Skip to content

Nuovo cinema multisala, Massa e Carrara faranno la stessa fine di Arezzo !

21 gennaio 2011

Il progetto multisala, che sta dividendo la politica locale in favorevoli e contrari, senza dubbio avrà un forte impatto sui flussi delle persone, sul giro di affari commerciali e conseguenze sulle cubature edilizie. Generalmente quando si vuol capire o creare qualcosa, ci si documenta cercando realizzazioni simili per giovarsi delle esperienze  altrui, così facendo si riesce a programmare meglio il  progetto ed a calcolarne con maggior precisione le conseguenze.

Noi per farci un’idea abbiamo analizzato Arezzo dove nel 2004 è stata realizzata una multisala in periferia, quindi una situazione simile a quella in cui si troverà Massa. Bene, come potete vedere nella breve intervista con una ex-dipendente della Secva (società che gestiva cinema ad Arezzo) nel giro di 2 anni dall’apertura dell’UCI cinemas , dei 5 cinema presenti nel centro città ne è rimasto solo uno che gestisce due piccolissime  sale di cinema d’essai, quindi rivolte ad un pubblico selezionato e basso numericamente, le presenze in centro sono calate ed i  vecchi cinema si convertono in centri commerciali ed appartamenti.

A questo punto quello che succederà a Massa è facilmente prevedibile :

1) Gli attuali cinema chiuderanno, probabilmente anche quelli di Carrara.

2) Il centro di Massa perderà flussi di persone e di conseguenza il giro di affari si sposterà verso la periferia.

3) Si sbloccheranno le cubature edilizie dei vecchi cinema, con somma gioia, sia degli attuali proprietari,  che non a caso fanno parte della cordata del nuovo multisala, sia dei soliti cementificatori.

4) L’impatto  sui posti di lavoro è difficilmente valutabile, se consideriamo la chiusura degli attuali cinema , i 40 nuovi posti di lavoro promessi   nella migliore delle ipotesi andranno in pari con quelli persi.

5) Peggioramento di viabilità ed inquinamento, ovviamente tutte le persone che attualmente possono andare a piedi perchè vivono in prossimità delle sale cinema  dovranno utilizzare l’auto per recarsi a vedere gli spettacoli e visto che il luogo dove sorgerà la multisala è distante da zone abitate ci sarà un aumento di auto in circolazione e di emissioni inquinanti.

Tocca ora all’amministrazione prendersi la responsabilità della scelta con le sue conseguenze. Certo la scelta a favore della multisala non aiuterà il centro cittadino a trovare una dimensione consona ai desideri dei tanti massesi che vorrebbero una città da vivere insieme per avere quel senso di comunità che a Massa manca così tanto.

Link

Il Tirreno 29/10

Il Tirreno 11/01

La Nazione 20/11

Advertisements
8 commenti leave one →
  1. 21 gennaio 2011 17:45

    Analisi lucidissima, diagnosi impietosa e terapia….tanti calci nel culo ai ns cari amministratori….

    Mi piace

  2. Blasco Bonito permalink
    22 gennaio 2011 19:26

    Ci vuole un’iniziativa che dimostri all’amministrazione ceh i cittadini non vogliono il multisala. Che si fa? Raccogliamo delle firme?

    Mi piace

  3. gianni permalink
    23 gennaio 2011 21:21

    I cinema a Massa : “Astor”, “Splendor Multisala”, “Stella Azzurra”, ne occorrono altri?
    A Massa, nei tempi e nelle dimensioni da stabilire, manca un teatro per grosse rappresentazioni “indoor”. Ci starebbe molto bene nei pressi della ex.Dalmine dove non può dar fastidio l’eventuale musica ad alto volume, vicino al casello autostradale, con spazi ragionevoli per accogliere chi arriva da fuori città.

    Mi piace

  4. Alessio permalink
    27 giugno 2011 18:54

    Da non sottovalutare che si va a creare un precedente: Ovvero realizzare un attività commerciale all’interno di un area destinata alla produzione…..sai quanti “imprenditori” soprattutto di questi tempi non vedon l’ora di vendere il capannone a ikea o altri? (anche il sindaco Pucci ha la sua azienda all’interno del parco produttivo)
    Avrò idee superate ma per me il lavoro da attività produttive anzichè da quelle commerciali ha un valore aggiunto superiore. Tempo fa aprii una discussione dal titolo :” Cercasi socio per aprire una mensa” intendevo sottolineare lo scarso interesse degli “imprenditori” a fare “sistema” ovvero creare quei servizi di base (in questo caso una mensa) sfruttabili da tutte le imprese all’interno del parco in modo da essere più efficienti ed attirare altre attività in quell’area.
    Temo che nei prossimi anni avverrà un lento ma subdolo cambio di destinazione d’uso di tutta quell’area, il nuovo ospedale ne è un esempio.
    Saluti.

    Mi piace

  5. Alessio permalink
    11 settembre 2011 09:04

    Io personalmente sono favorevole, a patto che si faccia un buon lavoro.
    Mi spiego: da giugno a settembre, se voglio andare al cinema mi tocca di solito spostarmi verso Viareggio o Sarzana, perché i cinema di Massa aprono giusto 2 o 3 volte a settimana (contando che con “cinema di Massa” intendo Astor e Splendor, visto che la Stella Azzurra ormai sono più le volte che è chiusa che non quelle che è aperta); a questo va aggiunto il fatto che spesso 3 sale non sono sufficienti a coprire tutti i film in uscita in un mese, con il risultato che sono comunque costretto a spostarmi altrove.
    Questo non genera inquinamento? Oppure è inquinamento solo se viene “prodotto” a Massa? Se per andare a Viareggio passo dal lungomare di Marina conta?
    La verità, purtroppo, è che il centro di Massa offre ben poco a livello di intrattenimento per i cittadini (fatevi un giro di sera tra Maggio e Settembre) quindi io non sarei precipitoso nel bollare l’idea del nuovo multisala come sbagliata.
    Un’ultima nota in calce: se con “multisala” si intendono le solite 2 sale, come lo Splendor, non ci sarà certo il problema della crisi dei cinema del centro; al contrario, se di un vero multisala stiamo parlando, sarei curioso di sapere i 40 dipendenti dei cinema, negozi ecc…. che rischiano il posto chi sono.

    Mi piace

  6. denise permalink
    25 dicembre 2011 17:00

    se prima di scrivere commenti sbagliati ci si informasse che i padroni che hanno aperto il multisala sono gli stessi che hanno 2 dei 3 cinema di massa non ci si dispiacerebbe di pensare che questi ultimi chiudono…non fallisce nessuno, c’è solo tutto da guadagnare, soprattutto se ci lamentiamo spesso che massa “non è una città per giovani”…io penso sia un bel passo avanti, una bella cosa x i giovani e non solo…

    Mi piace

  7. daitan permalink
    3 gennaio 2012 15:42

    non so chi ha scritto l articolo ma a carrara è da piu’ di un anno che nn c sono cinema, ne carrara ne avenza ne marina di carrara….quindi ben venga il multisala

    Mi piace

  8. el caballero permalink
    12 settembre 2012 22:14

    Vorrei replicare punto per punto a questo articolo:

    1) I cinema di Carrara erano già chiusi da quel pò, quelli di Massa hanno chiuso, è vero, ma piu’ che chiusi si sono trasferiti e ampliati.

    2) Il cinema in linea di massima, lavora la sera e la domenica pomeriggio; quando andavo al cine all’Astor NON era possibile prendere manco un caffè dalla vitalità che c’era… Di aperto c’era solo il Blue Iguana che poi aveva già chiuso prima che chiudesse l’Astor. Non parliamo poi del “vecchio” Splendor dove 1 ragazza da sola non so quanto si sarebbe fidata a passare dalla piazza la sera… quindi i flussi persi sono 0.

    3) Da quel che so io non è che i vecchi proprietari si sono “allacciati” ad altre cordate, ma sono gli stessi soci, di cementificazione non ne vedo l’ombra. Che si è riqualificata, conservando l’antica struttura, una zona molto sporca e degradata ti fa schifo?

    4) Le persone che ci lavorano sono di piu’ (frequentando le vecchie sale cittadine è facile notare le stesse facce di prima + altre nuove), quindi il saldo è positivo, visto che Massa non sapeva sfruttare il movimento di gente in centro (era sempre tutto chiuso…)

    5) In centro non vedo tutta questa densità abitativa, la densità la vedo a Romagnano, Zecca, Poggi, Villaggio San Leonardo e pochi altri nuclei; gente che al cine già ci andava in auto. La differenza è che ora arrivi al Multisala e trovi parcheggio al volo; mentre ora con le piazze chiuse e nessun parcheggio realizzato tocca di girare per trovare parcheggio, visto che i pochi posti rimasti sono occupati dai residenti. In piu’ chi viene da Carrara deve fare meno Km e trova subito parcheggio.

    Sono sinceramente dispiaciuto che questa analisi venga fatta dal M5S; in questo articolo non viene minimamente tenuta in considerazione l’importanza dell’investimento e il fatto che tantissimi massesi e carrarini (me compreso per vedere alcuni films che non passavano qui) andavano al cinema a Sarzana e Spezia (questo non è inquinamento?), questo articolo sembra piu’ voler “andare dietro” ai ragionamenti fatti da Martina Nardi che anzichè vedere come un’occasione ha visto questo investimento come “il diavolo”.
    In piu’ questo articolo indica una grave disinformazione (manco sapevi che a Carrara i cinema erano chiusi da quel pò), molto pressappochismo, il paragone di 2 situazioni diversissime (una un’allargamento dell’offerta cinematografica della società che già gestiva i cinema, l’altra l’arrivo di una delle piu’ grandi catene cinematografiche contro i piccoli cinema).

    Voi ci andate al Multisala? Io si. Avete in mente “infilare” a Massa tutte le macchine che sono parcheggiate lì quando c’è tanta affluenza? Altro che inquinamento, ci sarebbero le macchine parcheggiate anche sui terrazzi!

    E poi: se avessero fatto un multisala anzichè a Massa nelle vicinanze, che so, proprio un UCI come ad Arezzo. Li sì che i “vecchi” dipendenti sarebbero rimasti a casa e Massa sarebbe rimasta senza cinema! E allora tutti a lamentarsi che a Massa non investe nessuno!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: