Vai al contenuto

Emergenza canile: il Movimento 5 Stelle Massa chiede spiegazioni a Volpi

8 aprile 2014
1488250_10202200971258329_2107814771_n

La scorsa settimana Luana Mencarelli, del gruppo consiliare del M5S di Massa, ha protocollato in Comune un’interpellanza che ha come oggetto il canile sanitario della nostra città.
Massa dedica alla tutela dei cani raccolti sul nostro territorio una struttura fatiscente che si trova nei locali dell’ex mattatoio in via Galvani, che copre anche i comuni limitrofi, sprovvisti di un canile sanitario.

A parte l’etica civile che vede nel rispetto e nella tutela di ogni specie vivente una forma di reale progresso sociale, ci sono anche precise disposizioni di legge, sia nazionali che regionali che disciplinano i Comuni in quello che è un loro onere, ovvero il contrasto al randagismo e il benessere degli animali presenti sul territorio. Per questo sono a disposizione dei comuni dei finanziamenti Regionali atti alla ristrutturazione e costruzione di nuovi canili sanitari che rispondano a tutte le direttive di accoglienza e tutela del benessere psicofisico dei cani. La struttura di via Galvani è interessata da un progetto PIUSS che la riqualificherà ad altro uso e il canile sanitario dovrà cessare la sua attività in loco. Si aprono due strade: la costruzione di un nuovo canile sanitario o il trasferimento dei cani in una struttura extra comunale o privata.

Il Movimento 5 Stelle di Massa chiede al Sindaco Alessandro Volpi :

  • Cosa intende fare per risolvere il problema
  • Entro quale data gli spazi della struttura attualmente esistente dovranno essere liberati per il completamento dei lavori del PIUSS
  • Se ha già provveduto ad individuare un luogo dove collocare il nuovo canile sanitario
  • Se ha già provveduto ad informare la Regione circa la necessità e l’urgenza della ricollocazione del canile sanitario, in vista della richiesta di finanziamento regionale dedicato
  • Se l’amministrazione, data l’urgenza del trasferimento, ha considerato i tempi necessari per produrre le azioni e la documentazione entro i termini previsti per la domanda di contributo

Amare gli animali non significa solo accarezzare e accudire il cane o il gatto che abbiamo in casa e che fa parte della nostra famiglia, significa non dimenticarci di tutti gli altri, meno fortunati, che non hanno casa, non possono contare su nessuna carezza e dare loro ogni tutela possibile affinché la loro vita sia rispettata. I cani non sono pacchi da spostare da un Comune ad un altro, tra l’indifferenza generale, non sono strumenti di propaganda politica, sono esseri viventi che hanno dei diritti, non solo morali, ma anche legali. E il Movimento 5 Stelle Massa è e resterà vigile affinché quei diritti siano rispettati. Faremo la guardia con estrema determinazione a difesa dei nostri cani!

Cristina Piccini

 

Foto di Isabella Faggion

AmbienTiAmo evento #M5S

4 aprile 2014

ambientiamo.

Domenica 6 Aprile, presso le stanze del Teatro Gugliemi di Massa, alle ore 16:00 avrà luogo l’evento “AmbienTiAmo” una giornata dedicata alle criticità ambientali del territorio Apuo-versiliese, promosso dai MeetUp di Pietrasanta, Seravezza, Forte dei Marmi, Camaiore, Massarosa, Livorno e dai gruppi del Movimento 5 Stelle di Massa, Carrara, Montignoso e Viareggio.

Sono previsti vari interventi che tratteranno temi quali i Rifiuti: “Dal nuovo piano regionale al gestore unico. Referendum tradito e ricadute locali.” Relatori: Andrea D’alessandro e Marco Di Gennaro;

Discariche: “Ex Cava Fornace, un pericolo sottovalutato”, interverranno nel dibattito Fagnini Gian Marco e Paolo Lenzetti consigliere al comune di Montignoso.

Particolare attenzione inoltre verrà posta sulla problematica Cave: “Parco delle Apuane, storia e paradossi.” Relatore: Rosalba Lepore. Sull’argomento interverrà anche Luana Mencarelli, consigliere M5S al comune di Massa, che affronterà il tema del “Piano paesaggistico della Regione Toscana e il far west delle autorizzazioni”.

info@massa5stelle.it

Elezioni europee 2°turno.Votazione online oggi #vinciamonoi

3 aprile 2014
Schermata 2014-03-31 alle 14.04.00Buongiorno a tutti!

ricordiamo che oggi, gio 03/04/14 dalle 13:00 alle 23:59 sono aperte le votazioni online al secondo e definitivo turno per la scelta dei candidati alle prossime elezioni europee.

Con piacere vi notifichiamo che il candidato del gruppo di Massa Marco Di Gennaro ha passato la prima selezione ed è in lizza per questo turno finale.

Grazie per la tua partecipazione

Elezioni europee 2014. Votazione online oggi #vinciamonoi

31 marzo 2014
Schermata 2014-03-31 alle 14.04.00Buongiorno a tutti!

ricordiamo che oggi, lun 31/03/14 dalle 10:00 alle 21:00 sono aperte le votazioni online per la scelta dei candidati alle prossime elezioni europee.

Grazie per la tua partecipazione

La vignetta di #Fruzzetti

30 marzo 2014

Oggi pomeriggio saremo presenti presso il pontile di Marina di Massa con un gazebo per raccolta firme #maipiùnominati

La tua firma per chiedere insieme a noi di inserire nel regolamento Comunale la scelta degli scrutatori con:
1.sorteggio tra gli iscritti all’albo
2.priorità a disoccupati, studenti non lavoratori e pensionati con la minima (isee max 18.500€)
3. rotazione dopo 2 turni consecutivi
4.una persona a famiglia

Cosa sarà passato sulla strada per Casette?

27 marzo 2014
3661881095_16f23e62fe

La strada che porta a Casette è stata oggetto di una vasta frana ma, vista la sua fondamentale importanza per l’abitato del paese, è stata sottoposta a passaggio limitato dei veicoli per garantirne la sicurezza.
Lo scorso mese gli abitanti segnalavano il passaggio di un trasporto eccezionale con un mezzo per la lavorazione delle cave dal peso visibilmente superiore a quello previsto dai cartelli segnalatori, che nel frattempo erano spariti dalla strada.
Alla luce di quanto riferito dai cittadini ci siamo attivati con un’interpellanza per avere l’esatta conoscenza dei fatti, chiedevamo

  • quale fosse il limite massimo di carico della strada,
  • che tipo mezzo (marca e modello) è stato trasportato,
  • se sono state fatte verifiche di stabilità dopo il transito
  • se sia conveniente rivalutare il limite di peso consentito del tratto stradale in oggetto

La risposta data dal vicesindaco Uillian Berti è degna dei famosissimi Bignami e forse li supera, scrive che il divieto di transito è di 35 t, che l’autorizzazione al transito eccezionale era con limite di 40 t e che tutto è sotto controllo.

Poche righe per rispondere il nulla ed eludere la domanda più importante, che tipo di mezzo è passato? E se non lo sapevano chi garantiva che la strada non sarebbe crollata? Chi doveva controllare che il mezzo in transito non fosse superiore alle 40 t?

Interpellanza e risposta su transito eccezionale strada Casette

Foto di H8rro

La vignetta di #Fruzzetti

23 marzo 2014
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 3.466 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: