Skip to content

Goal #M5S

26 febbraio 2013

Schermata 2013-02-26 alle 22.47.45

Comune di Massa Camera dei deputati

Cosa dire, è difficile commentare l’esito di queste consultazioni politiche senza scadere nelle consuete dichiarazioni post-voto, ma il risultato del MoVimento 5 Stelle è la vittoria di tutti coloro che lo hanno sostenuto e votato. La nostra voce forte e chiara ha raggiunto finalmente il “colle”. Questo successo entusiasmante è stato il frutto del messaggio sincero che tutti gli attivisti si sono adoperati a portare nelle piazze, strade e vicoli, per raggiungere ogni persona, ogni cittadino desideroso di consapevolezza e partecipazione. E’ stato appagante incontrare gente sempre più ben disposta al cambiamento e desiderosa di farne parte. Collaborare e ricominciare a credere che sia possibile migliorare lo stile e il tenore di vita di tutti noi e riconoscerci come una nuova comunità. La presenza capillare del M5S e di tutti gli attivisti è stata remunerata dalla fiducia dimostrata dalla gente che indispensabilmente ha contribuito a concretizzare un ideale comune. Sarebbe bello poterci incontrare in una delle nostre piazze per conoscerci, perché più importante del voto stesso è la persona che vi sta dietro.

Seguici su twitter e Facebook

Scrivici a info@massa5stelle.it

Advertisements
7 commenti leave one →
  1. alfredo permalink
    27 febbraio 2013 07:56

    Credo che ora venga il bello ma anche il difficile, soprattutto a Roma…e ora il comune…Buona giornata a tutti, Alfredo(a.d.d.)

    Mi piace

  2. Roberto del sarto permalink
    27 febbraio 2013 08:00

    Sono i pensieri e la condivisione attraverso la partecipazione che possono realizzare quella condizione elementare e fondativa di ogni agire per gli altri ovvero di fare politica . La fidelizzazione dei partiti si è incrinata strutturalmente come strutturale è la crisi che ci coinvolge , una crisi economica , sociale culturale ….. La reazione non è stata la protesta ma la presa di coscienza che coincide con il rifiuto di un modo strutturale di fare politica , con la dichiarazione di voler assumere non un ruolo ma un comportamento , una azione intellettuale che offre la possibilità di un confronto partecipativo.
    Buon lavoro a tutti e che i contributi e le azioni continuino senza proclami di vittoria perché la vittoria se di vittoria vogliamo parlare è molto al di là di un voto.

    Mi piace

  3. Miles Gloriosus permalink
    27 febbraio 2013 10:24

    Un solo e semplice “grazie” a tutti coloro che hanno speso il loro tempo e fatica per questo meraviglioso risultato!

    Mi piace

  4. roberto del sarto permalink
    27 febbraio 2013 10:59

    lo scrivo in un altro modo : la preoccupazione è molto alta , il risultato di regione lombardia è per me il segno della criticità e di come siano fidelizzate certe posizioni , non esitono vittorie in politica. La condivisione di una socialità protagonista della vita politica è obiettivo minimo di una democrazia partecipativa ; il segno di un cambiamento si è manifestato , è ovviamente solo un inizio seppur significativo ed importante , ma solo un inizio . le idee ed i contenuti sono la piattaforma di relazioni e di confronto e devono costituire la struttura del fare politica . La fiducia è un concetto pericoloso , la condivisione no.

    Mi piace

  5. arnaldo mengaroni permalink
    27 febbraio 2013 13:19

    ho 52 anni e vivo a Massa , per la prima volta in vita mia ho sentito gli eventi politici come cosa che mi riguardasse da vicino….ho portato il mio umile contributo come rappresentante di lista m5s…spero che sia davvero l’inizio di qualcosa di diverso…rispetto alla “VECCHIA POLITICA”!

    Mi piace

  6. roberto del sarto permalink
    27 febbraio 2013 14:52

    Questo sarebbe il commento non passato prima di quello delle 10’59
    Sono i pensieri e la condivisione attraverso la partecipazione che possono realizzare quella condizione elementare e fondativa di ogni agire per gli altri ovvero di fare politica . La fidelizzazione dei partiti si è incrinata strutturalmente ( non abbastanza vedi lombardia) come strutturale è la crisi che ci coinvolge , una crisi economica , sociale culturale ….. La reazione non è stata la protesta , come spacciano i media ( perche sono loro i principali spacciatori di droga-pensiero) , ma la presa di coscienza che coincide con il rifiuto di un modo strutturale di fare politica , con la dichiarazione di voler assumere non un ruolo ma un comportamento , una azione intellettuale che offre la possibilità di un confronto partecipativo.
    Buon lavoro a tutti e che i contributi e le azioni continuino senza proclami di vittoria perché la vittoria se di vittoria vogliamo parlare è molto al di là di un voto.

    Mi piace

  7. max permalink
    8 marzo 2013 14:33

    è da un pò che voto e di utopie ne ho vissute diverse,anche personali.la gente si giudica dai fatti e solo il tempo dirà se avete avuto ragione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: