Skip to content

Guardate cosa galleggia nel Frigido…

26 luglio 2012

(Si sconsiglia la visione ai deboli di stomaco)

All’inizio del mese di Luglio il MoVimento 5 Stelle è stato contattato da alcuni cittadini che abitando lungo l’argine del Frigido godono appieno dei malfunzionamenti del depuratore delle Querce. Hanno raccontato una situazione molto grave, fatta anche di alcuni sversamenti di acque maleodoranti nel fiume in ore notturne e in concomitanza di particolari condizioni meteorologiche. Queste persone, pur avendone diritto, per mesi non hanno ricevuto risposte dagli organi preposti interpellati. Il sindaco ha rimpallato a Gaia, attuale gestore del depuratore; il Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri ha rimpallato ad Arpat, mentre il disagio rimaneva forte e chiaro.

Il M5S ha raccolto la testimonianza di questi cittadini effettuando insieme a loro diversi sopralluoghi alla bocca di scolo dell’impianto nel fiume constatando che, anche in un normalissimo pomeriggio estivo, l’acqua che ne fuoriusciva aveva un odore e un colore poco rassicuranti.

Il 5 luglio è stato rilevato un ben più grave sversamento che ha formato una vera e propria vasca di liquami nel Frigido, con tanto di schiuma e feci. Anche stavolta nessuna azione o rilevamenti immediati dalle istituzioni. L’Arpat solo 4 giorni dopo la segnalazione degli interessati ha provveduto alle analisi di merito e, dovendo ammettere il danno ambientale, ha intimato al gestore la rimozione degli sversamenti. Gaia si è ben guardata dal recepire l’ordine, consentendo al materiale di spargersi, oltrepassare la foce del fiume e giungere in mare. L’alga tossica, che sappiamo svilupparsi in ambienti ricchi di residui organici, potrebbe essere messa in relazione con la pervicace incuria di chi dovrebbe vigilare e tutelare la nostra salute? Tutto questo fa parte di una vera politica di rilancio del nostro territorio? Pensate che torneranno il prossimo anno quei rari turisti che per accedere a “quel mare” hanno persino dovuto pagare il parcheggio?

Il M5S, assieme a cittadini indignati dall’arrogante immobilismo, ha depositato formale denuncia alla Procura della Repubblica chiedendo il sequestro preventivo del depuratore e che si proceda nei confronti dei responsabili del caso.

Scrivici a info@massa5stelle.it

Seguici su Twitter e Facebook

About these ads
7 commenti leave one →
  1. Carlo permalink
    27 luglio 2012 15:04

    Ma di cosa vi preoccupate? A Massa siamo governati da sinistraECOLOGIAlibertà ci pensano loro a salvaguardare come si deve il nostro ambiente, lo hanno scritto sul nome!

  2. 27 luglio 2012 21:04

    Molto bene, un’azione doverosa : c’era bisogno di prendere posizione su un lassismo che ha del criminale

  3. Idalgo permalink
    28 luglio 2012 06:51

    In questi giorni ci sta martellando in Tv uno spot pubblicitario che ad un certo punto dice: “…peccato! sono sempre i migliori esploratori che ci lasciano…..”. La stessa cosa accade nella nostra realtà. I migliori spariscono, vengono oscurati, ed a governare sono sempre i soliti incapaci. Mi auguro che questi servizi, che queste realtà, che tutto il nostro impegno, riescano ad aprire gli occhi ai cittadini, affinchè, una volta per tutte, finiscano nel dirupo gli incapaci…..

  4. Luca Raiteri permalink
    30 luglio 2012 09:31

    Condivido in pieno questa vostra iniziativa, farò quello che posso per diffonderla soprattutto a Ronchi che frequento per vacanze e per lavoro da tantissimi anni e a cui sono perciò molto affezionato.
    Se avete una petizione fatemelo sapere, potrei farla firmare a più persone possibile. Sarebbe un modo ottimo per far conoscere il problema ai cittadini e soprattutto per scuoterli dall’ indifferenza dall’ immobilismo.

  5. lino permalink
    6 agosto 2012 21:51

    Az oggi 6 agosto su un quotidiano c’è la foto di Minuto che tranquillizza dicendo che problemi al depuratore non esistono come direbbe Di Pietro che c’incastra sta persona ?

    • Carlo permalink
      8 agosto 2012 08:08

      Minuto è il rappresentante del nostro Comune nel consiglio direttivo di Gaia, nonchè presidente dell’associazione politica 28 Aprile del sindaco Pucci. Ovviamente difende la posizione da buon guardiano.

  6. Gianluigi permalink
    25 agosto 2012 14:17

    Nel 2004 ero alle prese con la mia tesi progettuale di laurea in ingegneria civile “Confronto fra tecnologie innovative per l’adeguamento del depuratore ex Cersam” che prevedeva il raddopppio del depuratore ex Cersam a fronte della chiusura definitiva del depuratore delle Querce, l’anno successivo se non ricordo male ci fu l’appalto concorso proprio per realizzare cio’.
    Sono passati ben 7-8 anni, Promesse ne sono state fatte, proclami anche, soldi ne sono stati spesi, lavori ne sono stati fatti ma tutto purtroppo e’ ancora nelle condizioni iniziali !
    Bisognerebbe ricordarsene quando ognuno di noi esercita il proprio diritto al voto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 3.800 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: