Skip to content

La ZTL può aspettare

2 ottobre 2012

La parola al cittadino:

Sauro Venuti

La petizione per l’incontro del Sindaco, secondo noi, era sbagliata perché è evidente che andare a chiedere un’incontro, anche se giustificato da tanti aspetti, secondo noi è stato puerile.

Puerile perché la città purtroppo ha bisogno di una progettazione più ampia.

Una progettazione che deve prendere spunto proprio dalla completa riqualificazione a prescindere dal rifacimento delle piazze.

Questo perché è un atto dovuto, sia nei confronti di chi ha già investito nel centro storico, ma non solo in termini di commercio, anche in termini di residenza, insomma, perché va tutelato anche il residente che, magari, ha anche speso dei soldi per comprare l’appartamento e ha diritto a vivere con un criterio di qualità della vita, secondo noi, adeguato.

Detto questo, è evidente che noi ne abbiamo sofferto ampiamente perchè undici mesi di cantiere per il rifacimento della piazza Mercurio, dove abbiamo la nostra attività, sono una durata eccessiva.

Una durata eccessiva anche in virtù di tutto quello che non abbiamo potuto fare: per esempio, siamo stati tagliati completamente fuori dalle “Cento Notti”, non c’è stata una manifestazione, non c’è stato assolutamente niente.

Solo con la nostra insistenza ci siamo potuti ritagliare 10mq all’esterno sfruttando l’area di cantiere, a nostre spese, montando la pedana e quant’altro necessario per garantire anche un minimo di sicurezza, per mettere i tavolini all’esterno.

Questo ha pesato sulle nostre casse, sui nostri bilanci aziendali in maniera notevole, riducendo… non solo riducendo, portandoci ad una perdita di diverse decine di migliaia di Euro.

Per tutta risposta è evidente che la liberalizzazione che ormai è in atto da tempo su tutto il territorio nazionale. Ma a Massa, evidentemente, uscendo proprio da ogni logica, da ogni schema -perché a Massa non c’è un piano del commercio-, ci propone alla riapertura della piazza (avvenuta venti giorni fa) un nuovo concorrente.

Concorrente cui noi, ovviamente, non possiamo opporci. Però avremmo gradito magari fra qualche tempo, in modo e maniera di avere la capacità di poter recuperare alcuni aspetti produttivi, funzionali, della nostra attività.

La colpa della pubblica amministrazione, secondo noi, è di non essere sensibile a quella buona norma che dove c’è un cantiere così invasivo e un periodo di “Zona Franca” e cioè “Periodo Franco” per la quale non si consente l’apertura di attività che vadano in concorrenza a quelle preesistenti.

E’ evidente che nella progettazione (chiunque si voglia cimentare) ma io penso che la pubblica amministrazione, magari, lo dovesse aver già fatto, come un giocatore di scacchi che tende a prevedere mosse e contro-mosse di tutta la partita e già nella sua testa ce l’ha, la partita, e quando poi fa le mosse, la mette in pratica.

Ecco, la pubblica amministrazione dovrebbe fare questo: prevedere proprio tutte quelle che possono essere circostanze che indugiano sulla zona, in questo caso si parla del centro storico, che, secondo me, la prima soluzione forse la più banale ma che da più parti invece è stata presa in considerazione, l’assessorato specifico al centro storico.

Quindi, le proposte possono essere di vario tipo, innanzi tutto, per esempio, nella ZTL noi non si ravvede alcunché di positivo per come la si sta leggendo attualmente, per cui non sono maturi i tempi.

Non sono maturi i tempi anche perchè, ripeto, secondo noi l’assenza di un progetto complessivo, di tutta l’area, rende inefficace l’intervento che vuole essere mirato proprio alla creazione della ZTL.

Ciò vuol dire che se avessero realizzato o mantenuto, almeno in parte, dei piccoli posteggi, si poteva tranquillamente prevedere che ci sarebbe stato l’ingolfamento, delle situazioni precarie, però, il “Mercato Coperto” è anni che ne parlano come soluzione, “Via Prado” è anni che ne parlano come alternativa alla soluzione primaria.

E’ evidente che, girando per il mondo, si vedono tante soluzioni talmente facili e banali che stupisce che qui a Massa non si riesca a realizzarle.

Faccio un esempio, a me piace Parigi, vado a Parigi e parcheggio a duecento metri da Notre Dame in un parcheggio che va a quattro piani sotto il suolo e la piazza sopra è pedonalizzata.

Perchè non ricercare soluzioni brevi anche per questo.

Quindi la ZTL, in questo momento può essere affascinante, ma per realizzarla prima deve essere subordinata alla realizzazione di opere alternative.

Ovviamente, poi, nella ZTL ci dovrà essere l’accessibilità per residenti e commercianti ma, a questo punto, gli utenti se hanno bisogno di caricare/scaricare un qualcosa come si devono comportare?

A chi devono rivolgersi? Chi ha diritto e chi non ha diritto?

E, nell’eventualità noi lo si tocca con mano, per esempio, i parcheggi per i disabili, come funzioneranno?

Perchè ci sono posti assegnati in maniera nominativa per il disabile che guida la macchina, che ha la patente, quindi, ma non ci sono per chi purtroppo non può guidare la macchina perchè è interdetto e queste sono situazioni che si sono venute a creare perchè sembra che nel centro ce ne sia più di uno, in queste condizioni.

Le proposte da fare sono quelle di ridisegnare interamente tutta l’area ripartendo da zero.

Intanto la ZTL può aspettare, secondo me.

Sicuramente parcheggiare in piazza Mercurio o parcheggiare in piazza Aranci sarebbe una violenza inaudita, in questo momento.

Ma ripensare tutta l’area in maniera maggiormente propositiva, come ho detto prima, come un giocatore di scacchi, ci sembra quantomeno un obbligo.

La “Parola al cittadino” è uno spazio libero messo a disposizione dei cittadini dal Blog

Scrivici a info@massa5stelle.it

Seguici su Twitter e Facebook

Annunci
3 commenti leave one →
  1. LINO permalink
    3 ottobre 2012 19:19

    SECONDO ME IL PROBLEMA PRINCIPALE SONO I PARCHEGGI, NON SI PUO CREARE UNA ZTL SENZA PARCHEGGI, SONO GIORNI CHE VADO IN CENTRO E LA POSSIBILITA DI PARCHEGGIARE E’ REMOTA, COME AL SOLITO LE COSE A MASSA VENGONO FATTE ALLA CARLONA , E A PAGARE SIAMO SEMPRE NOI

    Mi piace

  2. David lucii permalink
    4 ottobre 2012 08:25

    ..purtroppo fino a quando si continuera’ a privilegiare il trasporto privato i parcheggi saranno indispensabili, quindi un parcheggio scambiatore o un parcheggio interrato di servizio al centro storico e’ non solo necessario ma addirittura inprocastiabile…pena la morte delle attivita’ in centro…

    Mi piace

  3. Cristina Piccinini permalink
    4 ottobre 2012 09:33

    Oggi 4 Ottobre è la Festa del patrono di Massa, San Francesco.
    Le piazze del centro storico sono di una desolazione unica. Soprattutto piazza Mercurio, che è completamente vuota, senza nulla, nè una bancarella nè i tipici recinti con gli animali da cortile che sono stati per anni un appuntamento fisso per tutti i bimbi. Cosa vuole fare il nostro caro Comune? Riqualificare una piazza e lasciarla deserta senza nessun tipo di iniziativa? E un po’ come comprarsi un vestito nuovo e non indossarlo per non sciuparlo…ma così è come non averlo! E vogliamo parlare del rispetto per chi nel centro lavora ed è stato fortemente penalizzato da un anno di lavori in corso? Sono gli stessi commercianti, come il Sig. Venuti, che hanno sofferto mesi e mesi di cantieri che adesso andrebbero aiutati a riprendersi, chiamando la gente nel centro e non isolandoli ancora di più. Ma cosa significa lasciare piazza Mercurio vuota duranta la festa del padrono? C’è qualcuno che ha una qualsiasi spiegazione che sia degna di un cervello pensante?
    Davvero non capisco quale sia il disegno di questa amministrazione. Mi è chiaro però il risultato al quale un comportamento del genere, tanto menfreghista e ostacolante il commercio, porterà: tante serrande finiranno per abbassarsi e al loro posto apriranno tanti bei negozietti cinesi con le loro mercanzie, sono gli unici che hanno le liquidità necessarie in questi tempi di crisi. E’ questo quello che vogliono i massesi? Allora benissimo, perchè lo avranno molto presto. Ma se non è questo ciò che vogliamo allora c’è da cominciare a darsi da fare, altrimenti il centro storico di Massa MUORE!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: