Skip to content

Pariana, nella morsa delle frane.

16 agosto 2011

Tour della montagna massese: Pariana

Il paese è carino e le persone hanno voglia di parlare, i più anziani ci raccontano come è cambiata la vita negli ultimi anni. Una volta Pariana era famosa per l’ottima acqua che sgorgava alla polla di Tommaso, le persone venivano la domenica a fare rifornimento con bottiglie e damigiane dando vita a quel tratto di montagna. Ora dall’unica fontanella rimasta sgorga acqua dell’acquedotto, le polle migliori se le è prese l’Evam, sulla destra della fontana una frana transennata e sulla sinistra un tristissimo e malridotto parco giochi. Gli stessi abitanti che vivono sopra una delle acque migliori del mondo vedono uscire dai loro rubinetti l’acqua dell’acquedotto proveniente dalla montagna di fronte spinta su artificiosamente con delle pompe, insomma la loro acqua se la beve qualcun altro o sono costretti a comperarla in bottiglia. Scendiamo in fondo al paese e Roberto, fuori di casa sua dall’Ottobre scorso a causa della grande frana sottostante, ci fa vedere come procedono i lavori di consolidamento iniziati da circa un mese. A suo giudizio stanno lavorando correttamente, ma le sue preoccupazioni sono che finito questo lotto si fermi tutto, il paese, ci dice, ha bisogno di molti altri interventi, la risistemazione della fognatura bianca, la cui rottura ha causato la frana antistante e poi c’è il problema della manutenzione, le canalette di scolo non vengono mai pulite e le tante piccole frane lasciate al loro posto. Le persone hanno paura che all’arrivo delle consuete pioggie autunnali o di fine estate le frane che circondano il paese si spostino ulteriormente con rischio per le persone e disagi evidenti per la popolazione, come quello di rimanere bloccati vista la situazione lungo le strade di accesso.

Il MoVimento 5 stelle non si vuole lanciare in una facile critica all’amministrazione, ma pensa che da subito chi sta governando la città, la provincia , la regione debba farsi carico di trovare denaro per effettuare i lavori urgenti e necessari a mettere in sicurezza la nostra montagna, ci sono senz’altro voci di spesa meno urgenti dalle quali attingere le risorse. Riteniamo inoltre quanto mai necessario reinfoltire gli organici dei cantonieri con personale adatto alla continua manutenzione dei tratti stradali montani, opportunità questa anche di creare nuovi posti di lavoro. Certo se le amministrazioni della città avessero operato onestamente, vedi Cermec, avremmo da subito le risorse per la rapida soluzione delle emergenze.

Annunci
3 commenti leave one →
  1. PATRIZIA permalink
    16 agosto 2011 14:22

    domenica sono stata in Garfagnana, passando per Antona ed Arni : la situazione è davvero desolante ! Frane continue, appena transennate o segnalate e poi abbandonate in attesa di futuri ( speriamo ) interventi, manto stradale gravemente dissestato in alcuni punti, vegetazione che invade la carreggiata ….ma basta superare il confine provinciale e tutto cambia !!!! Che tristezza vedere le nostre meravigliose frazioni montane animarsi solo in occasione delle sagre estive !

    Mi piace

  2. stefano permalink
    17 agosto 2011 07:43

    INtanto un consgliere comunale di Massa ha recentemente denunciato che al segretario generale della Provincia di Massa è stato assegnato un premio produttività (!?) per oltre 11.000 euro l’anno, con un costo totale a carico del contribuente di oltre 15.000 euro!
    tutto questo mentre per asfaltare strade e soprattutto per mettere in sicurezza il territorio, dopo i ripetuti disastri avvenuti tra fine 2008 e fine 2010, si è fatto poco o nulla.
    Metti il mio caso: 5 alluvioni subite in due anni! denunce, diffide, raccomandate, ecc. ecc.: come rimbalzare sui muri di gomma! e intanto NON un solo abuso edilizio è stato rimossoa da fossi e canali, non un solo dragaggio è stato eseguito, non una sola pompa è stata sistemata!
    come vedete il problema è enorme e generale, ma non per questo le responabilità diminuiscono, anzi.
    Stefano

    Mi piace

    • Gianni permalink
      17 agosto 2011 13:29

      Lavori pubblici ? Sono più urgenti : rifacimento di Piazza Aranci e Piazza Pallerano
      http://www.comune.massa.ms.it/pagina/elenco-delle-aggiudicazioni-degli-appalti

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: