. In pratica l’idea non sarebbe il frutto di un sogno, come dice il consigliere Della Pina, ma piuttosto di un incubo. Impreparazione perché chi l’ha votata pensa che si possa rivitalizzare il turismo locale non valorizzando ciò che certamente si ha, ma bisogna conoscerlo, piuttosto aggrappandosi ad un ipotetico progetto articolato su più anni, la cui attrattiva turistica sarebbe tutta da dimostrare e di cui l’unica certezza sarebbe l’enorme dispendio di denari pubblici. E infine l’indifferenza. È questa, a mio avviso, è la condizione che meglio descrive il modo di agire dei nostri amministratori. Nel nostro caso l’indifferenza verso il nostro patrimonio naturale, artistico, architettonico e culturale che con velocità sempre più elevata sta letteralmente scomparendo sotto i nostri occhi a favore di un progetto assurdo quale quello delle 105 fontane. Massa nei secoli passati meritò l’appellativo di Picta ovvero dipinta. Rimangono poche tracce di quelle belle decorazioni e per lo più sono in condizioni di degrado assoluto. Sono 40 anni che il calco del portale del Biduino giace in qualche stanza e, mentre l’originale campeggia al Metropolitan Museum di New York, noi non siamo in grado si realizzarne una copia da riposizionare nel suo luogo di origine alla chiesa di San Leonardo. Le poche fontane di Massa languono in condizioni vergognose, sporche, imbrattate, in certi casi senz’acqua e con funzione di rotatoria. Il Castello Malaspina e tutta la collina della Rocca con le sue mura sono lasciate alla mercé dei vandali. La chiesa del Carmine è in condizioni disastrose. Abbiamo ritrovato i resti di fornaci romane eccezionalmente conservate in Piazza Mercurio, ma si è preferito ricoprire tutto. La lista delle magagne sarebbe lunghissima e la coperta che ha sempre giustificato l’inoperosità dell’amministrazione è sempre stata la mancanza di fondi e questo stride con lo scandaloso progetto delle 105 fontane. Col voto sul progetto delle 105 fontane “tutto” il consiglio comunale ha posto un sigillo di garanzia circa la propria inadeguatezza ad amministrare una città come Massa. Sottolineo il “tutto” poiché non ci sono stati voti contrari in consiglio. Nessuno si è affannato a rilasciare dichiarazioni pubbliche di netta contrarietà al progetto. Mai come in questo caso gli astenuti sono meno colpevoli dei favorevoli. Sicuramente mi ricorderò di questo voto quando a maggio dovrò votare a mia volta.

Seguici su twitter e Facebook

Scrivici a info@massa5stelle.it

13 commenti leave one →
  1. roberto del sarto permalink
    19 marzo 2013 11:34

    Sul piano culturale definirei agghiacciante la proposta delle 105 fontane , ma ciò che mi preoccupa è la miseria intellettuale che a parer mio è il denominatore comune di un consiglio comunale . L’idea della copia di monumenti famosi fa ribrezzo , la contestualizzazione potrebbe essere imbarazzante , dannosa , ridicola , dico potrebbe perchè le 105 fontane non si faranno mai. Non occorre neppure ricordare le condizioni e le necessità strutturali di un centro storico e delle architetture superstiti , neppure i patti di stabilità……. le risorse di questo territorio sono state occultate da troppo tempo , ci sono , vanno solo fatte riemergere , e non parlo solo delle risorse materiali , ma di quelle umane , delle persone e chiedo a coloro che si sono impegnati politicamente in questi ultimi venti anni o giù di lì di fare un passo indietro, di mettersi da parte portandosi dietro goffi tentativi
    di …..

    Mi piace

  2. 20 marzo 2013 10:34

    E’ davvero allucinante pensare di rilanciare il turismo della nostra zona con questo progetto. Figuriamoci poi quando saranno tutte e 105 ridotte come quella “dei culi”! Una vera perla culturale di originalità al contrario. E li paghiamo pure…….

    Mi piace

  3. Carlo permalink
    20 marzo 2013 12:20

    Bellissimo articolo, non ho niente da aggiungere, solo : Tutti a casa! Non penseranno certo di rappresentare qualcosa di nuovo con questa ridda di nomi che in questi giorni sta riempendo le cronache locali? Siamo in una città piccola e le cose si sanno. Volpi è stato al fianco di Pucci per 5 anni e si appresta a candidarsi alle primarie dove il PD la farà da padrone non vorrà mica fare il verginello della politica? La candidata del PD Bigini sbandierata oggi sul giornale come non iscritta a partito è stata scelta da Rigoni sicuramente, non vorrà mica raccontarci che è indipendente? Evangelisti è oltre qualsiasi commento e la Venè il solito quadretto di partito che cerca un posticino visto che la provincia non verrà rinnovata. Ribadisco tutti a casa!

    Mi piace

    • max permalink
      20 marzo 2013 14:03

      bravo,tutto vero!ai tu dei nomi di persone candidabili non riconducibili al tuo movimento.

      Mi piace

      • Carlo permalink
        20 marzo 2013 15:30

        Max, non capisco la tua domanda?

        Mi piace

        • max permalink
          20 marzo 2013 17:02

          semplicemente visto che conosci tutti i candidati altrui avrai senza dubbio in mente un integerrimo candidato al di fuori dei giochi.sembra che fare politica sia diventato una vergogna se non sei 5 stelle.prima i meriti e le qualità non solo il nuovo.

          Mi piace

  4. Carlo permalink
    20 marzo 2013 20:33

    Max, non sta a me scegliere i candidati degli altri nè tantomeno del movimento. Continuo a non capire cosa scrivi, prima mi dici che quanto dico è vero, poi mi esorti a trovare un candidato integerrimo per i partiti. Tu hai qualche proposta?

    Mi piace

  5. max permalink
    21 marzo 2013 17:28

    dico solo che tutti i candidati possono avere problemi più o meno gravi,l’importante è non scegliere sul preconcetto che solo chi è neofita della politica sia la persona giusta.per me il candidato giusto potresti essere anche tu od io .

    Mi piace

    • Carlo permalink
      21 marzo 2013 23:09

      Qui non si tratta di problemi più o meno gravi dei candidati, si tratta di non rifinire sempre in pasto ai soliti che governano, male a mio parere, il nostro territorio da decenni. Non so cosa debbano ancora fare per essere cestinati definitivamente dalla popolazione, spero che a questo giro verrà fatto. Chiunque si candidi nel centrosinistra massese è automaticamente in mano alle stesse persone, la mia critica è questa.

      Mi piace

      • max permalink
        22 marzo 2013 14:42

        è qui che ti sbagli,il tarlo rosica il legno da dentro.

        Mi piace

  6. Stefano Farusi permalink
    24 marzo 2013 21:36

    Un’incubo, non può essere vero il progetto delle 105 fontane(poi perchè 105? in onore alla radio su cui si fondano i suoi presupposti culturali?).
    Ho paura di queste proposte, perchè poi diventano progetti veri e si comincia la storia delle scale mobili al castello, la funivia della Brugiana ed il traforo della Tambura.
    L’importante è distogliere l’attenzione dai problemi della città quali l’uso del territorio o la situazione della zona industriale tanto per fare due esempi?
    Cosa stà succedendo dentro l’area ex-Dalmine? nessuno vede nulla? all’Olidor cosa è successo? dopo aver distrutto un’area industriale/artigianale per fare speculazione edilizia adesso cosa succede, qualcuno paga il conto?
    Insomma, torniamo alle fontane, altrimenti perdo il filo ci sono troppe cose di cui questa amministrazione deve rispondere prima di andarsene così con il sacco pieno; come possiamo fermare le 105 fontane? può servire una raccolta di firma online? chi può aiutarmi a metterla in piedi e così la facciamo fuori subito questa porcata.
    Grazie

    Mi piace

  7. 24 marzo 2013 22:38

    http://www.anews24.it/2013/03/24/105-fontane-della-pina-risponde-al-movimento-5-stelle/

    Mi piace

  8. Luca Raiteri permalink
    27 marzo 2013 14:50

    Questo delle 105 fontane è un esempio lampante di come sia ormai necessario evolvere verso una vera democrazia, cioè quella partecipativa, dove sono i cittadini stessi a sciegliere le opere urgenti e necessarie per la propria città. Altrimenti si continueranno a imporre dall’ alto grandi e meno grandi opere inutili, spesso dannose, spesso costosissime, a discapito delle vere urgenze come il dissesto idrogeologico e questo non è più tollerabile. Un plauso al M5S , L’ UNICO a praticare la Democrazia diretta e partecipata. Siete dei rivoluzionari nella accezione migliore del termine. GRAZIE

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: