Skip to content

Mi tuffo o non mi tuffo?

22 luglio 2012

La parola al cittadino:

Cristina Piccinini

Siamo in pieno luglio e la stagione turistica è in primo piano, anche se non mancano dubbi sulla correttezza dell’informazione data circa la balneabilità e salubrità delle acque del nostro litorale.

I quotidiani locali ci informano di un guasto al depuratore della Fossa Maestra avvenuto il giorno 7 Luglio, con sversamento di liquame in mare. L’Arpat quindi ha prescritto al gestore del depuratore di rimuovere i fanghi, di ossigenare il corso d’acqua e di occuparsi della raccolta e smaltimento dei pesci morti (che se sono morti un motivo ci sarà). Inoltre viene sottolineato il divieto costante di balneabilità della foce del Frigido, senza specificare se sia accaduto qualcosa anche presso quel depuratore.

Vengono poi effettuati prelievi di campioni in varie zone del litorale per controllare l’inquinamento delle acqua in mare.

Ma l’Arpat ha reso noti i risultati del campioni effettuati il 7 e 9 luglio sul nostro litorale solo ieri, 20 luglio. E i risultati sono pessimi! Le concentrazioni di Ostreopsis ovata, un’alga tossica che si diffonde in acque inquinate da scarichi fecali, sono risultate di 215.680 cellule/litro nella zona davanti alla colonia Fiat. La ripetizione del controllo con un altro campione preso il giorno 17 luglio rileva valori pari a 44.680 cellule/litro.
Non sono solo numeri, sono il polso dell’inquinamento ambientale del nostro mare, affogato dai liquami di depuratori che non funzionano, che hanno lacune, che sono mal gestiti.
Il pericolo è reale, il margine massimo di tolleranza, dettato dal Ministero della Salute, sulla presenza di questa alga è di 10.000 cellule/litro.

Questa alga è tossica e non solo se si va a fare il bagno, ma anche se si respira in riva al mare, perché in questa stagione le alghe sono in fase di fioritura, e si mescolano a micro particelle di acqua di mare che vanno naturalmente nell’aria. L’alga è invisibile perché microscopica, ma c’è, e se inalata, con il suo carico di pericolose tossine, può creare disturbi alle vie respiratorie, asma, irritazione agli occhi, vomito, mal di testa, e anche febbre.

Cosa dobbiamo fare? Portiamo i bambini al mare e li esponiamo a tutto questo?

Eppure sul sito del Comune la pagina che ci parla delle acque del nostro litorale è sempre ferma al 12 Giugno 2012, quando l’assessore Andrea Olfretti dichiara con entusiasmo che il mare massese è eccellente, senza se e senza ma.

Però i se e i ma ci sono eccome!

E le alghe tossiche pure!

E gli sversamenti di liquami in mare anche!

Quale informazione vogliamo dare ai cittadini? Che la stagione turistica val bene una intossicazione da Ostreopsis Ovata? Che non dobbiamo fare allarmismi perché in fondo cosa vuoi che sia una concentrazione di alghe tossiche oltre venti volte il massimo tollerato dal Ministero della Salute?
E perché non avvertire i cittadini? Perché non comunicare tempestivamente i dati, tanto allarmanti, delle campionature sulle acque del litorale? Perché esporre i cittadini e i turisti a dei seri rischi invece di fare una giusta prevenzione ed evitare, controllando l’efficienza dei nostri depuratori, queste situazioni gravissime?
Credo che una risposta a queste domande sia doverosa.

Non si scherza con la salute pubblica!

La “Parola al cittadino” è uno spazio libero messo a disposizione dei cittadini dal Blog

Scrivici a info@massa5stelle.it

Seguici su Twitter e Facebook

 

Advertisements
15 commenti leave one →
  1. 22 luglio 2012 19:46

    É uno dei tanti segni di un’ amministrazione scandalosa, priva di ogni interesse per il nostro territorio, con le relative e pesanti perdite in fatto di risorse lavorative, ambientali e di salute dei cittadini, residenti e turisti. Amministrazioni, istituzioni ed enti senza il benché minimo senso dell’onestà, del decoro e del dovere. Supportate da una stampa che ha dimenticato il proprio ruolo ed è priva di capacità e volontà di svolgere il proprio naturale.lavoro: INFORMARE . É chiaro hanno tutti molto da guadagnare dal silenzio!

    Mi piace

    • Domenico permalink
      23 luglio 2012 13:49

      le uniche cose a cui tengono in questo periodo i partiti e i partitini delle varie coalizioni sono le sagre,perche’ portano notoriamente voti:sono numerosissime ed tante sono inutili,e quindi piu’ che guadagnare dal silenzio ,con il silenzio si parano il sedere e non fanno nulla nulla di nulla per la nostra città:oramai l’amministrazione ha raggiunto un livello di senilità mentale imbarazzante;lliberiamoci da queste vecchie sabbie mobili

      Mi piace

  2. Giampaolo Papalini permalink
    22 luglio 2012 21:16

    Il depuratore è una delle tante problematiche importanti che questa amministrazione non ha risolto, il proclama di Pucci apparso qualche giorno fa sui giornali di aver trovato i finanziamenti dalla regione per connettere il nuovo impianto non convince nessuno, la solita propaganda pre-elettorale. La pulizia delle nostre acque era e rimane un priorità assoluta, Pucci & C. che governano la città da 20 anni hanno avuto l’occasione di risolverla e non lo hanno fatto, penso che sia doveroso mandarli tutti a casa senza passare dal Via.

    Mi piace

  3. patrizia permalink
    23 luglio 2012 08:55

    L’atteggiamento che hanno , complice la stampa, le amministrazioni locali e lo Stato in generale verso i cittadini è quello che si ha verso i bambini, cioè tenerli lontani dalle notizie brutte o dolorose, rassicurarli e proteggerli ” per il loro bene “, tenendoli sotto una campana di vetro , lontani dalla realtà, a volte cruda, della vita . Sono strategie per controllare le masse, per creare cittadini incapaci di pensare , di valutare e di decidere con la propria testa : se aggiungiamo poi qualche forma di ” distazione di massa “, l’opera è completa …..

    Mi piace

  4. cavalletti domenica permalink
    23 luglio 2012 17:30

    di peggio succede a Carrara,dove addirittura il sindaco fa il bagno x dire che va tutto bene ma i risultati delle analisi sono ignote poi a settembre si mette il divieto di balneazione. Ma la gente e’ stanca di tutto cio’ e bisogna parlarne il + possibile per sperare che non passino + neanche dal via!!!!!!

    Mi piace

  5. cristina piccinini permalink
    23 luglio 2012 18:23

    La cosa per me più grave è l’usare la gente come fossero pedine per attuare i loro piani e i loro interessi, il tutto con la massima noncuranza per possibili danni alla salute, a breve e lungo termine. Gli amministratori comunali sono diventati imprenditori, usano i cittadini per produrre profitto, per ottenere risultati a loro vantaggio. Prendono in giro tutti, ci raccontano un sacco di balle, creano situazioni surreali e le spacciano per decisioni inevitabili ( e mi riferisco anche all’interramento della fornace motivato dal fatto che lo scavo aperto indeboliva le fondamenta del palazzo vicino) e il solo fine è far credere che agiscono bene e per il bene comune. Sottovalutare i cittadini non è una gran furbata, la gente non se le beve tutte…non se le beve più! Il malcontento ormai è diffusissimo….chi semina vento raccoglie tempesta, mi diceva sempre mia nonna….

    Mi piace

  6. edgar permalink
    23 luglio 2012 18:54

    Non sono massese, ma questioni come quella sollevata travalicano ogni confine e meritano di essere seriamente prese in considerazione onde concertare chiare prese di posizione e doverose iniziative che tutelino le persone dalle sempre più frequenti e sconcertanti azioni e non azioni di chi, invece di perseguire l’interesse e la tutela della collettività perché questo dovrebbe essere il suo unico mandato istituzionale, continua incurante e spesso con arroganza a perseguire i propri interessi, che per definizione intrinseca vanno contro gli interessi della collettività. Intanto io NON MI TUFFO!

    Mi piace

  7. Rolando permalink
    23 luglio 2012 22:29

    Ho fatto il bagno ieri a Marina di Carrara 500 metri dallo spseudo depuratore di Fossa Maestra e c’era vento di tramontana con correnti che portanano al largo l’acqua sporca, in questa che era una delle migliori condizioni avevi comunque un colore di acqua color ” fango”. Il giono prima sabato il vento proveniva dal mare e spingeva verso riva, non solo l’acqua era totalmente marrone, ma in superficie galleggiava schiuma marrone……e c’è gente ignara che fa fare il bagnetto a bambini e neonati in queste acque.
    Io non so se quest’acqua è tossica alla salute, ma nel dubbio cambierò la destinazione dei miei futuri week-end e mi auguro lo facciano tutti i padani fin tanto che non siano in grado di certficare da laboboratori “non toscani” una salutare balneazione per adulti, vecchi e soprattutto neonati.
    Rolando da Milano

    Mi piace

    • cristina piccinini permalink
      24 luglio 2012 10:02

      Quando parlavo di danni a lungo termine mi riferivo a questo: a turisti che lasceranno il nostro territorio perchè profondamente delusi e insoddisfatti . Rolando ed Edgar, mi spiace. Come toscana e massese mi sento mortificata. La Toscana non è questa, la Versilia nemmeno, è brava gente che si impegna con tutte le forze per tutelare questo magnifico territorio e proteggerlo dagli interessi privati che lo infangano, lo violentano, lo rovinano. Denunciamo queste brutture, e lo facciamo pubblicamente, perchè crediamo che tutti insieme si possa cambiare le cose e mettere fine allo scempio che è in atto. Bisogna ripulire tutto, e si deve partire da chi sta amministrando ( male) questi comuni e il nostro in particolare. Massa è una città splendida, con un patrimonio di eccellenza dato dalla storia e soprattutto dalla Natura, ha una cornice di monti che incanta, un mare che affascina e moltissime ricchezze, molte delle quali ancora da scoprire. Il turismo è una risorsa da incrementare e questo è possibile SOLO tutelando il nostro bellissimo territorio, proteggendo e valorizzando l’ambiente, il patrimonio storico, la costa, l’entroterra, la montagna.
      E’ una cultura diversa, è la cultura del Rispetto. Ci sarà molto da fare, ma lo faremo, è una promessa!

      Mi piace

  8. david lucii permalink
    24 luglio 2012 09:53

    ..ho sentito che i bagnini raccontavano ai loro clienti che uno yachy al largo aveva svuotato il wc….

    Mi piace

    • cristina piccinini permalink
      24 luglio 2012 10:07

      ma perchè non essere più fantasiosi e dire che una astronave aliena cercava di colonizzare la costa con creature microcellulari ? tanto è sempre colpa di qualcun altro…. V E R G O G N O S O !

      Mi piace

  9. Sara permalink
    24 luglio 2012 10:12

    Ho telefonato al numero verde dell’arpat, presentandomi come la titolare del B&B Macondo di Marina di Massa, per capire come dovrei comportarmi coi miei clienti che se ne vanno felici al mare, e la signora al telefono mi ha risposto di stare tranquilla che tanto l’alga non colpisce mica tutti e semmai basta sdraiarsi e mettersi a riposo e passa tutto. Ha specificato che l’alga colpisce per via aerea e non per contatto (con l’acqua del mare).
    Sulla questione del depuratore invece mi ha assicurato che è stato sanato tutto e alla mia domanda “quindi hanno aspirato i liquami?” la risposta è stata: “ora io nello specifico non lo so, ma stia tranquilla è tutto sanato, poi può controllare il sito dell’arpat e leggere le notizie a riguardo”

    Mi piace

  10. edgar permalink
    24 luglio 2012 17:53

    resto allibito nel leggere certe testimonianze e le frottole che certuni riescono ad inventarsi per mettere a tacere chi fa domande e cerca una verità. Sono sempre più convinto della necessità di cominciare a far convergere certe domande, in numero sempre più consistente, a chi ha il dovere di dare risposte precise con dati inconfutabili. Cosa vuol dire “tutto è stato sanato”? Cosa è stato sanato, chi ha sanato e come? Pretendo dati e prove!

    Mi piace

  11. monica permalink
    1 febbraio 2014 12:12

    Ciao a tutti,a pasqua di due anni fà ci siamo innamorati delle vostre zone ,e cosi con i 2 filgli abbiamo preso una roulotte fissa in zona partaccia,il mare ad aprile era molto bello,capisco che nei periodi più afflollati il mare possa essere più sporco però quello che ho visto quest’estate era davvero troppo,ora non credo di essere in anticipo,vorrei sapere da qualcuno di voi della zona cosa è stato fatto,e se sono prevedibili altre situazioni orribili nel mare marrone/verde melmoso come l’estate scorsa.é difficile trattenere i bambini dal fare il bagno, e io ho polmoni delicati. devo decidere se tenere la roulotte li e soprattutto se la zona è migliorata o se ci sono rischi per la salute.prego tutti di essere sinceri anche gli amministratori locali.non voglio creare allarmismmo mà, sia per i cittadini locali ma anche per i numerosi turisti campeggiatori che scelgono di venire in vacanza per riposarsi e ossigenarsi nella vostra zona.penso sia eticamente doveroso dire la verità.monica

    Mi piace

    • 2 febbraio 2014 12:26

      Salve Monica, prevedere come sarà il mare la prossima estate non è nelle nostre facoltà. Possiamo solo dirti che ad oggi nulla è cambiato, se ti riferisci ad interventi sul depuratore o su aree da bonificare.Grazie di averci scritto.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: