Skip to content

EVAM, ci risiamo ! Stasera il consiglio comunale decide la messa in vendita.

24 febbraio 2011

Ci risiamo! Il Comune vuol mettere in vendita l’unica azienda sana di famiglia: questa sera in consiglio comunale il primo passaggio per la procedura di alienazione. Chi ha memoria ricorderà che la vendita di Evam è stato uno degli argomenti che caratterizzarono la scorsa campagna elettorale. A quel tempo era considerata dai nostri politici un carrozzone pieno di debiti che il comune era costretto a portare sulle proprie spalle. Oggi, in soli tre anni ben amministrati, è diventata un’azienda sana e produttiva. Dove sta la verità ? Prima o dopo ?

Evam è un’azienda strategica per il controllo delle fonti del monte Belvedere, fino a quando  le concessioni resteranno pubbliche avremo  garanzie che l’acqua estratta dalla montagna sarà limitata e i suoi  profitti restituiti al territorio. Se invece, questo prezioso patrimonio idrico verrà ceduto alle multinazionali dell’imbottigliamento  che usano l’acqua  solo come strumento per i loro profitti, queste estrarranno e perforeranno senza limite alterando l’equilibrio naturale della montagna. Perdendo lo stabilimento perderemo anche il controllo dell’ambiente, guardate cosa è successo con le cave di marmo.

Probabilmente dobbiamo pensare che sia cambiata la strategia di chi lavora a favore della vendita dello stabilimento, prima si pensava di distruggerlo e darlo via per 4 soldi giustificandone così la cessione, ora che si è rimesso in sesto il bilancio vendiamo un “gioiellino”, risanato con i contributi dei cittadini,  che sarà un vero affare per gli acquirenti. La cessione  prende forza dalla legge della finanziaria 2008 che invita gli enti a dismettere partecipazioni azionarie in aziende  e società “aventi ad oggetto attività di produzione di beni e servizi non strettamente necessari per il perseguimento delle proprie finalità istituzionali“, legge che ad oggi è stata applicata in rari casi e della quale è ancora dibattuta l’interpretazione, quindi nessun obbligo pressante attualmente spinge a dover cedere EVAM. Se il consiglio comunale dovesse decidere per la messa in vendita sarebbe l’ennesima beffa che i cittadini subirebbero.

Noi diciamo NO ! Sulla vendita dell’ Evam ci siamo opposti in campagna elettorale e ci opporremo ora. L’unica ipotesi di cessione percorribile potrebbe essere quella di una public company dove gli azionisti siano i cittadini massesi, l’acqua è un bene comune e tale deve rimanere in tutte le sue forme !

Evam Vendita



Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: