Skip to content

Nuovo ospedale Apuano, ci arriveremo in gondola !

9 novembre 2010

 

Le piogge delle ultime settimane hanno rivelato quanto sia infelice la scelta del sito del nuovo ospedale, dalle foto potete ben vedere come l’acqua dei  molti canali che lo costeggeranno sia quasi al livello del terreno. In pratica, per non galleggiare,  dovrà poggiare su  palafitte e  pensate cosa potrebbe succedere se fossero previsti dei seminterrati. Senza dubbio la struttura crea qualche perplessità, alla luce del fatto che su un suolo di questo tipo sarà ben difficile garantire la stabilità di un edificio di queste dimensioni. Altro problema che probabilmente si verificherà sarà relativo al peggioramento del drenaggio delle acque nella zona limitrofa, la presenza del nuovo ingombro edilizio  porterà  evidenti disagi ai residenti nei dintorni, in pratica avremo una piccola Venezia con relativa acqua alta nei giorni di pioggia o di libeccio. D’altronde dopo le recenti dichiarazioni del Sindaco Pucci non vorranno mica tombare i canali ?

Il nostro territorio non è in grado di sopportare una sola goccia di cemento in più, ce lo sta dicendo in maniera netta ed inequivocabile, ma sembra che il partito del cemento sia più importante dei cittadini, ormai a Massa bisognerebbe costruire solo riutilizzando le cubature esistenti….. Siamo ancora in tempo, il nuovo ospedale facciamolo riutilizzando il mercato ortofrutticolo delle Jare che sta creando qualche problema economico al Comune, risolveremmo due questioni in un colpo solo, altro che l’ennesimo supermercato.

Cari massesi invece di acquistare un’auto pensate ad una gondola, che in caso di ricovero al pronto soccorso potrebbe salvarvi la vita…poi non vengano a dire che non lo sapevano !!

Vedi il nostro precedente post : Costruire ospedali sulle paludi

 

 

 

 

 

 

 

 

Advertisements
3 commenti leave one →
  1. luca bianchi permalink
    10 novembre 2010 09:12

    beh visto che cosa ha detto il sindaco al riguardo del piano regolatore (ha scoperto che siamo rimasti al1980!) non mi stupirei se poi difronte allo scenario che si prospetta con il nuovo ospedale dicesse che non sapeva che in quella zona ci sono dei fossi e pure il mare vicino!!! INVESTIAMO NEI PEDALO’!

    Mi piace

  2. Gianni permalink
    10 novembre 2010 14:39

    “SI… PUO’… FARE!” 😀

    Mi piace

  3. Angela Trupia permalink
    10 novembre 2010 15:09

    Per avere le strade percorribili, acqua potabile, casa, scuola, una pensione futura che ti permetta di vivere con dignità, ospedali che funzionino, aria pulita, terreni non inquinati da rifiuti tossici, una giustizi che funzioni ecc.
    Per avere tutto questo che poi è quello che ci serve per condurre una vita non dico serena perché ci sarà sempre qualcosa che si potrebbe avere per stare meglio.
    Ma se non ci sono le cose di base, allora si che la nostra vita diventa un inferno.
    Per avere queste cose, c’è una semplice quanto scontata “ricetta” l’amministrazione degli apparati di controllo pubblico” devono essere privi di tutte quelle “interferenze” che possono generare gli “interessi privati” nel controllo del territorio.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: