Skip to content

La strada frana e il comune non verifica..

6 giugno 2011

La strada della Rocchetta a Caglieglia frana sotto il peso dei  camion di scaglie, malgrado le ripetute richieste di intervento, fatte negli ultimi mesi, da parte degli abitanti della piccola frazione attraversata dalla vecchia via di Lizza, nessun sopralluogo è stato fatto da parte di tecnici o amministratori. Il sito è particolarmente delicato anche perchè sovrasta la sede di stoccaggio dell’acquedotto del Cartaro che rifornisce gran parte della città.

Pensiamo sia dovere dell’amministrazione almeno rispondere alle richieste e ai leciti dubbi sulla sicurezza sollevati dai residenti, visto che si tratta dell’unica via di accesso alle loro case.

Questa segnalazione offre  spunto anche alla costatazione su quanto poco sia stato fatto per la messa in sicurezza della viabilità montana, basta fare una passeggiata per rendersi conto di quanti siano i punti di criticità ancora irrisolti dall’amministrazione, con il rischio di ulteriori aggravamenti alle prime abbondanti piogge che prima o poi arriveranno.

Annunci
3 commenti leave one →
  1. Carlo permalink
    6 giugno 2011 17:17

    Mi piacerebbe sapere se l’assessore Vivoli è così occupato da non avere il tempo di fare una verifica !!
    Simpatico il signore intervistato, ha tutta la mia comprensione.

    Mi piace

  2. Paolo permalink
    8 giugno 2011 09:43

    C’è poco da meravigliarsi basta vedere com’è la situazione più a valle. Quel senso unico alternato comandato dal semaforo è dallo scorso inverno che è stabile. Forse aspetterenno che la voragine si estenda. Comunque il problema si presenterebbe lungo tutto il percorso visto il continuo passaggio di tonnellate di detriti. Sono strade che non possono sopportare così tali spropositi.

    Mi piace

  3. Alessandra permalink
    8 giugno 2011 19:31

    Io non so più cosa pensare, quoto Carlo, possibile che se un cittadino invia una segnalazione non viene ascoltato. Facciamo pagare la manutenzione a questi signori del marmo che per quattro lire di tasse devastano le nostre montagne, scaricando sulla collettività i costi del loro arricchimento, sono sicura che se la strada dovesse franare il giorno dopo sarebbero in comune a chiederne il ripristino con i nostri soldi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: