Skip to content

Il caso del pirogassificatore di Castelfranco-PI

28 novembre 2011

Dal sito di Ambiente Futuro :

IL CASO DEL PIROGASSIFICATORE DI CASTELFRANCO (PI): UN CASO INDECENTE DI COMMISTIONE DI AFFARI, POLITICA, AUTORITARISMO SENZA PRECEDENTI…MA NON PASSERA’!

 Prima imponenti manifestazioni di migliaia di persone, poi lo svolgimento di un “normato” PROCESSO PARTECIPATIVO ai sensi della legge regionale toscana promossa dall’allora assessore AGOSTINO FRAGAI ORA PROMOTER (pagato) del pirogassificatore CHE HA SANCITO ALL’UNANIMITA’ DELLA GIURIA POPOLARE INCARICATA DEL PARERE DEFINITIVO LA BOCCIATURA DELL’IMPIANTO.

ORA, il 9 novembre la Giunta Regionale ed in primis IL GOVERNATORE/PODESTA’ ROSSI impugnando una normativa regionale vergognosa approvata in tutta fretta nell’agosto scorso  che “per motivi strategici” legati alla realizzazione di impianti ed interventi permettere di SCAVALCARE le decisioni dei cittadini e degli stessi enti locali (il consiglio comunale di Castelfranco e tutti i sindaci del comprensorio del cuoio si erano espressi contro l’inceneritore per rifiuti speciali  della WASTE RECYCLING, progettato e commercializzato da NSE)  DA’ IL VIA LIBERA ALL’IMPIANTO.

Si consuma cosi’ in modo indecente il tasso di ipocrisia che da sempre caratterizza il centro sinistra toscano che questa volta però sembra averla combinata “troppo grossa”. Si sono spesi 130.000 euro nel processo partecipativo applicando una normativa con la quale il Governo Toscano si era “pavoneggiato” ed ora, ironia della sorte, è lo stesso presidente della Giunta Regionale a “sbeffeggiarla” dopo aver dilapidato soldi pubblici. Evidentemente non siamo in una”regione normale”! Finora si era pensato che la “democrazia” potesse essere “addomesticata” e depotenziata prevedendo per legge i processi partecipativi i cui esiti non avrebbero dovuto ledere il “principe” o gli interessi precostituiti. Ora che i cittadini hanno dimostrato la MATURITA’ di utilizzare le leggi per far giungere forte i propri pareri non negoziabili quando si parla di SALUTE, di AMBIENTE E DI ALTERNATIVE IL “PRINCIPE” perde la testa e…LA FACCIA rivelando il volto aggressivo ed autoritario di chi tenta di ridurre il governo a comando.

Non accetteremo (anche perchè testimoni attivi di questa clamorosa TRUFFA) mai che I CITTADINI SIANO TRATTATI DA MERE COMPARSE E CHE LE LORO DECISIONI VENGANO CONSIDERATE SPAZZATURA.

La RETE NAZIONALE RIFIUTI ZERO anche su appello delle realtà locali METTE IN PRIORITA’ QUESTA BATTAGLIA DI…DECENZA E FARA’ DI TUTTO PERCHE’ QUESTA EVIDENTE COMMISTIONE DI AFFARI E POLITICA NON PASSI.

Rossano Ercolini

Lunedì 28 Novembre

BEPPE GRILLO

ROSSANO ERCOLINI

e

Prof. PAUL CONNETT

Prof. di Chimica Ambientale alla St. Lawrence University di New York,

consulente ONU nel settore rifiuti per la sostenibilità ambientale

ed ideatore della strategia Rifiuti Zero adottata da molte città americane e canadesi

10 Passi verso Rifiuti Zero

In Toscana si stanno elaborando piani che prevedono un ampio ricorso all’incenerimento dei rifiuti: ma non se ne può davvero fare a meno?

un’altra realtà è possibile,
un’altra realtà è già in atto!

Lunedì 28 Novembre 2011

ore 21.30

Palazzetto dello Sport

Piazza Mazzini a Castelfranco di Sotto (PI)

SIETE TUTTI INVITATI

Advertisements
One Comment leave one →
  1. 28 novembre 2011 23:44

    Tutti gli impianti attuali di smaltimento dei r.s.u. vengono resi obsoleti da un nuovo sistema che riguarda l’incorporo dei rifiuti in blocchi di cemento, a costi più economici,senza lasciare residui e senza inquinare.Poichè gli addetti ai lavori dovrebbero ormai esserne a conoscenza,il loro insistere ad adottare i vecchi sistemi li rende responsabili delle malattie che ne deriveranno e dello spreco di denaro pubblico.Fra le molte possibilità di impiegare i blocchi ricavati dal nuovo sistema,ritengo importante la messa in sicurezza di molti siti a rischio idrogeologico,che le tragiche recenti alluvioni hanno reso prioritaria.Darò informazioni sul brevetto in argomento a chi ne sia seriamente interessato.
    Genova – aldocannavo@fastwebmail.it

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: