Skip to content

Costruire ospedali sulle paludi…

24 settembre 2010

Sarà per caso una moda costruire ospedali sulle paludi ?? Sul Fatto di oggi compare la vicenda dell’ospedale di Bergamo, appena costruito e finito già sott’acqua, certo a prima vista le similitudini con la zona dove sorgerà il nuovo ospedale Apuano sono molte. Spesso in Italia assistiamo a progetti sconsiderati dove l’unico obiettivo è far guadagnare le lobby del cemento, l’importante è costruire tanto paghiamo noi….!

Ecco l’articolo originale :

24 settembre 2010


Oltre 300 milioni per l’ospedale di Bergamo Ma il gioiello di Formigoni è già sott’acqua

La struttura è stata incredibilmente costruita su una zona paludosa. Per questo l’inaugurazione, prevista per la scorsa primavera, è stata rinviata al 2011

Un ospedale costruito sopra un ex palude. Fondamenta infilate nell’acqua e quindi mobili, instabili, pericolose. Capita l’avveniristico ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, opera da 340 milioni di euro per 1.200 posti letto. Un bel pasticcio per quello che il governatore Roberto Formigoni ha definito “un fiore all’occhiello della sanità lombarda”. Sì perché i lavori di consolidamento, pensati e calcolati, non sono sufficienti a contenere la falda. Conclusione inevitabile: l’inaugurazione prevista per la per la primavera 2010, spostata a quest’inverno, slitta verso la fine dell’estate 2011. Un’altra grana per il nuovo ospedale, già finito sotto la lente della procura per una vicenda che riguarda presunte irregolarità in alcuni capitolati d’appalto relativi alla fornitura di attrezzature……continua..http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/09/24/oltre-300-milioni-per-lospedale-di-bergamo-ma-il-gioiello-di-formigoni-e-gia-sottacqua/64043/

Advertisements
3 commenti leave one →
  1. emanuele della amaggesa permalink
    24 settembre 2010 13:01

    è davvero una porcheria avendo a disposizione un ‘area come il mercato ortofrutticolo di Montignoso inutilizzato e predisposto ad accogliere una struttura ospedaliera

    Mi piace

  2. Gianni permalink
    24 settembre 2010 20:59

    Che i terreni siano paludosi è un dato di fatto, ma se si vuol costruire poprio in quella posizione, si dovrà pur tener conto dell’aumento di livello del mare :

    http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/ambiente/clima-nasa/clima-nasa/clima-nasa.html

    Mi piace

  3. luca bianchi permalink
    24 settembre 2010 23:59

    Che strano mi sembra di aver già visto questa scena…..un mega ospedale super moderno disegnato da un mega architetto….un sacco di soldi (nostri!) spesi…..una zona paludosa vicino al mare…..i garage che si allagano continuamente…..delle pompe che tirano via l’acqua e che funzionano 24h (con altre spese in più, a nostre spese!!)….aaaah ecco non me lo stavo sognando esiste già questo ospedale ed è proprio vicino a noi: è il caso dell ospedale unico della versilia….e si perchè è giusto copiare dai cugini versiliesi un grande successo per la spesa pubblica! Bene ora aspettiamo (coi i classici tempi) la costruzione del nuovo ospedale, poi faremo tutti u ooooh di sorpresa quando inizierà ad affogare…..tanto al solito paga Pantalone…..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: