Skip to content

Prove di partecipazione 1 #M5S

13 marzo 2013

Si è svolta ieri sera presso la sede del MoVimento 5 Stelle l’assemblea “Prove di partecipazione” con lo scopo di cercare le priorità della nostra città. Il metodo usato ha permesso di esprimere a tutti il proprio contributo e condividerlo con gli altri. Questo potrà diventare il modello con cui si relazioneranno i cittadini e la futura amministrazione a 5 stelle.  Il percorso di “Programma insieme” iniziato a Giugno 2012, mette un altro importante tassello lungo la sua strada verso le amministrative di Maggio.

Prossima tappa martedì 19 Marzo.

Le priorità dei cittadini emerse ieri sono le seguenti:

Priorità                                                                                             punteggio

Lavoro                                                                   170

Dissesto del territorio                                               70

Trasparenza e riduzione sprechi   P.A.                    45

Viabilità parcheggi                                                   40

Beni culturali territorio                                             40

Sanità servizi sociali                                                30

Centro culturale                                                       30

Pulizia e decoro                                                       20

Gestione virtuosa dei rifiuti                                     15

Turismo                                                                   15

Piano idrico canali                                                   15

Riqualificazione terreni agricoli                               15

Microcriminalità                                                       10

Sblocco Bio edilizia risparmio energetico               10

Piani urbanistici                                                       10

Economia del bosco                                                 5

Edilizia scolastica, mense                                         5

P.S. I partiti possono copiare 🙂

Seguici su twitter e Facebook

Scrivici a info@massa5stelle.it

 

Advertisements
14 commenti leave one →
  1. vitaloni nicola permalink
    13 marzo 2013 20:09

    io personalmente darei molta importanza al turismo..ma un turismo della provincia e non dei soliti pochi..perche’ il nostro è un territorio che deve puntare sul turismo chiaramente inteso come lavoro..grazie

    Mi piace

  2. Carlo permalink
    14 marzo 2013 11:02

    Se i cittadini partecipano migliora anche la trasparenza, ma prima bisogna mandarli tutti a casa!

    Mi piace

  3. 14 marzo 2013 19:53

    Purtroppo negli ultimi anni abbiamo sempre delegato e mai controllato e ci sian presi quello che veniva. Loro, i politici, se ne sono approfittati ed hanno fatto quello che volevano. L’interesse personale è sempre stato al primo posto poi se rimaneva tempo si occupavano dei cittadini. Dopo tangentopoli si doveva far piazza pulita, si, sono caduti i vecchi di quel tempo ma quelli nuovi hanno fatto peggio. Hanno frugato nelle tasche di tutti a man bassa. Dobbiamo riprenderci quello che abbiamo fino ad ora delegato ed essere partecipi e vigili. Il movimento 5 stelle ci dà questa possibilità, dobbiamo sfruttarla. Tutti uniti ce la faremo.

    Mi piace

  4. Daniela permalink
    14 marzo 2013 22:44

    sicuramente il turismo è un veicolo di lavoro se ben fatto e anche di cultura: ho notato da sempre nella nostra città un inclinazione a non impegnarsi troppo per farlo funzionare, anche nel piccolo, come la poca disponibilità degli addetti al settore a qualcosa che non fosse l’immediato profitto economico e poco a creare eventi piccoli o grandi per incrementarlo e anche su questo bisogna lavorare proprio per arrivare a fare cose bellissime come sogna Narciso.

    Mi piace

  5. max permalink
    15 marzo 2013 15:15

    finalmente qualcuno si accorge che al primo posto c’è la priorità lavoro.ma taluni parlano d’altro.a buon intenditor poche parole

    Mi piace

  6. Daniele permalink
    15 marzo 2013 19:00

    Il nostro territorio è vocato al turismo,perché non sfruttarlo!

    Mi piace

    • Daniela permalink
      15 marzo 2013 22:30

      Daniele si è parlato anche di turismo martedì,all’interno del lavoro, del decoro e della viabilità.Ora bisogna ideare i metodi.

      Mi piace

      • Daniele permalink
        16 marzo 2013 07:49

        Bisogna prendere come esempio il modello di turismo della riviera romagnola,un turismo per tutti,ma quello che più conta un turismo per tutto l’anno.

        Mi piace

        • Daniela permalink
          16 marzo 2013 09:28

          vieni martedì sera alle 21 alla sede in galleria Sanzio a proporre le tue idee,sarai il benvenuto. 🙂

          Mi piace

        • max permalink
          18 marzo 2013 12:09

          certo ubriaconi per la strada a distruggere ogni cosa o spacciatori davanti alle discoteche aperte fino all’alba.proprio il modello di turismo moderno.

          Mi piace

          • Daniele permalink
            18 marzo 2013 13:07

            Da quel esempio potremmo partire con un nuovo progetto di sostenibilita turistica.
            Loro vivono di turismo tutto l’anno,noi invece solo tre mesi,ma quello che più conta, che loro seminano per il turismo,noi lo sfruttiamo.

            Mi piace

  7. Efisio Moratti permalink
    16 marzo 2013 18:49

    Mi permetto di non essere d’ accordo con chi vede nel lavoro la priorità realizzativa di una nuova amministrazione comunale (certamente 5 stelle!)
    Sono invece d’ accordo a considerare il lavoro il primo problema da risolvere.
    Vorrei chiarire il mio pensiero.
    In tutta Italia, in ogni famiglia, abbiamo come argomento più frequente di conversazione il lavoro;… purtroppo se ne parla per la sua carenza o peggio ancora totale mancanza.
    Questo problema diventa drammatico in zone dove le infrastrutture deficitarie, le difficoltà logistiche, la miopia imprenditoriale (pubblica e privata non fa differenza) e le gravi carenze amministrative e politiche lo hanno incancrenito.
    MASSA PURTROPPO SI POSIZIONA AI PRIMI POSTI IN UNA CLASSIFICA DI ZONE POVERE E DISASTRATE.
    Allora cosa possiamo fare e proporre?
    Proviamo a promettere anche noi 1.000.000 di posti di lavoro?… (scusate se mi sono fatto prendere la mano, facendo le debite proporzioni fra la popolazione italiana e quella massese ce la caviamo promettendone solo 1.000).
    Direi di NO,… vero!?
    Torniamo seri.
    Sfortunatamente siamo in un periodo di grave recessione e riuscire a creare posti di lavoro in queste condizioni è quasi impossibile.
    Se le casse del nostro Comune traboccassero di soldi sarebbe tutto più semplice, ma non penso che la situazione sia così rosea.
    Il LAVORO deve restare certamente al primo posto assoluto in una classifica dei problemi e noi tutti lo dobbiamo sempre ricordare finchè non sarà risolto. Se analizziamo la “classifica” emersa martedì scorso possiamo notare come i punti individuati siano quasi tutti concatenati fra loro e che siano tutti finalizzati al raggiungimento dell’ obiettivo LAVORO.
    Quando ci si pone un obiettivo è certamente positivo e stimolante che sia ambizioso, ma è fondamentale che sia realizzabile, altrimenti si rischia di restare in un mondo utopico.
    Pensare di considerare il problema LAVORO come a sé stante e porlo su un piedistallo come priorità realizzativa per una futura Amministrazione Comunale è utopico e demagogico.
    A mio avviso sarebbe opportuno compilare una seconda lista che mantenga inalterate le priorità emerse nella riunione di martedì scorso, introducendo due fattori fondamentali: 1) TEMPO 2) COSTI
    Il tempo è fondamentale, noi cittadini siamo stanchi di promesse mai mantenute, che continuano a slittare e vengono riesumate ad ogni campagna elettorale.
    E’ necessario dare un segnale veloce e concreto di cambiamento!
    I costi di eventuali progetti che vengano proposti ora da noi cittadini, martedì scorso Giampaolo lo ha giustamente sottolineato, è necessario che siano decisamente contenuti (OTTIMO=GRATIS)
    A questo proposito mi permetto un inciso sulla possibilità di usare i fondi (spesso non utilizzati in passato o usati malamente) concessi dalla Regione, dallo Stato e dalla Comunità Europea. Io non ho le competenze per trovarli ed utilizzarli, pertanto mi rivolgo ha chi è in grado di procedere in questo senso.
    Questa seconda lista io la immagino con la parola LAVORO sempre presente come conseguenza della realizzazione degli altri punti proposti da noi cittadini.
    Mi prendo la libertà di riunire fra loro alcuni di quei punti per praticità.
    1
    Trasparenza e riduzione sprechi nella P.A.
    Decisamente gratis e realizzabile a breve termine con risparmi effettivi.
    (Ne possono derivare finanze da investire anche nella creazione di nuove figure professionali da inserire nelle posizioni più consone e quindi…. LAVORO!)
    2
    a) pulizia e decoro
    b) dissesto del territorio
    c) beni culturali
    d) Centri culturali (aggiungerei anche sociali)
    Possono essere attuati in tempi sufficientemente brevi e con costi limitati mediante un programma che mi piace chiamare
    ADOZIONE CIVICA
    Adozione di un bene culturale
    Adozione di una zona della città e/o del territorio
    Adozione di un programma culturale
    Saranno i cittadini ad aderire all’ adozione che più li coinvolge regalando tempo, competenze e capacità.
    (Costi decisamente contenuti o nulli con creazione di posti di lavoro sia diretti che soprattutto indiretti)
    3
    a) turismo
    b) dissesto del territorio
    c) piano idrico
    d) gestione dei rifiuti
    e) viabilità e parcheggi
    f) servizi sociali e scolastici
    Ovviamente con tempi più lunghi e con costi superiori a quelli necessari per i due punti precedenti.
    Se ben gestiti forniscono tutti importanti sbocchi per il mondo del LAVORO
    Particolarmente il turismo dovrebbe essere supportato fattivamente dalla attuazione dei punti 1 e 2; nessuno può negare che proprio il turismopuò e deve essere la principale fonte di lavoro per Massa sia a breve che a lungo termine.
    UNICITA’ è la caratteristica che rende vincente qualsiasi prodotto ed anche una città, considerata dal punto di vista turistico e di ritorno lavorativo, è un prodotto da vendere.
    UNICITA’ è un termine che ben si adatta a MASSA per il microclima, per il paesaggio, per i monumenti (in primis il Castello ) Ma possiamo noi usare lo stesso termine per gli eventi culturali, per gli eventi sportivi, per gli svaghi proposti, per l’ accoglienza turistico-alberghiera, per la bellezza delle spiagge e del mare?
    Non credo proprio!
    Proviamo ad immaginare cosa sarebbe la nostra città migliorando questi parametri in cui siamo carenti.
    Proviamo ad immaginare i posti di LAVORO che si verrebbero a creare col turismo che diventerebbe il volano dell’ economia in generale!
    Per questo sostengo che il LAVORO deve essere il primo problema, ma non deve essere la priorità realizzativa.
    Finisco associandomi a Fruzzetti… I HAVE A DREAM

    Mi piace

    • max permalink
      18 marzo 2013 12:11

      grande EFISIO,non ti conosco ma se parli di lavoro sono con te.

      Mi piace

  8. Daniela permalink
    17 marzo 2013 01:03

    Indubbiamente il lavoro non è una priorità amministrativa ma lo è creare le condizioni che portino al fine di tale scopo….anche se a tal scopo bisognerebbe avere il quadro reale della situazione amministrativa municipale e della sua gestione, cosa non facile se non si ha dimestichezza con il funzionamento di essa.Personalmente non ne so una beneamata cippa ma indubbiamente condivido l’idea di recuperare le nostre bellezze naturali ed architettoniche ma questo richiede l’uso di fondi, sicuramente non reperibili in tempi brevi. Sinceramente è da una settimana che cerco di pensare a risorse a costo zero ma il mio cervello non ne trova se non il volontariato…da qualunque parte venga.
    Campagne di sensibilizzazione locale? Boh, siamo un po’duretti in materia….continuo a pensare anche se desidererei tanto avere il cappello pensatore di Archimede, forse per martedì qualcosina arriverà.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: