Skip to content

Ottopassi… verso la fine dei partiti.

4 ottobre 2010

“Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci” (Gandhi)

Leggendo l’articolo apparso il 17 settembre 2010 sul blog ottopassi, abbiamo sorriso e serenamente rispondiamo nel merito.

Beppe Grillo non è per noi un leader, semmai un catalizzatore di idee e di persone. Come più volte ha spiegato, lui non si candiderà in alcuna elezione ma sosterrà i programmi e i candidati che scaturiranno da una scelta condivisa in rete, tra gli aderenti al Movimento 5 Stelle.

Si, Movimento, perché non siamo un partito e non aspiriamo a diventarlo. Non verranno fatte alleanze con nessun partito o con nessun finto movimento, ma solo con i cittadini , con i comitati e i veri movimenti, che lottano per la salvaguardia dei beni comuni e per un nuovo modello di sviluppo, alternativo all’attuale.

Se Beppe Grillo ha preso le distanze da Di Pietro e da IDV, come del resto da tutti gli altri partiti , non può che farci piacere: la sua scelta personale rispecchia la volontà del Movimento ed è conforme e coerente con quanto noi come gruppo territoriale abbiamo sempre sostenuto. (http://www.meetup.com/beppegrillo-massa-montignoso/messages/boards/thread/5627376/20#26706950 ; http://www.meetup.com/beppegrillo-massa-montignoso/messages/boards/thread/5627376/20#26706962)

A Massa poi, IDV è anche questo: http://www.iltribuno.com/articoli/201009/idv-massa-e-carrara-nel-regno-di-evangelisti-fam.php

Nel “ non statuto del Movimento 5 Stelle, all’art. 4 si legge:

Il Movimento 5 Stelle non è un partito politico ne si intende che lo diventi in futuro. Esso vuole essere testimone della possibilità di realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e di confronto democratico al di fuori di legami associativi e partitici e senza la mediazione di di organismi direttivi o rappresentativi, riconoscendo alla totalità degli utenti della rete, il ruolo di governo e di indirizzo normalmente attribuito a pochi”.

Ci piacerebbe quindi che Ottopassi ci dicesse dove trova le sue informazioni, false, sul Movimento 5 Stelle: chi sono questi coordinatori regionali, provinciali, comunali e da chi sarebbero composte queste strutture politiche? Vorremmo ci dicesse da quali riunioni e votazioni gli risulta che esistano queste figure politiche nel Movimento 5 Stelle, nella nostra provincia. Bisogna essere in grado di dimostrare ciò che si afferma, altrimenti l’informazione non può ritenersi attendibile. E sfidiamo ottopassi a dimostrare ciò che ha detto ed in ogni caso lo invitiamo a pubblicare sul suo blog questa risposta, come è giusto e democratico che avvenga.

Inoltre il Movimento 5 Stelle ha rinunciato ai rimborsi elettorali (Emilia Romagna; Piemonte;), rispettando la volontà degli Italiani che li avevano soppressi con un referendum. Gli eletti stanno promuovendo iniziative per una vera riduzione dei costi della politica, oltre ad essere attivi al fianco dei cittadini e dei movimenti/comitati: questo è dimostrato nonostante la campagna diffamatoria creata ad arte per denigrare il movimento dalla stampa, serva di partiti, banche, industriali e alte prelature del Vaticano.(solo un paio di esempi: http://www.ecoblog.it/galleria/big/la-mappa-del-potere-di-a2a/1 ; http://www.ecoblog.it/galleria/big/la-mappa-del-potere-di-a2a/2 ).

Ma la cosa che ci caratterizza e qualifica come “diversi” dai partiti è che gli eletti del Movimento 5 Stelle saranno incensurati e faranno massimo due mandati cosi come proposto con il primo V-day con la presentazione di una legge popolare (350.000 firme raccolte in un giorno).

Venendo al presunto caso del Popolo Viola di Massa Carrara: precisiamo che l’articolo di ottopassi riporta affermazioni non vere e anche un po’ diffamatorie in quanto il sig. Trevisan, coordinatore IDV di Massa, è ancora iscritto al gruppo. Semplicemente non è più amministratore.

Vi postiamo la spiegazione trasparente data a Trevisan, sul gruppo, da Marco Di Gennaro:

Buonsenso suggerisce che amministratore non possa diventare una persona con incarichi in partiti. Rappresenterebbe un palese conflitto di interessi o comunque determinerebbe una strumentalizzazione diretta non opportuna. Sei stato nominato amministratore poiché non si sapeva che tu avessi incarichi in un partito ma appena accortici è stato ripristinato il rispetto delle regole. Regole prese di comune accordo tra il sottoscritto, Pier Paolo Marchi e Severino Meloni per la gestione organizzativa condivisa del No-B Day del 5-12-09. Il profilo “No Berlusconi Day Massa Carrara” è stato creato a tal scopo, e queste persone ne hanno le credenziali d’accesso e quindi di amministrazione, comparendo tutti e tre fino alla data del 5-12-09 come amministratori del presente gruppo. Dopo tale data è stato fatto un passo indietro da tutti i soggetti politici lasciando come persona di riferimento Giovanna, assistita in seguito da Mary Moon. Persone indipendenti da soggetti politici.[…]”

Il signor coordinatore di IDV continua comunque in piena libertà da censure e senza alcuna estromissione dal gruppo, come invece si afferma nell’articolo di ottopassi, a postare sulla pagina del popolo viola di Massa-Carrara. I messaggi da lui lasciati in bacheca sono, senza ritegno, messaggi di propaganda per IDV, per sue iniziative o che indirizzano a pagine Facebook dove lui è amministratore/fondatore, tra cui un’altra pagina del popolo viola, da lui creata.

In accordo con le altre persone/gruppi che hanno condiviso inizialmente la piattaforma del gruppo Viola di Massa Carrara, riteniamo che il sig. Trevisan avendo creato un nuovo gruppo del Popolo Viola di Massa Carrara si sia di fatto autoescluso da quello “storico”. Noi conosciamo democrazia, rispetto ed educazione, quindi lasceremo il sig. Trevisan e i suoi seguaci nel gruppo storico del PV di Massa Carrara.

Altra critica ad Ottopassi:

se chiami “politicanti” i grillini, d’impeto ti mandano un bel vaffanculo. Ma sicuramente poi, se vorrai ascoltare, ti spiegheranno la differenza tra loro e i politici di professione. Nessuno ha mai detto che i grillini non fanno politica: al contrario fanno la vera Politica, il bene della comunità e comunque mai ti “sfidano all’arma bianca”: il Movimento 5 Selle non è violento come qualcuno vuol far credere , e come tu con quella frase fai intendere. Informati dalla Digos, siamo brave persone. La nonviolenza è per noi un valore fondamentale.

Movimento 5 Stelle – Massa e Montignoso, 4 ottobre 2010

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: