Skip to content

Cermec, la resa dei conti ?

16 dicembre 2011

L’indagine sul Cermec si è chiusa con 19 indagati tra politici, dirigenti e soci privati. Quello che emerge da una prima valutazione è senza dubbio la trasversalità della rappresentanza politica degli indagati, a dimostrazione che governanti e oppositori altro non fanno che recitare un copione teatrale per depistare gli elettori. Purtroppo come sempre il malaffare e la condotta “allegra” delle aziende pubbliche verranno pagate dai cittadini, ai milioni di euro spariti dai bilanci del Cermec, si aggiungeranno quelli da spendere per il risanamento, quelli per pagare le multe per il mancato raggiungimento degli obiettivi sulla differenziata, quelli per i disservizi, quelli per gli impianti inutili. Ma la domanda che i cittadini si stanno facendo è sempre la stessa, qualcuno di questi signori pagherà di tasca propria? Qualcuno di questi signori si dimetterà dal proprio incarico pubblico? Si ripresenteranno alle prossime elezioni? Non vi illudete, come al solito i partiti e i loro soci in affari passeranno indenni anche questo ennesimo scandalo..

Riflettiamo: se tutto questo noi l’avevamo già intuito quando abbiamo depositato le osservazioni, nei termini di legge dopo la presentazione dell’impianto di bricchettaggio, è difficile credere che sindaco, giunta e consiglieri non sapessero niente della disonesta gestione di questa struttura quando ogni anno a mani basse dispensavano milioni di euro, dei nostri sudati soldi, a ripianamento dei loro buchi di bilancio.

Cari cittadini, iniziamo a non votare piú i partiti coinvolti in questi scandali, iniziamo a togliere il terreno sotto i piedi di questi comitati di affari. Il prossimo anno possiamo iniziare da Carrara votando la lista del MoVimento 5 stelle, poi sarà la volta di Massa, non ci fermeranno più; se avete un parente o un amico che vota spendete qualche minuto per dirgli che l’opportunità di cambiare è arrivata. Facciamolo insieme!!

Elenco degli indagati:

Lucio Barani, deputato del Psi-Pdl;

Ezio Ronchieri, consigliere provinciale del Pdl;

Marco Andreani, Api, presidente del consiglio comunale di Massa;

Marco Betti esponente di Sel ed ex assessore regionale all’Ambiente;

Valter Picchi assessore all’ambiente della provincia di Pisa, PD

Domenico Del Carlo, legale rappresentante di Delca, la società di trattamento rifiuti di Vicopisano principale fornitrice di Cermec e socia al 49% dello stesso Cermec in ErreErre;

Luciano Bertoneri ex presidente di Cermec,

Carlo Righini, funzionario dell’Arpat,

Roberto Vaira già presidente e poi direttore di Cermec;

Michele Del Freo, componente del Cda di Cermec;

Giovanni Menna, dirigente della Provincia di Massa Carrara ora in pensione,

Fabio Vernazza, imprenditore (la sua azienda ha in pratica costruito l’impianto ErreErre); Piero Pregliasco, ingegnere, direttore dei lavori per l’impianto di ErreErre;

Giampiero Scuaglia tecnico di Delca,

Emilio Tassoni, Angelo Zucca, Renato Biagioni, Augusto Cardinotti componente del Cda di ErreErre in quiota a Delca,

Carlo Grassi.

 

Advertisements
7 commenti leave one →
  1. Andrea De Vincenti permalink
    16 dicembre 2011 22:19

    APi Massa Carrara si augura che quanto prima venga notificato a Marco Andreani l’avviso di garanzia, affinchè possa finalmente comprendere il motivo per cui risulta indagato.

    Ricevere avviso di garanzia in un paese normale non dovrebbe equivalere alla condanna definitiva e alla gogna mediatica, come accade normalmente qui in Italia.

    Se volete approffondire potete visitare il sito di API Massa Carrara al link qui sotto:
    http://www.apimassacarrara.com/2011/12/16/si-chiama-avviso-di-garanzia-si-traduce-in-condanna-preventiva/

    Cordiali saluti
    Andrea De Vincenti

    Mi piace

    • Gianni permalink
      17 dicembre 2011 21:16

      Certo! Come no? Sperando che poi, alla fine, non si dica che è stato fatto per il bene dei cittadini e quindi è giusto che siano loro a pagare! In salute e di tasca…

      Mi piace

  2. dani pasquale permalink
    17 dicembre 2011 00:10

    Il fatto lo sapete qual’è che la gente legge i nomi commenta si scandalizza e poi per il solito clientelismo alle prossime votazioni li vota nuovamente . Sono queste persone che permettono a certa gente di rimanere al proprio posto, come possono cambiare le cose?

    Mi piace

  3. Carlo permalink
    17 dicembre 2011 09:45

    Sono le cose che tutti sanno, ma che ognuno di noi nega per giustificare la propria passività di fronte allo scempio del nostro paese.

    Mi piace

  4. 17 dicembre 2011 21:49

    Parliamo sempre di malcostume,che condiziona il nostro stato e danneggia i cittadini,che alla fine debbono pagare.

    Mi piace

  5. Luca Bianchi permalink
    19 dicembre 2011 14:38

    si ma i cittadini devono sapere se il proprio amministratore\dipendente che è indagato è onesto oppure no…quindi che si dimetta…poi se dimostra la sua estraneità i cittadini si faranno un’idea…altrimenti se l’ammoinistatore è un ladro e continua a restare al suo posto(in attesa di sapere) può continuare a far danni…perchè bisogna aspettare il terzo grado di giudizio…se è onesto si dimette..!

    Mi piace

  6. dani pasquale permalink
    13 gennaio 2012 22:18

    Giornalmente leggo le varie intercettazioni che vengono pubblicate, ma un politco leggendo quello che lui stesso ha detto , non prova nessun senso di vergogna? Nel privato in questo caso sarebbero verrebbero tutti licenziati, perchè non viene fatto anche nel pubblico? tutti a casa e senza stipendio , devono provare che effetto fa essere disoccupato ,ma niente la politica li riciclerà sicuramente in altri luoghi con altri incarichi all

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: