Skip to content

Mariluna Bartolo intervista ByoBlu.

26 gennaio 2011

In occasione dell’incontro pubblico con Claudio Messora alias ByoBlu “L’Aquila dalle ali spezzate” organizzato dal MoVimento 5 Stelle, Mariluna Bartolo ha intervistato il famoso Blogger sulla sua attività di libera informazione. L’intervista parte dai bisogni delle giovani generazioni, passa dai bavagli che stanno cercando di mettere alla rete,  si conclude con difficoltà e soddisfazioni dell’attività di blogger.

[MarilunaB.]

Vorrei chiedere a Claudio (posso… chiamarti… Claudio?)

[ClaudioM.]

Sig.Messora, per te…

[M.B.]

Ok, allora Sig. Messora, di cosa ha bisogno la mia generazione, ora come ora?

[C.M.]

Quello che non ha avuto la nostra : cioè un po’ d’informazione su quello che sta accadendo perchè non crescete, avete questa grandissima fortuna di non crescere a “pane e TG1” e poi, successivamente negli anni ’80, a “pane e Mediaset” con “Drive in” e tutto quello che ne consegue. Avete la rete, che nostra generazione ha imparato (parlo in senso generale, io, per fortuna, facevo l’informatico, ero appassionato) però, la nostra generazione, alcuni non l’ha mai imparata ed altri, adesso, si stanno finalmente accorgendo per tentare di sfruttare al meglio le potenzialità che questa tecnologia, che è un vero e proprio passo in avanti da gigante nello sviluppo/nell’evoluzione umana. Io lo paragono sempre all’invenzione della ruota. Quello che avete voi, è che vi trovate già nativamente con uno strumento che vi permette di “bypass-are a volo di uccello” tutta l’informazione filtrata, pre-filtrata, le gerarchie che ci hanno imposto con un’informazione tipo “cibo per gatti”.

Ecco… avete questa possibilità ma non dovete farvela sfuggire!

[C.M.]

Quello che avete voi è questa enorme possibilità. Quello che, però, non dovete fare è usare la rete (sai che ogni mezzo può essere usato male o bene) banalizzando, riducendo (ancor peggio) lo schema/il modello della rete, desumendo da quello della televisione : cioè usare la rete per andare a vedere i soliti “Corona” le “Partite di Calcio” il “Grande Fratello” ! Cioè ragazzi, va bene anche divertirsi, ma caspita ! Informatevi anche su quello che accade! E, non date troppo spazio a “Facebook”, ai grossi social-network, tornate a navigare sui blog, usate le E-mail, iscrivetevi ai blog con gli “RSS PID” (questi sconosciuti) ! Perchè se voi andate su “Facebook” lavorate due anni (perchè è un vero e proprio lavoro) conferendogli ricchezza,perchè il valore di “Facebook” (adesso si è quotato in borsa con miliardi di Euro, acquistato da Goldman Sachs, la banca, queste cosa bisogna saperle) vale/è immenso/è sconfinato perchè glielo conferiamo noi, questo valore!

[M.B.]

Però ci sei anche te, in compenso…

[C.M.]

Ci sono… io non dico di non andare, però, se noi andiamo e crediamo innanzitutto che la rete “Internet” sia solo quella… Oggi per molte persone, in generale, ma anche della tua età dice : “Sei su Internet? Si! “ Perchè sono su “Facebook” (magari con il telefonino) ! Cioè “Internet è “Facebook” e questo è un grossissimo errore : affidare tutto il patrimonio di riferimenti, di amicizie, di contenuti… Se tu pubblichi dei contenuti su “Facebook”, dopo spariscono : valli a ricercare, tutti gli stati, i commenti, queste cose qua! A soggetti privati che, possono farne degli usi che non sono neanche leggittimi : abbiamo visto la polizia postale, recentemente, tornare dall’America, dagli studi/uffici di”Facebook” dove hanno imparato a navigare (questo per ammissione degli stessi altiufficiali della polizia postale, che se lo sono fatto scappare ) a navigare tra sui profili privati di 17 milioni di italiani con la possibilità di chiudere i profili, non soltanto dove ravvisano dei reati , ma anche, pensate, se credono che tu stia per ledere la reputazione di qualche soggetto famoso!

Cioè se tu scrivi : “Minz…ni lec…lo” tanto per dirne una cosa ma non è così com’è…però, per caso, magari tu sei matto, ti possono chiudere il profilo di”Facebook”! In effetti , recentemente, stanno cominciando a farlo questo dopo che Ma…ni (il ministro dell’interno) ha avuto un incontro a porte chiuse con i maggior rappresentanti dei social-network (da “facebook” … in poi) dopo che Be…ni ebbe la famosa statuina in faccia, con quella scusa, ebbe un incontro a porte chiuse! Cioè, un nostro rappresentante, che non ci dice, quello che dice ai social-network che noi usiamo, che accordi fanno/sviluppano per , ovviamente, sono mirati a controllare meglio le nostre risorse, i nostri partner, le nostre conoscenze…

[M.B.]

Spesso abbiamo sentito parlare di attacchi alla libertà di stampa mai o quasi mai (tranne su “Internet”) sulla stampa non è venuto fuori il fatto che volevano anche censurare la libertà di opinione e di stampa su “Internet” : ci puoi spiegare alcune leggi che vorrebbero fare questo?

[C.M.]

C’è stato il “Decreto Romani” che è stato l’ultima delle minacce che un governo “Television-centrico” (cioè fatto da soggetti che governano le televisioni) ha pensato per limitare la libertà su internet. Il “Decreto Romani” cercava di limitare la possibilità di fare dirette “Streaming” da parte dei singoli cittadini assoggettandoli a oneri borocratici che un privato cittadino non si può sobbarcare : addirittura il pagamento di 3 mila euro (voleva limitare anche le “Web-Radio”) e questo è un aspetto dei più terribili che abbiamo combattuto con forza, e per fortuna, abbiamo in parte scongiurato.

[M.B.]

Ti volevo chiedere, cioè, volevo ricominciare dalla tua storia : come ti è venuta in mente l’idea di fare un BLOG, prima che lavoro facevi, insomma, chi eri prima e chi sei ora?

[C.M.]

Prima ero un informatico di discreto successo : ho passato anche un anno a Dubai come General Manager di un’azienda di Interior Design. E, poi, un po’ per gioco, ho aperto un BLOG e… un po’ era tanta la gente a spingermi in questa direzione perchè, comunque, ho cominciato a percepire che c’era bisogno, che queste idee trovavano una larga condivisione, che la gente apprezzava… Dopodichè ho cominciato ha conoscere una realtà incredibile, fatta di persone, una ricchezza umana (come voi, per esempio) che persone che sentivano le stesse cose, che avevano gli stessi desideri, che non avevano strumento di espressione…Ho conosciuto molte cose che dall’informazione ufficiale non trapelavano, facendo ricerche, e da li è diventata una “strada in discesa”, una cosa che “rotoli – rotoli “ non ti puoi più fermare, ne sono molto contento anche se, purtroppo, non è ancora un lavoro, in Italia, nel senso che ci investi del tuo, ma non ci prendi niente…

[M.B.]

Tipo, quanto ci hai investito nell’ultimo anno?

[C.M.]

Non mi ci far pensare sennò mi deprimo! Comunque devi aggiungere a questo il fatto che non puoi lavorare perchè, un BLOG come questo che è anche un Video-BLOG, implica un lavoro appassionato e incredibile di almeno 24 ore al giorno!

[M.B.]

Non me la dici una certezza?

[C.M.]

Quindi non puoi neanche lavorare : se prima guadagnavi 3mila – 4mila euro al mese perchè, magari, facevi un bel lavoro, adesso guadagni zero, le spese rimangono le stesse, hai il mutuo e tutto… son tutti debiti, quelli li… E quindi, non lo so, io credo di aver accumulato qualche decina di migliaia di Euro di debiti… Finchè non mi portano “dentro” non me ne preoccupo!

[M.B.]

Allora, ti converrebbe farti querelare per andar “dentro” così… Basta! Finito!

[C.M.]

No! Mi conviene farmi querelare, per poi dimostrare che ho ragione, e prendere dei soldi…

[M.B.]

Anche! E’, Dai! Puoi provarci!

[C.M.]

Quindi se B…ni volesse farmi la cortesia di querelarmi, oltre a farmi un favore in termini di visibilità, poi, magari, siccome quello che dico di solito è vero, potrebbe sicuramente dare una “bustarella” anche a me, quindi, se lui volesse essere così generoso d’aiutarmi…

[M.B.]

Ma senti, scusa, potresti chiamarlo, tanto il numero ce l’hai…

[C.M.]

Non sono minorenne e questo, mi rendo conto, è un’aggravante…

[M.B.]

Però può querelare me, così do una parte a lui, facciamo un “sessanta/quaranta”…

[C.M.]

Io prendo quattrocento mila, però, è?

[M.B.]

Ah… va bene, allora io solo centomila, dai… ok…

[C.M.]

Ci vediamo al “Bunga- Bunga” più tardi, dai!

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: